Hai dimenticato il compleanno di una collega. Così siete (quasi) pari. Stasera produrrai vagonate di biscotti per rimediare alla dimenticanza, imbusterai, infiocchetterai ed etichetterai e domani auspicabilmente sarete felici in due. Nel frattempo hai sviluppato un'insana dipendenza da un sito di etichette personalizzabili e come una dodicenne le vuoi tutte, con tutti i disegnini, tutte le scritte, tutte le forme.
Ci passeresti le ore, spendendoci patrimoni, invece di scrivere le job description che ti hanno chiesto. 
Nelle pubblicità del Win For Life fanno vedere immagini di gente perennemente in vacanza, tu invece pensi che se vincessi quei soldi lì (nel dubbio comunque non giochi), li useresti per un mutuo per comprarti una casa bellissima a Milano, che è la tua città e tu la ami, con tutte le sue contraddizioni.
Da questo mese si inaugura la stagione delle cene e dei pranzi, perché certi piaceri nella vita andrebbero intensamente coltivati.
Annunci

23 commenti

Archiviato in Senza categoria

23 risposte a “

  1. coltiviamo!
    caramello salato!
    truffles!
    sì-voglio-il-libro-di cavoletto

    (amica, io ho una fame che mi si porta via)

  2. ma sai che io è una settimana che mi sto drogando di siti per bigliettini da visita? ne ho trovato uno in stile didascalie cinema muto, non faccio altro che pensarci. la stagione delle cene e dei pranzi la devo inaugurare pure io questa settimana, ma non ne ho minimamente voglia invece.

  3. signorina lulu, vuoi un pezzo della mia banana? 🙂
    (coltiviamo intensissimamente, a breve fioccheranno inviti a carezzare una micia scorbutica)
    conigli, ma no dai, è bello vedere gli amici! caccia l'indirizzo del sito comunque. in cambio ti passo il mio: http://www.etsy.com che è un aggregatore di negozi online di cose fatte a mano, dalle bambole di pezza agli adesivi personalizzati

  4. si, lo conosco, un periodo Plastic ci vendeva i Whoopies!
    il mio è facilissimo, è vista print, ma io sono impazzita per questo e questo.
    il problema della cena è imputabile esclusivamente al tempo: piove da giorni, la casa non si presta quindi alle pulizie, e io alla casalinghitudine di conseguenza!

  5. il primo dei due mi piace molto. anche qui ho visto che fanno le etichette personalizzate, che sarebbero deliziose per i regali (anche se quelle di etsy sono più belline) e non costano neanche troppo

  6. infatti ho scelto il nero, l'ho già ordinato!
    sopratutto come prezzi vista print mi sembra più conveniente, anche se concordo, su etsy c'è praticamente da perderci le ore e, nel mio caso come nel tuo immagino, da spaccarsi la testa chiedendosi PERCHE' io non so fare tutte queste cose?

  7. o lise, condivido. tutto, dal comprare una casa bellissima in caso di vincita, al cucinare, ai desideri adolescenti, alla stagione delle cene.
    e ti abbraccio.

  8. io sono indecisa se sperare nel win for life ( che mi sembra un tantino ottimista) o nel 2012 (che sarà di sicuro una sola). Comunque condivido l'umore dei post sotto, che mi sono letta tutta d'un fiato, ero rimasta indietro.

  9. conigli, sì, in genere quell'effetto mi prende soprattutto quando vedo su flickr le foto di certe moleskine
    emme, io vorrei abbracciarti anche di persona però!
    cinas, non credere di cavartela così. presto pioverà pure sulla tua testa un invito a cena
    estate: la goffaggine fa parte di noi 🙂

  10. ginevs

    alle etichette personalizzate non ero ancora arrivata ed ho paura a seguire i vostri link perchè di solito mi faccio prendere da insane (per il portafoglio) passioni come questa in tempo zero  🙂
    per la casa qui a Milano ho provato il superenalotto, ma non ha ovviamente funzionato, col win for life però penso che tornerei a vivere al mare

  11. io da quando ho la casa nuova (un anno, non so quanto si potrà definire ancora "nuova") non ho ancora smesso con le cene… Ho 4 stagioni di piaceri intensamente coltivati. 🙂

  12. ginevs, ma anche col superenalotto potresti tornare a vivere al mare 🙂
    le etichette personalizzate io le sto facendo fare perché farò i regalini di Natale commestibili, perciò mi pare carino chiudere le confezioni con etichette personalizzate con la scritta "dalla cucina di Lise" (e lo spazio per il contenuto). se tu invece non hai questa esigenza puoi tranquillamente ignorare il tutto in piena serenità 🙂
    canto, bravissima!

  13. ginevs

    ahahah lise hai ragione… chissà perchè però mi ero fissata che il superenalotto mi serviva per comprare casa a Milano (e in effetti coi prezzi che ci sono)…

  14. E invece la tua città natale qual'è…?
    Marissa

  15. Dato il montepremi attuale del superenalotto, io ho deciso: oltre a provvedere a me stessa, costituirò la Fondazione Vassilissa, che unirà le competenze di un ente per lo studio (borse, alloggio, pasti agli studenti, ecc.) a quelle di una Normale sui generis. Si accederà per colloquio e la commissione selezionatrice (IO) terrà conto dei risultati scolastici come degli interessi personali (perchè voglio gente BRILLANTE, mica memorizzatori con le date della guerra di Successione Spagnola appiccicate con l'Attack!). I MIEI studenti avranno obblighi aggiuntivi: dovranno leggere ogni anno una lista di romanzi o saggi indicata dalla Fondazione; vedere un certo numero di spettacoli teatrali; un certo numero di concerti di musica sinfonica. Insomma, i MIEI studenti (noti all'orbe terraqueo come "laureati della Fondazione Vassilissa", che meraviglia…) dovranno essere forgiati a mia immagine e somiglianza…

    Fortunatamente, siccome non gioco al Superenalotto, questo mio progetto meritorio e delinquenziale non ha speranza alcuna di essere attuato….

  16. marissa: sempre Milano!
    vassilissa: ma che peccato, sarebbero soldi ottimamente spesi

  17. edi

    oh Lise, come ti capisco, ci sono Persone Cittadine e Persone Non Cittadine; io, seppure nata e cresciuta in una sputazza di capoluogo, mi sentirò per sempre Cittadina

  18. edi, ma non solo! io sento di appartenere molto più a Milano che non a Roma per esempio, che pure è una grande città. è proprio un senso di appartenenza che provo fortissimo e che non credo abbia a che fare solo col fatto di esserci nata

  19. io in questi giorni provo un senso di appartenenza con la fine del mondo, che dite, è grave?

  20. anonimo

    Eh. Se domani noterai che qualcuno è rimasto sul blog per 2 ore: ero io. Ho "recuperato" il 2010. Mi mancavi.
    G.

  21. conigli, mi sa che sei in buona compagnia
    G., che lieto ritorno!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...