A Milano nevica. Per venire al lavoro ti metti un vestitino e le galosce di gomma, che in ufficio sostituisci con un paio di Pedro Garcia col tacco a spillo.
Entra un collega che cerca una cosa, guardate insieme nell'armadio, non c'è. Però potrebbe essere dentro uno scatolone sopra l'armadio. Tiri fuori la scala e ci monti sopra mentre lui ti dice: "Meno male che non soffri di vertigine". Tu in realtà soffri di vertigine pure sul marciapiede, ma tant'è.
Anche in quella scatola non c'è quello che cercate, devi guardare sopra l'altro armadio. Nel mentre che sposti la scala entra il sistemista.
"Cosa c'è, si è sparsa la voce?", chiedi, "Guardate comunque che ho su i collant".
I due colleghi ti guardano con l'espressione delle mucche davanti al treno.
"Dai!", esclami, "Mi aspettavo che voi l'avreste capita. Volevo dire che è inutile che guardate da sotto in su per vedermi le mutande. Cavoli si vede che avete finito le elementari da troppo tempo".
Il sistemista: "Mi sa che ero l'unico che alle elementari non guardava sotto le gonne delle compagne"
L'altro: "Ma nemmeno io. Ho cominciato molto più tardi, tipo verso i 24 anni".
Tu: "Ma tu a 24 anni eri ancora alle elementari".
Tiri giù l'ennesimo scatolone, non c'è niente. Ma adesso tu hai le mani tutte impolverate, così quando il collega va via anche tu esci per andare in bagno. Camminate insieme in corridoio con passo evidentemente diverso, ma la sua buona educazione lo costringe a tenere quello delle tue gambette corte. Allora gli dici: "Puoi pure andartene via facendo finta di non conoscermi"
Lui: "Tu non sei normale".

Annunci

8 commenti

Archiviato in Senza categoria

8 risposte a “

  1. lise, sono le classiche battute che farei io.
    ti adoro! 🙂

  2. anonimo

    😀 Lise, anche io ho di queste uscite. Purtroppo, c'è in giro un sacco di gente senza senso dell'umorismo, che non capisce le battute e del tutto priva di autoironia…che tristezza!!!
    Daniela 🙂

  3. ahahahahahahahahahaha
    evviva queste cose da ufficio

  4. Ciao Lise, contenta di poterti nuovamente leggere! 🙂

  5. plett, june: love, love
    oltra: ma insomma! 🙂
    daniela, guarda, sono stupita perché di solito quel collega le capisce e le fa queste battute, è proprio la persona giusta a cui farle
    spikette, ciao, bentornata!

  6. ah, sì, penso che avesse ragione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...