Alla tua età ti infuri ancora per le stupidaggini. Tipo le pubblicità delle auto.
Non ce n'è una che non ti infastidisca, a partire dalle irritazioni causate da SUV o crossover (ma qual è la differenza per davvero?) che attraversano le città schivando lanci di vernice o creando problemi di elettricità. Ma perché? Cosa vogliono comunicare?
Peggio, ovviamente ci sono quella sorta di pubblicità emotive, tutte identiche, in cui ti vogliono convincere che devi dimostrare la tua diversità dalla massa, andandotene in giro con quell'auto. Sarebbe buffo se tutti volessero dimostrare di essere diversi guidando la stessa macchina. Gli spot si somigliano tutti, addirittura ce ne sono due con la stessa musica (o quasi, ma insomma, non è che tutti gli acquirenti di automobili abbiano l'orecchio assoluto). Ad un certo punto, dovendo scegliere solo sulla base dell'emotività pubblicitaria, come si fa a decidere?
Ti irritano poi quelle che insinuano che una macchina nuova (quella specifica macchina nuova) ribalterà tutte le sfighe, dalla fine di un amore alla perdita del lavoro (poi come si fa a comprare una macchina nuova senza lavoro te lo dovrebbero spiegare). Bastasse una macchina!
Perché non si limitano ad elencare in maniera simpatica i pregi dell'automobile, facendo venire davvero voglia di comprarla per i vantaggi che comporta?
Davvero c'è tanta gente che vuol guidare un'emozione (ma per favore), invece di spostarsi semplicemente da un posto all'altro? E' ancora l'epoca dello status symbol a quattro ruote?
C'è un pubblicitario in sala (c'è, lo sai che c'è, si faccia avanti)?

PS: spezzi una lancia per la pubblicità della Citroen C3. Quella sì, è davvero insolita e spiritosa.

Annunci

4 commenti

Archiviato in Senza categoria

4 risposte a “

  1. ti fo ridere: leggo nella pagina di aggiornamento di splinder: Alla tua età ti infuri ancora per le stupidaggini. e penso che sia un commento al mio post. e dico: beh, sì, la lise c'ha ragione 🙂

  2. mmmh…se ti riferisci a me, eccomi.
    Che dire? E' un momento di grande decadimento per la comunicazione pubblicitaria, i cosiddetti creativi sono sempre più schiavizzati dal cliente che siccome paga vuole fare le cose come dice lui (ti viene da dire ma perché allora mi paghi?)

    Del resto, di questi tempi, il terrore di perdere un cliente fa sì che lo si accontenti e basta. Il problema però si vede, la comunicazione è piatta, non esistono strategie, posizionamenti, non si trovano i veri insight. Dicono tutti le stesse cose perché si ha paura di uscire fuori dal coro.

    La verità è che forse il concetto stesso di macchina è obsoleto. Dovremmo trovare mezzi alternativi per spostarci da un punto all'altro. Di questi tempi, un auto è più un impaccio che un privilegio: la benzina è carissima, le assicurazioni sono aumentate, la circolazione è sempre più caotica, i parcheggi scarseggiano e le multe lievitano.
    E 'un momento di grande transizione e finché non si capirà dove stiamo transitando faremo fatica a trovare argomenti ed emozioni nuove.

    Ad ogni modo, il problema della mancata comunicazione a mio avviso si estende a molte altre categorie di prodotto e non solo all'auto. E' stato detto davvero tutto, il futuro ormai è dirlo in posti diversi (vedi il web, i socialmedia, etc. etc.)

  3. mah. concordo con la prima parte del commento di caroline, ma non con la seconda: l'italia non è fatta soltanto di grandi città ma anche – e soprattutto – di piccoli paesi, e lì l'automobile è importantissima.

    delle pubblicità di auto mi fa ridere il fatto che siano sempre riprese in spazi assolutamente selvaggi e disabitati.

  4. plett, mi fai sempre riderissimo
    miss caroline, mi stai dipingendo una situazione ingessatissima. che peccato, anche se capisco bene quello che dici. per la seconda parte del commento però mi sento di dar ragione a cinas: mia madre vive in un paesino e pur essendo una che cammina tantissimo e si muove tanto in bicicletta, senza macchina sarebbe proprio impedita in molte attività
    cinas: ahahaha, hai proprio ragione. secondo me sono degli sfondi finti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...