La svolta

Anche se non sembra hai esportato quasi tutto il vecchio blog, tranne alcuni mesi, che proprio non ne volevano sapere. Tra questi, con tuo dispiacere, c’è anche maggio 2004 e il tuo primo bacio con Stear. Come farai ora, tu che sei un disastro con le ricorrenze e che tutti gli anni andavi a controllare la data in archivio? Ora semmai il problema è importare tutto in wordpress: alcuni file non ne vogliono proprio sapere e il sistema dichiara frasi buffe tipo “the file does not exist” che la prima volta ti fanno sorridere, la quinta no.
Alla fine di tutto hai attivato anche il redirect e benché splinder sostenga che il redirect ha funzionato perfettamente ed è stato attivato, poi se digiti il vecchio indirizzo ti appare il blog culone in tutto il suo splendore che ti fa pensare: “la fava”.
Però non sei dispiaciuta. Quello che ti premeva davvero di conservare erano soprattutto gli aneddoti buffi, più che quelli romantici (lo sanno del resto i tuoi lettori che sei una cinicona, la sei sempre stata e continuerai ad esserlo) e quelli ci sono. Ridevi ancora, rileggendo a distanza di anni la storia dell’uomo che voleva farsi tagliare i capelli dall’idraulico, del cugino grasso che aveva spinto un’ape in un fosso con un calcio e di quel fornitore che prima ti diceva che avrebbe fatto due fatture e poi lui stesso ti domandava il perché.

Comunque adesso sei qui, dopo otto anni e mezzo di blogging a singhiozzo, ancora a blaterare dei fatti tuoi. Questa, più che costanza, si chiama accanimento.

Annunci

12 commenti

Archiviato in Senza categoria

12 risposte a “La svolta

  1. Si chiama vita, altroché (oggi sono saggissima, passerà dopo il secondo caffè). A me che scrivevo ormai pochissimo è venuta un’ansia teribbile al pensiero che splinder sarebbe morto, e con lui 4 anni di diarietto, se pur cretino. E quindi adesso rimedio aggiungendo altri anni, sempre cretini, sempre accaniti.

  2. No no … non è accanimaneto.
    E’ amore per la scrittura.

  3. Caroline

    E invece fai bene. A me dispiace non aver più scritto sul mio blog ma quando non hai voglia non hai voglia e non è il caso di forzare la mano. Forse, mi inventerò qualcosa di nuovo…

  4. Dan(iela)

    E io ho letto TUTTI gli 8 anni 🙂
    Non sai che compagnia sei stata durante le mie pause di lavoro in laboratorio.
    (ps: io i miei 3 mesi di blog li ho cancellati senza pietà 😀 )

  5. deadivina

    e meno male che ci sei ancora!!
    ma come hai fatto ad esportare tutti i post da splinder su un’altra piattaforma? io mi sono persa 7 anni di blog!! e non so se ne aprirò un altro..
    deadivina

  6. CC

    Pensa un po’ che la chiusura di splinder ha messo ansia anche a me, che un blog non lo ho mai avuto.
    Il tuo accanimento a scrivere, ma anche l’accanimento di chi ti legge è ammirevole, direi.
    CarCarlo

  7. la chiusura di splinder ha risvegliato un sacco di coscienze e riattivato genti morte.
    tipo a me l’idea di averci una casa nuova linda e pinta mi ha fatto tornare voglia di scrivere.
    però l’obiettivo di tutti i miei blog sogni è sempre recuperare zoca

  8. deadivina

    lise, non ho ricevuto nulla, e mi sono persa tutto..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...