I preferiti di maggio

Presto, presto, che luglio è alle porte (cioè, insomma, quasi).
Contrariamente alle aspettative, May di Chanel non sarà tra i preferiti, anzi, è che questo non è un post sugli s-preferiti, altrimenti ci sarebbe finito per forza. Messo la mattina alle dieci, a mezzogiorno era già sbeccato e per di più al centro dell’unghia (il buco c’aveva, una roba mai vista), nonostante il top coat di Dior che asciuga tutto nel giro di quindici secondi. Bocciatissimo, nonostante il colore adorabile. Glielo tireresti in testa, a Mademoiselle buonanima.
Comunque.
– Inaspettatamente, il matrimonio del cugino a San Felice Circeo. Peccato non aver avuto il tempo di farci un post apposito. Cose migliori del matrimonio: il luogo della cerimonia (all’aperto, affacciato sul mare, stupendo), la torta di nozze (millefoglie, adori), essere tu la sorpresa della festa.
– Il roccobabà (un babà grosso come la ruota di un camion, con dentro la crema e ricoperto di crema al cioccolato), che sicuramente avresti apprezzato di più se non ti avessero costretto ad assaggiarlo dopo un pranzo di nozze. E pensare che volevano fartene mangiare uno intero.
– La matita Bosco e la matita Avorio di Neve Cosmetics (la matita Avorio più di tutte, un amore infinito proprio).
– Viaggio al termine della notte di Celine.
Storie Ciniche di Maugham (e sapere che è appena uscito un altro suo libro).
– Il maggio dei libri.
– Il nono anniversario recuperato in extremis.

Annunci

8 commenti

Archiviato in i preferiti del mese

8 risposte a “I preferiti di maggio

  1. Caroline

    Uh che bello Viaggio al termine della notte!
    Sai che ho sentito diverse persone lamentarsi degli smalti Chanel? Ultimamente non ne ho più comprati (troppo cari) ma continuo ad usare i vecchi che ho da diversi anni e sono perfetti, probabilmente devono aver cambiato qualcosa nella formula.

    • io credo che la cosa peggiore degli smalti Chanel sia il pennellino. con quello che costano, avere un pennellino decente mi sembra il minimo. quello di Dior è favoloso, ma perfino quello di Kiko è meglio (e la durata pure). anch’io ho un paio di smalti vecchi: li riesumerò per vedere se si comportano meglio 🙂

      • Dior non l’ho mai provato, ma Kiko sì ed effettivamente il rapporto qualità prezzo è insuperabile. Ho messo un vecchio smalto Chanel proprio sabato e mi è durato fino a ieri, giovedì e domenica ho aiutato il fiancé a montare i battiscopa in casa ed è rimasto intatto. Lo smalto me lo regalò proprio lui tipo 5 anni fa e continua a stendersi benissimo.

  2. Metroicon

    Storie ciniche io ho adorato soprattutto il primo e l’ultimo racconto. Il primo, poi, spassosissimo e così fonte di citazioni! 😉

  3. uh uh, la matita avorio ce l’ho anche io! anche se non ho una grande esperienza di trucchi, mi piace perché è morbidissima.
    ciao lise 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...