Beautiful Losers
Di solito a pranzo non esci coi tuoi colleghi, ma con quelli di Stear. Solo con alcuni in realtà, accuratamente scelti. Siete un gruppo di sette/dieci persone, vi dite una raffica di cattiverie e ridete tanto che vi vengono le lacrime. Non parlate quasi mai di lavoro.
Tra di loro, oltre a voi due ci sono: due giovanissimi interinali con un contratto di tre mesi, brillanti e intelligentissimi; il collega Platinette, uno appena assunto con contratto da apprendista con delle condizioni che manca tra poco sia lui a pagare il datore di lavoro per venire in ufficio tutti i mesi, uno che si è trasferito dal Veneto e una ragazza polacca che parla italiano benissimo ed è la più perfida di tutti.
Rientrando avete incontrato l'altro gruppetto di neoassunti, quelli presi "dall'industria", sui trent'anni circa, presumibilmente raccomandati (anche se comunque intelligenti e in gamba), leccaculissimi e falsi, arrivisti, arroganti e strapagati.
Qualche volta ti è capitato di andare a pranzo anche con loro, quando erano appena arrivati e ancora non avevate fatto le scremature del caso: delle persone così fastidiose che li avresti seppelliti sotto il tavolino del bar con tutti i panini sopra.
Sicuramente a pranzo tra di loro si divertono un sacco eh, ma tu sei sicura che non si divertono come voi.
Perché voi siete i Beautiful Losers. Loro sono solo delle Cheerleeders noiosissime.

(oggi avevi in mente un nuovo post di Filosofia del pallone oppure uno sulla gente in treno che si annoia, però poi è andata così)

Annunci

8 commenti

Archiviato in Senza categoria

8 risposte a “

  1. Scusa la domanda, ma tu e tuo marito siete colleghi? O meglio, lavorate nella stessa attività?
    Pura curiosità personale e tutta femminile!

  2. no, siamo stati colleghi, ma ora non lo siamo più (anche se la società capogruppo è ancora la stessa), però lavoriamo nello stesso stabile

  3. Bel post.
    Nessuna partita iva, mi pare di capire.

  4. no, in effetti quella ci manca
    :*

  5. secondo me in generale uno in azienda si diverte in maniera inversamente proporzionale a quanto gli importi di far carriera:-)

  6. Beatiful Losers e Cheerleeders noiosissime mi fa morire. Sei un genio.

  7. quoto tutto in pieno 🙂
    pensa che sabato scorso il treno è rimasto fermo per un guasto per più di un'ora… che te lo dico a fare? meno male che siamo passate dal libraccio prima che io partissi, anche se avevo comunque ben due libri in borsa (portati da casa) per sicurezza 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...