Di tutto un po'
Sabato pomeriggio c'era alla radio un intervista con Gigi Mastrangelo, della nazionale di volley e l'intervistatore gli ha detto: "E poi ho saputo che sei anche un'icona gay" e lui non si è schermito, non ha messo le mani avanti puntualizzando che preferisce le donne, non ha fatto battute, ha risposto con tono allegro che ne va molto orgoglioso, con naturalezza e questo ti è piaciuto molto.
Per il resto è stato un sabato pomeriggio antipatico, a inseguire negozi che abbassano serrande e a cercare cose che non si trovano, in altri negozi o nella casella della posta, per non parlare del telefono, che ha smesso del tutto di funzionare, tranne quando è il momento della sveglia.
Ieri a pranzo al ristorante la mamma di Stear ha esagerato col limoncello, ha cominciato a straparlare, tanto che suo marito l'ha dovuta portar via di peso, con il fratello che rideva e quando siete andati via anche Stear la prendeva in giro.
Poi siete andati a fare una passeggiata in una via di negozi aperti, tutti tranne quello dove saresti voluta andare tu, così hai dovuto ripiegare sulla profumeria, poverina e non contenta hai pure accompagnato il marito a comprare una giacca e ancora non si spiega come mai ora ci sia una giacca nuova anche nella tua parte dell'armadio.
Annunci

6 commenti

Archiviato in Senza categoria

6 risposte a “

  1. Almeno hai fatto man bassa in profumeria?!

  2. sorprendente il primo punto, davvero. Di solito al solo sentire la parola "gay" tutti stano molto attenti che non venga messa in dubbio la propria virilità.sabato è stata anche per me una giornata inutile, sostanzialmente di attese e coincidenze sbagliate. Si vede che l'aria lombarda non era buona…

  3. rebowsky, certo! da qui il miglioramento dell'umore (cosa non fa uno struccante occhi) :)canto: vero? a un certo punto durante l'intervista è pure arrivato un sms di un ragazzo che gli diceva "sei un bel manzo" e lui tutto giulivo ha ringraziato con lo stesso tono che avrebbe usato se il complimento fosse venuto da una donna

  4. edi

    è la storia di un pomeriggio di shopping col mio quasimarito! 😀

  5. ginevs

    sabato stavo per portare il Marito a comprare una giacca (eravamo di ritorno da un matrimonio a cui ne aveva indossata una con cui sembrava una specie di pinguino) e di sicuro fossimo arrivati in tempo al negozio ora probabilmente anche io avrei una giacca nuova nell'armadio e sarei di buon umore. Invece ci siamo fermati a vedere delle casa in costruzione fuori dal nostro budget quindi insomma viva le giacche!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...