Stamattina nel venire al lavoro avete visto sul ciglio della strada un gattino. Era chiaramente stato investito, ma passando avete visto che muoveva una zampetta. 
"Torniamo indietro?" hai chiesto a Stear. Pensavi che se fosse stato possibile l'avresti avvolto nell'asciugamano della palestra e portato al pronto soccorso veterinario non lontano da lì.
"Guarda che ti impressioni", ha commentato lui, ma lo stesso ha girato intorno all'isolato e siete ritornati sul posto. Non erano passati neanche cinque minuti, ma quando ti sei avvicinata il micino era già morto e da come era conciato si capiva anche che l'urto non gli aveva lasciato nessuna speranza e che non avresti potuto far nulla per lui. Era piccolissimo, non più di due mesi e batuffoloso com'era la Pina quando ve la portarono.
Aveva ragione Stear, ti sei impressionata. Ma non nel senso di schifo, nel senso di tristezza. E non va via.

Annunci

8 commenti

Archiviato in Senza categoria

8 risposte a “

  1. immedesimazione totale. sei stata dolcissima a tornare indietro, comunque.

  2. grazie amiche.erba, anche tu saresti tornata indietro se avessi visto quella zampina

  3. edi

    abbraccio. Uno dei traumi più forti della mia infanzia è stato vedere un gattino morto in un'aiola di fronte casa, ci ho pianto per giorni

  4. grazie per la solidarietà. la cosa più brutta è stato vederlo muoversi e poi vedere che non si poteva fare più nulla 😦

  5. Come ti capisco!Qualche mese fa mi è successa la stessa cosa e tutto il giorno ho tenuto il broncio.

  6. Adesso mi sono rattristata anch'io.Caroline

  7. certo, è la tristezza, non lo schifo, che ti taglia le gambe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...