Dietro le porte chiuse delle vacanze altrui
Venerdì pomeriggio in ufficio c'è stato un grande afflusso di saluti e, tornando a casa la sera, ma anche la mattina di sabato, non vedevi altro che vicini di casa che caricavano le macchine e partivano con sopra il tettuccio quelle specie di bagagliai aggiuntivi che si vedono in giro da qualche anno.
Quei pochi che si incontrano in giro ti domandano: "Quando parti?" e tu rispondi che sei già tornata e ti domandi anche, in alcuni casi, come abbiano fatto a non accorgersi della tua assenza per due settimane, lasci che ti avvolgano con la loro commiserazione e aggiungi: "Ma faccio un'altra settimana a fine agosto".
I saluti, i bagagli, lo sbatter di portelloni ti inducono a sognare mete lontane, destinazioni insolite e itinerari invidiabili. L'invidia scompare poi in buona parte dei casi, quando le persone ti rivelano le mete indesiderabili, le destinazioni ritrite e gli itinerari stanziali.
Un tipico percorso della tua mente è: sei in partenza? beata/o. dove? ah. eh. buona vacanza.
In alcuni casi aggiungi: "Che bello" al sentire la destinazione quando immagini che sia una reazione istintiva, tipo con la tua estetista che va in Sardegna. Bellissima, per carità, ma tu non hai in questo momento nessun desiderio di andarci. Per non parlare di certe altre mete, come i colleghi che hanno la casa in Liguria e tu preferisci sinceramente startene in città e venire in ufficio. Non è spocchia, è semplicemente un gusto diverso: se son contenti della loro casetta in Liguria fanno benissimo.
La meta top delle vacanze 2011 comunque sembra essere l'Islanda: dovunque tu vada senti gente che ci va, le tue colleghe ti hanno mostrato il loro itinerario prevedendo con occhi sognanti panorami incantevoli e contemporaneamente compiangendosi per il clima che dovranno affrontare. C'è sempre almeno uno invece che va a fare il tour dei parchi degli Stati Uniti Occidentali. E' una meta che senti ripetere da così tanti anni che ormai ha quasi perso il fascino avventuroso di cui dovrebbe ammantarsi e ti fa lo stesso effetto che se l'interlocutore ti dicesse: "Vado in vacanza a Cormano come faceva il Manzoni", manco tu ci fossi stata dozzine di volte per comprare il latte, tipo.
Tu, che quest'anno hai fatto delle vacanze adorabili ma tutto sommato poco esotiche, senti la mancanza della meta lontana e invidi famelicamente la collega in Namibia, metroicon appena tornato dal Kenya e sostanzialmente quasi nessun altro, perché di viaggi affascinanti quest'anno ne hai sentiti davvero pochi. Sarà la crisi?
Ad ogni modo progetti serate di diapositive con gli amici più cari, perché sei sicura che anche dai viaggi che meno ti attraggono puoi sempre scovare l'aspetto che ti fa dire: "Ci voglio andare". A te, poi, che potendo staresti sempre con la valigia in mano.
Chi fosse interessato a qualche dettaglio in più sulla tua vacanza del luglio 2011 può leggere qui.

Annunci

15 commenti

Archiviato in Senza categoria

15 risposte a “

  1. ma infatti a me mancava il tuo tipico post da grand tour!

  2. Tra i vari viaggi che voglio fare c’e pure la Provenza, quando verra’ il momento sapro’ a chi rivolgermi per avere qualche dritta πŸ™‚
    Tra pochi giorni partiro’ per il costswolds una altra meta dove mi ero ripromessa di ritornare perche’ ci ero stata pochi giorni e mi aveva incantato(ti ricordi il matrimonio del mio amico?) poi scenderemo verso sud e visiteremo i luoghi della mia amata jane austen (bath, chawton, winchester, southampton ecc.), forse la jurassic coast e infine una capatina a Londra. Vorrei poter sempre viaggiare e sto gia’ pensando a capodanno… ne parlo giusto appunto da me nella risposta che ho dato a te e conigli:)

  3. amica, devi ancora raccontarmi dettagliatamente della tua vacanza (sai che adoro la provenza)! io pure esotica, tra un paio di settimane:)
    baci

  4. alja, amica, ma noi due ci dobbiamo dettagliatamente incontrare! πŸ™‚
    ora ti mando mail
    ossi: fai sempre delle vacanze molto romantiche! io ho già in mente il ponte dei morti a novembre, altroché πŸ™‚
    conigli :))

  5. io ho sentito di molti che vanno in Portogallo invece… chissà, forse dipende anche dalle disponibilità economiche davvero (il Portogallo costa poco, mi dicono).
    Mio fratello è andato in Provenza – arrivando fino ad Avignone – poco più di una settimana fa. Io mi sono accontentata di pochi giorni in montagna. Ma del resto quest'anno è per me un anno strano , di estrema rivoluzione. chissà.
    Un abbraccio solidale dalla scrivania, cara Lise.

  6. io ho invidiato fortissimo i miei genitori, che quest'anno – novelli pensionati entrambi, beati loro – se ne sono partiti in macchina per andare verso i paesi baltici, entrando, a loro dire, in 14 nazioni diverse. io ancora non ho capito quale sia la 14esima, ma li ho invidiati proprio tanto.
    penso di essere l'unica che alla frase stiamo partendo per l'estonia la lettonia e la lituania invece di rispondere ah. eh. buona vacanza. risponde oddio, è la vacanza dei miei sogni da quando le ho studiate in seconda media!

    e quindi niente. era per dire che io in vacanza quest'estate sono andata quattro giorni a firenze da un'amica. e che le vacanze dei sogni cambiano di anno in anno e persona a persona.

    che banalità che ho detto πŸ™‚

  7. monica io ho adorato il Portogallo, per me è stata una vacanza bellissima, come lo fu anche la Croazia, che sono due posti europei piuttosto economici πŸ™‚
    lala: non è affatto una banalità. i sogni cambiano, specie quando si realizzano πŸ™‚
    io amo le vacanze itineranti, quindi trovo affascinante il viaggio dei tuoi genitori, anche se ammetto che le repubbliche baltiche non sono la prima meta che mi viene in mente. perché non ne hai approfittato per andare con loro?

  8. ginevs

    ahh le vacanze itineranti che meraviglia… io quest'anno con il pupo mi sono ridimensionata e quindi due settimane in montagna e poi a Genova a casa della mamma, ma continuo a guardare i last minute e sognare. Appena il Mostro cresce un po' e non devo portarmi mezza casa appresso lo infilo in macchina e via!

  9. nel mio piccolo a me è piaciuta la Slovenia, per dire quando ci si sa accontentare.

    ma si fanno ancora le serate diapositiva? credevo fosse una moda estinta.

  10. sarei andata molto volentieri in effetti, anche perché anche io adoro le vacanze itineranti, che a casa mia sono un must, da quando ero piccina. il problema è consistito nel fatto che il mio stage non retribuito non prevede ferie, soprattutto non di un mese!

    ma suppondo di dover ringraziare per aver potuto fare queste due settimane di agosto di vacanza (per chiusura della redazione)…

  11. ginevs, in effetti hai mostrato chiaramente il mio terrore: figli uguale fine dei viaggi. ma spero che tra pochi mesi mi smentirai, partendo per un trekking in India con il pupo nello zaino (ho sentito di gente che l'ha fatto)
    πŸ˜‰
    cri: be', se un posto è bello che c'è di male se è vicino? io per esempio sono rimasta affascinata dai posti che ha visitato mia madre in primavera, in Umbria. serate diapositive non credo che se ne facciano più, però con gli amici le foto ce le mostriamo ancora, anche se su supporti diversi πŸ™‚
    lala: ecco, capito perfettamente la ragione.

  12. la namibia è bellissima.
    però, boh, ci sono viaggi astrattamente emozionanti  – tipo il messico – cheio mi sono subito dimenticato.

  13. cinas, non so, io del messico ricordo ancora le emozioni provate (in particolare in cima alla piramide di Koba)

  14. qui a torino invece hanno scoperto tutti il salento. e tutti a dire quanto sia figo come se fossero stati i primi a scoprirlo. adesso si fa a gara a chi ci è andato per primo tipo nell'800 quando non lo conosceva nessuno. è insopportabile soprattutto perchè per me che ci sono nata e per anni mi sono sentita chiedere dove fosse Gallipoli (e qualche volta anche dove fosse Lecce). ma quelli erano però bei tempi perchè ci passavo 3 mesi all'anno e le spiagge (giuro) erano ancora vuote. che nostalgia!

  15. persempremamma

    Qui nel trevigiano sembrano essere andati tutti in Spagna (Fuerteventura la più gettonata).
    Io la solita "meta indesiderabile", spero che verranno tempi migliori anche per noi, inanto viaggio con le foto e i racconti altrui πŸ˜‰
    Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...