Continua la filosofia del pallone o piuttosto dello sport in generale

Un mese fa l’Italia era un Paese da 60 milioni di commissari tecnici. Poi è andata com’è andata. Adesso, all’improvviso l’Italia è un Paese da 60 milioni di amici di Nibali.
Lo stesso Nibali che nel 2013 aveva vinto il Giro d’Italia (il Giro d’Italia, mica il giro dell’isolato) e non se lo filava nessuno.
Vincenzo chi? Appunto.
Che poi anche il Tour, come il Giro, quest’anno è bellissimo, molte meno crono, molte più tappe di montagna, ciclismo vero, uomini duri, come quello di Coppi e Bartali tanti anni fa.

“Cameriere, per piacere fammi bere c’ho una sete favolosa, al mio amore porti una gazzosa, sono in fuga per la maglia rosa, lascio le finestre spalancate, passa il Giro per le strade,
tutto il resto non conta più.” (Mezza estate – Cesare Cremonini – Sigla ufficiale Giro d’Italia 2013)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in filosofia del pallone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...