Filosofia del pallone e sociologia d'azienda
Chi ne avesse voglia, può andare a riprendere il tuo post del 28 febbraio scorso, sullo "stile Di Natale", l'Udinese e le apparenti retrovie.
E' che oggi stupisce (ma fino ad un certo punto) un po' tutti questa Udinese al primo posto in classifica all'ottava giornata del campionato, proprio quando a fine stagione scorsa erano andati via tanti pezzi da novanta, anche se non tutti e anche se gli acquisti recenti si sono dimostrati azzeccati.
Tu per esempio pensi ad Handanovic e Di Natale: due uomini simbolo della squadra, che sicuramente hanno avuto altre occasioni, più prestigiose eppure non sono andati via. Non sono andati via, perché? Evidentemente perché a Udine si sta bene e non parli certo della città, ma probabilmente i calciatori sentono il calore dei tifosi, la società è sana e non crea più aspettative di quelle che può mantenere, mette una pressione adeguata ai risultati senza far andare in ansia nessuno, il clima dello spogliatoio è buono, senza divismi e crisi isteriche e i nuovi arrivati si integrano bene, portando il loro talento al servizio di tutti, anche quando poi decidono di andare via, a far panchina al Barcellona. E poi si vede in faccia che si divertono a fare seriamente il loro mestiere e non si tirino fuori i discorsi su quanto vengono pagati, che in squadre più prestigiose, con stipendi più alti hai visto calciatori primedonne abbandonare il campo come soprani incazzati, con le pive nel sacco e le braccia conserte.
Perché dici questo? Perché lavori in un'azienda piccola, dove il capitale umano è la cosa più importante che avete e si sta disintegrando sotto i vostri occhi da circa un anno a questa parte. L'aziendina che viene considerata il gioiellino del Gruppo, perché fate soldi anche in tempi di crisi e vi siete sempre arrangiati per conto vostro, senza chiedere aiuti alla capogruppo. Ora che il vostro AD è andato via da circa un mese, dopo quattro anni nel ruolo e dieci in azienda (da quando è nata), quasi con le lacrime agli occhi, per prendere un'altra responsabilità all'interno del gruppo, cominciano a mostrarsi tutta una serie di crepe e l'altro giorno un collega ti guardava con ammirazione quando hai trovato l'azzeccato paragone: "Paolo è come Mourinho, se n'è andato dopo aver vinto tutto, prima che la squadra andasse in frantumi". Perché a furia di tirare la corda, anche voi in un certo senso avete vinto il triplete (metaforicamente), ma adesso non ce la fate più. Non ce la fate più perché le persone sono stanche, perché altre hanno perso motivazione, perché in alcuni casi si è scelto di motivare quelle che meno lo meritavano, con grande scorno di tutti gli altri.
Allora, prima che vadano via le risorse migliori (alcune sono già in partenza), lasciando da voi solo gli sciacalli, potrebbe essere un'idea far venire qui un giorno Guidolin (ma anche più d'uno, se volesse), a spiegare come si ricrea lo spogliatoio dell'Udinese anche da voi. Secondo te potrebbe essere una buona idea sbarazzarsi in primo luogo dei pestatori di piedi altrui e delle principesse sul pisello, ma non è che puoi tanto parlare, dall'alto dei tuoi disastrosi risultati come tecnico al fantacalcio.

ps: a giugno, a campionato finito, magari se ne riparla di questa Udinese delle meraviglie di ottobre.

Annunci

3 commenti

Archiviato in filosofia del pallone

3 risposte a “

  1. del tutto ot, ti ho mandato un pvt, ma visto che splinder se li mangia, te lo scrivo anche qui. 

  2. burnout, se non ho capito male.
    un vero peccato rovinare la gente in questo modo (ne so qualcosa)

  3. plett: ho appena visto, ho sorriso molto e ti ho risposto.
    cri: un po' burnout, un po' che non si può essere tutti ibrahimovic, ma se convinci tutti di esserlo, poi tutti si comportano come lui e la cosiddetta "squadra" ne risente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...