Sgradevoli impressioni
La collega Miss Rossella è tornata dalla maternità. E' una madre felice, innamoratissima della sua bimba, che le regala moltissime soddisfazioni. Fin qui tutto bene, anche se diventa un po' noiosa da ascoltare, visto che è diventata praticamente mono-argomento.
La parte non bene invece riguarda il marito. Già prima della gravidanza lui si assentava parecchio, sia per il crescente lavoro che per i molteplici impegni politici. Lei già allora si era lamentata con lui della sua assenza (qui non si mettono in dubbio gli impegni eh, sia chiaro), facendogli più volte capire che avrebbe preferito che lui passasse più tempo con lei. Ora, dopo la nascita della bambina le cose non sono migliorate. Il che non ti appare giustificabile ma abbastanza prevedibile: di uomini superimpegnati che diventano padri modello ne hai visti pochini perfino in letteratura, figurarsi nella vita reale.
Ovviamente la collega Miss Rossella è molto triste per questa cosa e tu lo trovi perfettamente condivisibile.
Perché senti il bisogno di specificare questo punto? Perché ora viene dell'altro.
L'altro giorno siete andate a pranzo insieme, dopo tanto tempo che non vi capitava. Con voi c'erano anche il suo capo, Stear e un altro collega. E si è svolta la seguente conversazione.
Lei: "Ieri sera mio marito, prima di addormentarsi mi ha detto se per questo ponte non andiamo tutti e tre al mare. E io gli ho risposto che gli darò retta solo quando mi farà una proposta concreta. Che poi, cosa ci andiamo a fare?"
Tu: "Be', cambiate un po' aria"
Al che lei ha proferito un verso di disprezzo.
Stear: "Ma lui ieri ti ha detto così perché era contento che il Milan ha vinto, vedrai che oggi se ne sarà già dimenticato"
Lei: "E chi se ne frega"
Capo: "Ah, il Milan ha vinto? Quanto ha fatto?"
Tu: "Due a uno, goal di Robinho e Ibrahimovic. E per il Napoli ha segnato Lavezzi"
Capo: "Cavoli, sai anche i marcatori!"
Tu: "Certo, perché quando lui torna a casa voglio sapere di che umore è"
Miss Rossella: "Una volta lo facevo anch'io, adesso non me ne frega più niente".
Tu in quel momento hai avuto un pensiero velocissimo, di cui ti sei subito pentita, ma continui ad averlo e continui a pentirtene. Il pensiero è stato: Cosa aspetta suo marito a farle le corna?
Magari già gliele fa. Comunque il pensiero era mal centrato. Non è una questione di corna. Solo, tu pensi che se una vorrebbe che il marito fosse più presente, dovrebbe essere contenta se lui le propone tre giorni da passare insieme lontano da qualsiasi distrazione. Ma chissà, forse il punto di rottura è già stato oltrepassato. E ti domandi se lei se ne sia resa conto.
Ti sei spiegata malissimo.

Annunci

29 commenti

Archiviato in Senza categoria

29 risposte a “

  1. No, sei stata molto chiare invece.
    Sai, magari a lei la storia del weekend è sembrato un modo per lavarsi la coscienza per le prolungate assenze e quindi è arrabbiata.
    Certo, questo non è il modo migliore per riavvicinare un marito.

    Caroline

  2. infatti era quello che intendevo con la questione del punto di rottura. e immagino che sia difficile, ma così non si aiutano l'un l'altro e questo in un qualche modo mi rende triste

  3. no, no, ti sei spiegata benissimo.
    io vedo con collega perfettina.
    Che la quotidianità ammazza tutti i rapporti, e quindi vediamo di non mettere pure la spada laser dello scoglionamento in mano allo scorrere dei giorni.

    io sarei andata anche a caslpusterlengo, ma forse io sono fin troppo entusiasta di tutto quel che accade.

  4. mah, più che la quotidianità miss.lulu, qui ci vedo una discreta dose di egoismo (di lui) e non solo da questo episodio, ma da molti altri. e forse lui ha tirato troppo la corda e ora non ce n'è più, ma che lei si aspettasse un cambiamento con la nascita della bambina mi sembra un atto di ingenuità abbastanza assurdo. io però sono anche una fissata del venirsi incontro e quindi credo che se fossi in crisi con stear e lui mi proponesse un w-e al mare mi alzerei dal letto per fare le valigie.

  5. edi

    concordo, ti sei spiegata benissimo. Ammiro soprattutto il fatto che ti sia chiesta il perché del tuo pensiero velocissimo e ti sia data già una plausibile risposta. La descrizione del tuo processo mentale dice moltissimo di te e, soprattutto, quel che dice a me piace parecchio

  6. sarà così:lei ce l'ha con lui e si aspetta che faccia il primo passo. lui fa il primo passo (invito al mare) e lei vorrebbe benaltro (magari non sa neanche lei cosa, ma è sempre diverso da quel che propone lui). quindi lui va in confusione o rabbia o altro e lei si sente ancora più incompresa arrabbiata o altro.

    hai descritto benissimo, solo che ci vuole davvero benaltro.

    e non è detto che le corna le faccia lui, traparentesi.

  7. credo che quello che dovrebbe temere le corna dovrebbe essere lui..nel lungo periodo. 

  8. edi, ti posso baciare?
    cri, tortina: corna lei, non so, più che altro mi sembra troppo presa dalla bambina (intendo proprio mentalmente) per pensarci, ma certo, nel lungo periodo non lo posso escludere. capisco il concetto di "ben altro" e probabilmente è vero, ma reagendo così penso che sia difficile aspettarselo. probabilmente lui penserà "ma cosa gliel'ho proposto a fare, non le dico più niente" e via con il prossimo giro del circolo vizioso

  9. anonimo

    uh, triste, comunque la si guardi.
    Spero che lei trovi qualcuna- nel senso di qualche amica, la mamma, una sorella, qualcuna – che le faccia notare la situazione.
    Speriamo….
    ma la vedo male anche io

    monicabionda

  10. Io non riesco a capire una cosa: vorrei che qualcuno mi spiegasse per favore, per quale assurdo motivo, una donna, quando diventa madre, smette completamente di essere moglie, donna, compagna, amante e amica (sia del suo uomo, sia delle amiche) e quando glielo si fa notare qualsiasi donna è pronta a rispondere: "Ah, mai sai, con un figlio tutto cambia…"

    Tutto cambia???E quindi???

    E via matrimoni e famiglie a rotoli, e via a mariti con la faccia frustrata e rassegnata che sono sempre più assenti e sempre più sostenitori della filosofia "Non sposatevi mai" che fanno battute della serie"Il sesso?ma tiricordi come si fa???" e donne deluse, nervose, arrabbiate, ingrassate, struccate, con la ricrescita ai capelli, con il broncio perenne, senza più interessi, senza più amiche e completamente disinteressate a tutto, anche all'idea di potere fare un weekend al mare con la famiglia tanto desiderata e agognata.

    Spiegatemi perchè, per favore.

    Forse finirò anch'io per essere una donna così. (Spero che non succeda mai!)
    Ma adesso mi sembra un'ipotesi impossibile.

    E per chi se lo stesse chiedendo, ho 26 anni, e no, non sono ancora sposata.

    MARISSA

  11. perdonatemi ma è il caso di spezzare una lancia a favore delle neo mamme.
    non sono mamma ma credo che avere un figlio sia una rivoluzione epocale  per la donna che lo vive sulla sua pelle e credo sia naturale che le cose si modifichino per un pò , anche in peggio sia chiaro, perchè la la maternità, oramai l'abbiamo capito da un pezzo, non è quella favola rosa che tutti ti raccontano.  
    e sti cazzi se non si è perfette e non gli si chiede della partita di calcio!
    Ma siamo sicure che la questione della donna amica, amante, in carriera, casalinga, giardiniera e cos'altro ancora, sia una cosa naturale o non è forse l'immagine inculcataci dai mass media e, in particolare, dalla pubblicità? Donne che devono essere sempre perfette in ogni occasione o son guai perchè  l'uomo è una bestia e ti tradisce con il primo trans che capita. No, no, ci sto a questa immagine avvilente sia dell'uomo che della donna.
    Rivendico il diritto della donna ad andarsene in giro con la ricrescita dei capelli e il pelo all'inguine riscresciuto, anche a questo è servito il femminismo.
    …e invece viviamo in un mondo che pretende la perfezione, specie nelle donne, dando modelli inarrivabili. … poi ci si chiede perchè ci sono tante mamme che si deprimono…

     
     

  12. be' ossimoro, ma qua il discorso a me pare un po' diverso e ben precedente alla maternità. oltretutto la mia collega è carina e ben curata proprio come prima di avere la bimba, perciò non vedo cosa ci sia da recriminare.
    poi scusa se lo dico, però basta con questa menata che la donna non deve essere perfetta e poi all'uomo non si permette nemmeno di cambiare un pannolino e si fa tutto noi perché lui "non è capace". se si cominciasse a delegare un po' anche ai padri, visto che metà del patrimonio genetico è loro, forse il tempo per limarsi le unghie si troverebbe pure
    marissa, il problema non è che lei è madre. questa cosa sarebbe potuta succedere anche prima che lei rimanesse incinta perché lui passa troppo tempo fuori casa e non c'è mai

  13. @LIse.Charmel: sì sì, lo avevo capito.

    @Ossimoro 73: 1) io non ho parlato di perfezione, ma semplicemente di cura di sè, il che non ha proprio niente a che vedere con i modelli dei mass media. Non si può sempre dare la colpa alla socetà come se fosse la causa di tutti i mali e noi, povere vittime impossibilitate a difenderci o a ragionare con la nostra testa.

    2) quella che tu chiami "rivoluzione epocale", io la chiamo "la cosa più naturale e più meravigliosa del mondo per una donna", e non certo una giustificazione a lasciarsi andare alla deriva.

    3) tu sei libera di rivendicare il diritto ad avere la ricrescita ai capelli e avere l'inguine non depilato, (che io assolutamente non condivido) ma vorrei dire una cosa a tutte quelle donne che la pensano come te e sono neo mamme e sposate: "Non lamentatevi poi se vostro marito vi mette le corna, con delle amanti più giovani, solo ed esclusivamente perchè hanno il tempo (due ore al mese, mamma mia che impegno!!!!) per andare a farsi la ceretta all'inguine e i capelli a posto.

  14. io oggi vado a farmi i capelli a posto.
    così, per la precisione.

  15. Scusate non mi ero firmata…Commento n.13: MARISSA

  16. su, su, la rissa sul blog non mi pare il caso.
    tra l'altro spero che se un uomo si sposa, veda nella propria compagna al di là della depilazione dell'inguine (no battute please). io stessa non sono mica sempre a posto e non ho figli e stear mi ama ugualmente, come ugualmente lo amo io anche quando ha su la felpa tutta scucita del seregno (amiche, voi non potete capire)
    mi par molto più grave quando si perde la complicità e non sempre questo accade a causa di un figlio (come pure le corna)

  17. Il mio tono non aveva niente di rissoso, anzi, era quasi ironico!
    Comunque è vero, sono d'accordo con te sul fatto che è giusto venirsi incontro, proprio al fine di non perdere mai la complicità, ma di alimentarla sempre…Baci, Marissa.

  18. anonimo

    che poi, lei lo DICE.
    (oggi non riesco a loggarmi)
    erbasalvia

  19. persempremamma

    Senza polemiche.
    – Quoto il pensiero di Ossi (nb: sono sposata e ho 2 figli -7 anni e 10 mesi-), un neonato comunque spiazza, è come se arrivasse uno sconosciuto a vivere a casa tua (e non lo puoi buttare fuori), rompe gli equilibri di famiglia e di coppia, per i primi mesi (tanti mesi) ha esigenze e necessità che vengono in primo piano, "ruba" tempo alla coppia, ruba tempo alla mamma prima di tutto, mettici poi gli squilibri ormonali (che la spm è niente a confronto). Insomma, gravidanza e maternità sono bellissime (IMHO) ma rivoluzionano la vita (soprattutto al primo figlio, perchè finchè non ci sei dentro a viverlo non lo sai, e questo NON è un luogo comune).

    – Spero che mio marito veda al di là di una ricrescita o di un inguine non depilato

    – speriamo che la tua collega ( a cui magari  collega inizia a pesare una situazione -essere spesso sola- che prima della maternità andava bene) abbia mamma o amiche che la supportino un po' e le facciano vedere le cose da una prospettiva diversa.

  20. ok,  i baminio ti cambiano, e ci mancherebbe.
    passi da coppia a famiglia e – ho visto con una mia carissima amica – ti ritrovi con un estraneo in casa che dipende solo ed esclusivamente da te – ma quello che mi chiedo è: se dopo che hai avuto un bambino ti ritrovi a parlare solo di questo con tuo marito (lo vedo con tante mie colleghe), prima di che parlavi, con tuo marito?

  21. ma infatti lise, la mia speranza è che il proprio uomo vada al di là della depilazione all'inguine, specie quell'uomo con il quale si è deciso di fare un figlio assieme.

    noi donne siamo le prime nemiche di noi stesse quando pensiamo che  una ricrescita dei capelli possa essere la causa di un tradimento (o magari vivo su un altro pianeta e basta davvero questo a mettere in discussione un rapporto)

    comunque non sono nè mamma (e probabilmente non lo sarò mai) e nè ho la ricrescita ^_^

     

     

  22. boh, a me sembrava chiaro che l'eventuale tradimento fosse da imputare all'acidità di lei, non alla scarsa cura, che avete ventilato voi e che io non noto, né nel caso specifico né in tante altre colleghe madri
    june: ma veramente della figlia parla con noi, non con suo marito, col quale non ha (e non aveva) occasione di parlare praticamente mai, visto che lui è sempre fuori casa
    daniela: veramente la situazione non le andava bene neanche prima 🙂
    tra l'altro, io capisco che la situazione non vada bene, né prima né dopo, però io mi sarei aspettata che lei lo notasse di più prima di avere una figlia che secondo me una grossa compagnia te la fa anche se il marito non c'è

  23. persempremamma

    @June: non lo so, io ho sempre parlato e parlo tutt'ora di un sacco di cose con mio marito, ma anche con amiche/amici.
    Probabilmente se non hai più nulla di cui parlare con il tuo compagno, avevi poco da dire anche prima oppure uno dei due è ancora "sconvolto" dalla nascita (magari lui, eh, se io st tutto il gg/notte con un neonato è ovvio che il mio argomento di discussione principale tenderà ad essere quello, ma tui che sei fuori puoi portarmi u po' di mondo in casa). Il primo periodo con un neonato è totalizzante, ti prende completamente, però dopo qualche tempo (diverso da persona apersona) dovresti riuscire a reinserirti nella "vita" (con opportune modifiche ovviamente, non puoi star sempre a parlare/pensare di tuo figlio ma nemmeno il contrario).

    @Lise. ah ecco, allora il problema non è la maternità, è la loro coppia 😀

    Spesso avere un bambino fa aumentare il senso di solitudine.

    Scusate, non volevo far confusione, ma solo spezzare una lancia per le mamme 🙂

  24. persempremamma

    Ri-Scusate, capisco perfettamente che possa esser irritante leggere i miei commenti visto il mio nick su splinder

  25. daniela, sìsì, il problema era la coppia, prima e ora. il punto che io dico è: lui non c'era prima e non c'è adesso. non dico che abbia ragione, ma lei davvero si aspettava che lui diventasse più casalingo con la nascita della figlia? veramente in genere si vede capitare il contrario (e non penso per problemi di ricrescita inguinale, ma per star lontano da bambini eventualmente frignanti). se coscientemente decidi di mettere al mondo un figlio con un padre assente (e lei non può dire che non lo sapeva), alla fine o hai voluto essere madre a ogni costo e te ne sei fregata di come fosse lui oppure ti andava bene così.
    e alla fine il senso del post era anche "come cavolo hai fatto a non accorgerti di come fosse tuo marito finora?", che insomma, io l'avrò visto tre/quattro volte e mi era bastato per capire. se l'è sposato lo stesso? ha voluto farci un figlio lo stesso? eh be', lui è carente, ma lei pure ci ha la sua parte di colpa per essersi prosciuttata gli occhi!

  26. edi

    credo che la situazione sia perfettamente sintetizzata dall'ultimo post di Lise, perché la storia della ricrescita e dell'inguine depilato a me sa tanto di alibi. Questa appare una storia "non a posto" sin dall'inizio, quindi è il caso di piantarla o di rifondarla seriamente, su basi più solide.

  27. persempremamma

    Sperare di cambiare il proprio fidanzato/compagno è abbastanza tipico 😦

  28. ti sei spiegata così bene che m'immagino il marito già stanco della situazione adulterina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...