Di libri e di altri demoni

A volte capita di imbattersi in libri così densi che dopo aver letto solo venti pagine è già passata tutta la serata e si emerge da certe parole, certe espressioni, con l’impressione di non essere più gli stessi. Per esempio ieri ti colpiva questa cosa, che ad un certo punto la vita scappa e scappa con tutto il malloppo, lasciandoti lì, mamma mia che brivido. E una definizione di amore, di una situazione amorosa, che ti ha riportato alla mente l’ex amante storico, con tutto il suo carico di dolore, per fortuna ormai talmente superato e archiviato da non fare più male.
E pensare che ti sembrava un libro di poche pagine, che avresti letto in fretta, nel giro di un giorno seduta sulla sdraio dell’ultimo agriturismo di queste passate vacanze. E invece no, si legge piano, come un vino un po’ intenso che va gustato lentamente. E pensare che non eri neanche sicura di volerlo leggere. Tu e il tuo pozzo di ignoranza che spalanca voragini di giorno in giorno, di pagina in pagina, di riga in riga.
Le vacanze estive sono state di turismo, gastronomia e relax. Avresti voluto fare un viaggio più esotico di Umbria e Toscana, che comunque ti sono piaciute, ma speri che sarà per il prossimo anno. La Pina invece queste vacanze se le è godute moltissimo, scorrazzava per i giardini in tutta libertà, tornando poi sempre da voi, che siete procacciatori di coccole, cibo e sabbietta pulita (non necessariamente in quest’ordine). Se le è godute talmente tanto che le piaceva perfino farsi accarezzare e siete riusciti a farla avvicinare addirittura a due bambini (due bambini educatissimi, va detto), lei che dai bambini è sempre fuggita galoppando. Sembrava una gatta affettuosa. Se le è godute talmente tanto che alla fine della vacanza, quando ha capito che non ce n’era proprio più, è stata durissima infilarla nel trasportino e puntava le zampine contro i bordi e non abbassava la testa e ha miagolato con disperazione per tutto il tragitto fino a Milano.
Ora che siete rientrati sembrate un po’ disorientati tutti e tre, tra il tempo e la routine e in particolare nel caso tuo la dieta, che le vacanze gastronomiche sì belle, peccato per la bilancia.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Senza categoria

7 risposte a “Di libri e di altri demoni

  1. Dan(iela)

    Bilancia… 😥

  2. pensavo che fosse un libro noioso

  3. edi

    bentornata. La mia bilancia, quando mi ha rivista a settembre, per poco non mi sputava in fronte.

  4. eri tu che scrivevi degli ebook vero?
    ho deciso che voglio un lettore ma li odio perchè non riesco a capire cosa leggono i lettori dei mezzi pubblici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...