Pensieri sparsi

Ieri sera stavi twittando, volevi scrivere “un’unghia” e il suggeritore automatico dell’iPhone voleva suggerirti “un unghia”. Eri (e sei tuttora) imbarazzata davanti a questo orrore di ortografia e di grammatica e ti sei ricordata di una pubblicità sempre di Apple vista in giro anni fa, in cui troneggiava un terrificante “un’altro”. Ma che problemi hanno con gli apostrofi?

Zanetti, che in tutta la sua lunga e onorata carriera non ha mai perso neanche un capello, dalla sua perfetta cofana da playmobil, si è ritrovato ieri con un infortunio da metter fine alla carriera (va be’ che voleva smettere, però…). Questa ti sembra solo l’ennesima dimostrazione di un 2013 veramente avverso, forse il Capitano faceva meglio ad andare dal Mago do Nascimento, invece che dal Papa.

Non sai bene come, ma ti sei infilata in una serie di libri da leggere che ti respinge peggio di un millepiedi sul basilico. Tipo che preferiresti guardare una puntata di Uomini&Donne che metterti sul letto a leggere. L’altro giorno hai visto una signora davanti a te sulla metro con in mano un romanzo di Danielle Steel e l’hai invidiata moltissimo. E allora dici basta, no a tutti i percorsi di lettura programmati, concluderai il libro che stai leggendo (per carità) e poi ti infilerai in una spensierata serie di “easy reading” porcheria. Perché ti mancano quei momenti in cui eri disposta a non far niente, a lasciare la casa in disordine, la pasta che scuoce sul fuoco, l’acqua che scorre nel lavandino e vieppiù altre catastrofi domestiche pur di non abbandonare la lettura. Ora ti basta il volo di una falena per distrarti.
Tuttavia sabato sera hai fatto un giro in Mondadori e dal primo espositore delle novità volevi portar via tutti i volumi. Eri un po’ preoccupata, fortunatamente dal secondo espositore non volevi niente (erano tutti romanzi al profumo di qualcosa). Stupendoti della tua virtù, non hai comprato.
Il guaio è che la prossima cinquina del Gruppo di Lettura la devi portare tu. C’è grossa crisi.

Annunci

11 commenti

Archiviato in filosofia del pallone

11 risposte a “Pensieri sparsi

  1. Io ho appena finito “Il piantagrane” di Marco Presta: non è male e scorre bene. La cosa migliore che ho letto quest’anno però rischia di essere “Open” di Andre Agassi 🙂

    • il piantagrane ce l’ho e in effetti un calcio in bocca fa miracoli mi aveva divertito. Open me lo sponsorizzano tutti in ogni dove e ho pure quello, ma mi attira zero, non mi interessa lui e non mi interessa il tennis. tutti quelli che l’hanno letto mi dicono che nemmeno a loro interessavano né lui né il tennis, eppure boh. comunque cerco porcherie più porcherie, cose che vuoi sapere come va a finire, tipo grisham insomma.

      • Oh beh. Io direi di Open leggiti il primo capitolo: se non ti piace quello archivialo senza rimpianti, sennò ci sentiamo quando hai finito il libro.
        cose più terra terra ancora, ma godibili, per me ultimamente sempre Andrea Vitali.

  2. ma Vitali non è il genere che mentre ti si allaga la casa tu continui a leggere per vedere come continua, no?
    io quello cerco, ora come ora, che se mi suona alla porta Jack Gyllenhal (o come diamine si scrive) io non apro perché sto leggendo
    🙂
    (sto meditando sul Trono di Spade, vi saprò dire)

  3. Dan(iela)

    Sono nella stessa situazione in fatto di lettura, e non perchè il libro sia brutto, ma perchè è scritto tipo in corpo 4: perderò completamente la vista prima di finirlo. Ahhh voglia di primavera e letture scorrevoli…

    • vedi a cosa serve l’ereader? a impostare la dimensione del carattere come vuoi tu. io che sono una talpina, aumento di tre volte e voilà, il libro di 150 pagine diventa all’improvviso un’enciclopedia a volumi, ma almeno riesco a leggerlo 🙂

      • Dan(iela)

        Mi farò prestare il kindle da mia figlia 🙂 (ma mi sa che questo libro non lo trovo in ebook).

  4. Il trono di spade ha accompagnato i mesi della mia gravidanza ma c’è un problema: è scritto male e non finisce..

  5. CheleAlwaysLate

    give a try to Hunger Games!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...