Tuo zio e la filosofia dei "figli di scorta"
In questo ponte tra ottobre e novembre hai fatto il giro dei parenti di Latina.
"Vado a trovare lo zio", hai detto alla zia arzilla, quella di settant'anni e passa con il fidanzato, "ero andata anche lo scorso anno e sosteneva che non l'avrei più rivisto e invece eccolo qua di nuovo".
Tua zia: "Massì, ma io me lo dico sempre: chi glielo fa il funerale a quello? Sarà lui a seppellirci tutti!"
Allora sei andata e com'era prevedibile non ti ha riconosciuta, non si ricordava di te e gli hai dovuto spiegare un mucchio di cose.
"Bambini non ne hai?"
"No"
"E da quanto sei sposata?"
"Un anno"
"Allora bisogna che ti dai da fare!"
"…"
"Eh sì eh, perché devi farne almeno tre o quattro!"
"Ma come zio, tre o quattro?"
"Certo, perché non puoi mai sapere come vanno le cose, la morte arriva per tutti! E allora, se tu ne fai uno solo e quello va sotto una macchina quando ha 15/16 anni, poi tu sei troppo vecchietta per farne un altro. E allora che fai? Vi ritrovate tu e tuo marito da soli di nuovo".
"Ma zio, che razza di ragionamento è?"
"Eh sì eh, la morte arriva per tutti, quello a 15/16 anni va sotto una macchina e tu cosa fai?"
Poverino. Neanche concepito e già stirato da una macchina.
Dopo, in strada, ripensavi alla conversazione e ridacchiavi tra te e te, immaginando che all'eventuale dipartita del primogenito potevi tirar fuori i figli fatti dopo e ordinatamente accantonati nell'armadio per l'evenienza.

Annunci

6 commenti

Archiviato in Senza categoria

6 risposte a “

  1. da un punto di vista evoluzionistico, ha un suo perché

  2. ginevs

    come pensiero per quanto bizzarro è piuttosto diffuso… il mio vicino di casa quando mi ha visto col passeggino la prima volta  mi a chiesto "a quando il secondo?" ,  io gli ho spiegato che non era in programma al che mi ha detto che DEVO fare il secondo perché se ne fai uno è "il figlio della paura" e se gli capita qualcosa poi come si fa?
    e non ha 70 anni ..

  3. oh raf, ma io non mi voglio evolvere 🙂
    ginevs, ma che ansia, hai appena fatto il primo! e poi che è, la famiglia reale che bisogna procreare gli eredi a tutti i costi? 🙂
    (in genere credevo che il secondo si facesse per far compagnia al primo, non per assicurarsi comunque una discendenza)

  4. Ah la saggezza degli anziani…:)

  5. Udìo, "il figlio della paura" è un'espressione che FA PAURA!
    E' bello avere dei parenti che sanno rassicurarti. A me – da una parente moooolto più giovane – è stato detto "ma sai che abiti in una zona ad alto tasso di tumori? E se ti trovi il figlio con un tumore cosa fai?"

  6. canto e se ti trovi un interlocutore deficiente cosa fai?
    °__°

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...