I (non ci si crede) preferiti di gennaio 2015

Di tutti i mesi tremendi del tuo recente passato, gennaio non fa eccezione. Si apriva in realtà con i migliori auspici di pace e serenità, ma una tragedia inaspettata ha sconvolto tutto e ora si arranca come si può, vivendo giorno per giorno senza fare progetti che vadano più in là di una settimana, nemmeno nella mente per il gusto di farli.

In tutto ciò qualche preferito c’è comunque stato e alcuni anche niente male. Tra questi ad esempio:

– Londra, dopo tantissimo tempo.
– La Tate Modern.
– Lo smalto n. 404 di Pupa.
– Il rossetto Velvet Lipstick n. 02 di Deborah Milano.
– “Il fidanzamento del Sig. Hire” di Simenon.
– Fare una cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato da te.
– La biblioteca di Affori. La bibliotecaria di Affori. L’iscrizione al sistema di media library.
– La cena al giapponese con l’amica Yukiko.
– Scoprire che sei circondata da persone meravigliose.

Annunci

8 commenti

Archiviato in i preferiti del mese

8 risposte a “I (non ci si crede) preferiti di gennaio 2015

  1. Oh no, non mi piace affatto (a parte l’ultimo punto dei preferiti).

  2. vassilissa

    Mi spiace tanto, Lise. Un abbraccio, Vassilissa

  3. Che carine che siete, grazie

  4. Dan(iela)

    Lise, mi dispiace leggerti così giù in questi ultimi mesi.
    Ti abbraccio e spero che la ruota giri presto.

  5. Caroline

    Lise, mi aggiungo anch’io al coro di abbracci. Spero tu possa ritrovare presto la serenità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...