I molteplici usi del clacson
Ieri a tavola coi colleghi di Stear uno ha cominciato la seguente conversazione: "Oh, avete visto che l'hanno preso quello là che aveva aggredito i due ragazzi in macchina…" La conversazione è poi proseguita con i soliti toni qualunquisti da di questi tempi, con alcune spruzzate di sociologia da parte del collega veneto e i debiti commenti da "la gente in macchina diventa pazza, non sai mai come potrebbe reagire".
"Io mi arrabbio, divento una belva, ma sbaglio", ha commentato Stear, "invece dovrei fare come lei (indicando te), che quando sente il clacson sorride e saluta".
Tutti hanno riso e tu hai precisato: "No, veramente anch'io mi infurio, ma siccome non posso scendere a menarli, allora faccio così".
"Sìsì, li prende per il culo, fa benissimo", ha ribadito Stear.
La sera poi sei andata a fare un aperitivo (di tanto in tanto anche tu cedi) con i nuovi amichetti del corso dell'altra settimana e ti eri vestita carina, con un tubino di Marni e i tacchi alti di Pedro Garcia (due dei migliori acquisti del 2010) e quando sei tornata a casa un tizio ha strombazzato forte e insistentemente mentre attraversavi la strada.
Il tuo primo istinto è stato quello di guardare bene il semaforo, perché pensavi di aver attraversato col rosso pieno e invece l'omino verde era proprio bello brillante. La strombazzata era tuttavia così insistente, che la macchina accanto al tizio stava quasi per partire e la tipa al volante era alquanto perplessa perché vedeva bene il semaforo e vedeva altrettanto bene di non poter attraversare. Eravate ognuna per conto vostro perplesse, quando ti sei finalmente illuminata e hai pensato che il tizio lì ce l'avesse con te. Hai pensato che magari ti conosceva, poteva essere un amico di Stear magari, allora ti sei girata a guardarlo meglio e costui ti ha gridato: "Sei bellissima!"
A te? Che un muratore non ti guardava per strada da prima del 2000? Eri così sbalordita e impreparata che gli hai risposto: "Ma va'!" e poi sei scoppiata a ridere, perché pensavi a te stessa che saluta gli strombazzatori insistenti come se li conoscessi e hai continuato a ridere finché non sei arrivata a casa.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Senza categoria

3 risposte a “

  1. Ah ah! Porta a casa e tieni stretto! 🙂
    Mi hai ricordato che molti anni anni fa – ero ancora una giuovine ingenua – mi accorsi che in autostrada un camionista mi aveva fatto i fari… Poi un altro, poi un altro ancora. Alla fine mi sono fermata in una piazzuola a controllare l'auto, convinta si stesse staccando a pezzi. 
    Ovviamente non aveva nulla: era stata la mia gonna e il loro passaparola via cb a causare l'equivoco. 🙂

  2. ahahah, canto, vedo che siamo tutte molto convinte del nostro fascino. certo che tu, addirittura il passaparola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...