Il gran premio dell’indecisione

La settimana scorsa, in seguito ad una fallimentarissima sessione di corsa durante la quale hai invocato a più riprese la morte (o quantomeno uno svenimento), avevi preso la solida decisione di non andare mai più a correre in vita tua. Non dimagrisci, non sei più allenata, non sei più tonica, non sei più contenta, sei solo più stanca e dolorante, che ci vai a fare? Hai comunicato la drastica decisione alla collega F. incontrata lì per lì in ascensore, che quasi non si riprendeva più dal trauma.
Stamattina ti sei svegliata, hai visto che c’era il sole e le hai mandato un messaggio che diceva più o meno: “Portati le scarpe, che andiamo alla montagnetta”. Lei per l’emozione ha scordato ciabattine e bagnoschiuma, le hai dovuto prestare tutto tu.
Questo perché sei una donna coerente.
Stasera le colleghe vanno all’inaugurazione della stagione outdoor al Diana. Che, per chi non fosse di Milano, è un hotel molto chic, con un giardino stupendo. Non che abbiano cercato di coinvolgerti molto, ma hai ovviamente rifiutato, sostenendo che fuori dall’hotel c’è una tua foto con la scritta “Io non posso entrare”. Solo che ti hanno girato un invito a un’altra serata, da un’altra parte, per giovedì sera. Sei molto tentata. Il posto, soprattutto, ti incuriosisce.
Ma che senso avrebbe accettare per poi trovarti sconfitta davanti all’armadio e rinunciare ad uscire quando le altre sono già fuori? Potresti chiedere se puoi partecipare via skype.

Annunci

4 commenti

Archiviato in the city

4 risposte a “Il gran premio dell’indecisione

  1. Hanno invitato anche me al Diana. Ho pensato che dovrei tornare a casa, lavarmi, truccarmi decentemente e trovare nell’armadio qualcosa di decente che non sia il paio di jeans “a tuta” che porto sempre nel quale entrare. Poi ho pensato al mio divano e al kindle con un bel libro al 56% che mi aspetta.

  2. Denise Cecilia S.

    Oh-come-capisco.
    Specie con riferimento ad uscite, hotel chic et similia.

  3. se vi può consolare (a me un po’ ha consolato), le mie colleghe che ci sono andate han detto che era una serata orrenda e sono scappate a casa prestissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...