Ieri avevi scritto un post, lasciato poi in bozza a causa di alcune urgenze e che stamattina non c'è più. Poiché parlava della tua pigrizia, è tautologico che non lo riscriverai.
Parlava di maglioncini sformati e pataccati, sciatteria esteriore (ad esempio non sei del tutto sicura di esserti pettinata prima di uscire di casa stamattina) e di quanto tempo non ti metti lo smalto o non ti compri un rossetto.
Adesso sei un grembiule di cucina vivente, anche quando dovresti essere in giro la sera a divertirti e ciò non va bene. Ma non perché non vada bene "in generale": se una persona è contenta di sé con vestiti semplici e senza orpelli va benissimo, ma tu poi ti svilisci e ti penti di essere uscita di casa scarmigliata o in pseudo-tuta.
Qualcuno ti riprogrammi, per favore, tu una volta non eri così ed è questa la cosa che più ti intristisce.
Se qualche lettore crede di aver già letto questo post almeno una dozzina di volte è esattamente così. Che ci si vuol fare, evidentemente anche tirar fuori idee nuove è troppo per la tua pigrizia.
Annunci

12 commenti

Archiviato in Senza categoria

12 risposte a “

  1. domenica eri figa, elegante, magra, con un bel lucidalabbra e scarpe fa-vo-lo-se!

  2. oh i maglioncini che mi hai fatto vedere erano molto poco sciatti

  3. june, ma sono corsa ai ripari! quello che avevo su ieri era impataccato. e non mi sono impataccata durante il giorno: l'ho messo su che era GIA' cosìerba: lo ammetto, le scarpe sono l'ultima cosa che ancora mi salva, ma solo perché giro con le ballerine di riserva dappertutto, in modo da fare sui tacchi non più di 150 metri a piedi ed esclusivamente su terreni non accidentati 🙂

  4. non è pigrizia, è ciclicità

  5. anch'io ho ripetuto una dozzina di volte qui e altrove che quando esco di casa la mattina sembro una ruba galline (come mi definiva mia madre).la cosa paradossale è che non mi riesco a spiegare il perchè di tutto di questo, in teoria ho bei gusti, tendo ad acquistare cose carine ecc ma nella pratica mi ritrovo vestita come una suora a laica: cardigan nero da 25 euro e pantalone sformato che mi scende e da cui fuoriesce la panza e,dopo appena un'ora passata davanti al pc, senza un filo di trucco (eppure mi trucco).perchè tutto ciò?

  6. ossi, ma infatti, come si spiega? io stamattina mi sono messa il touche eclat, ora sono andata in bagno a lavarmi i denti e dentro lo specchio ho visto delle occhiaie spaventevoli. e ho anche il naso rosso, non avevo il naso rosso stamattina, sembro un'alcolizzata.comunque ho comprato dei maglioncini nuovi e ho fatto sparire quelli vecchi sformati e infeltriti, speriamo in bene (i pantaloni sono un punto dolentissimo)

  7. per i pantolini è un dramma non solo perchè li debbo accorciare di quasi  la metà  per via delle gambette corte che tengo ma anche perchè  all'inizio mi stringono specie attorno ai bozzetti laterali delle cosce poi la stoffa cede e rimane sformata proprio agli angoli dei bozzi sopra citati. per non parlare del cavallo, dopo un pò che li porto, dietro al sedere  mi vien l'effetto (scusassero) "a cacarella", non so se mi spiego.per il trucco potrei parlare da qui all'eternità, anche le mie parrucchiere mi hanno chiesto più volte il perchè del mio incarnato singolare.io ho addotto i seguenti motivi (mi devo pure giustificare, uff):a) colorito mortaccino che prende il sopravvento sul trucco;b) luce del monitor (effettivamente una ricerca sembrerebbe dimostrare che il pc ingiallscise l'incarnato femminile)c) pelle secca che tende a mangiarsi il trucco;d) il tocco leggero con cui mi trucco (efffettimente non bramo l'effetto mignottone)e) mi tocco il viso con le mani e non me ne accorgo (?)nei prossimi mesi farò un ultimo tentativo, mi iscriverò ad un corso di trucco dal titolo come "valorizzare i prorio difetti", in modo da illustrare alla mia insegnante tutti i punti sopra menzionati, poi ti riferirò.

  8. mi sento molto solidale con il tuo commento, in cui mi sono molto rivista (tranne la parte sulla pelle secca,  ma magari posso dire nel mio caso che è la pelle grassa che si mangia il trucco). fammi sapere cosa ti insegnano, sono molto curiosa

  9. anonimo

    :DDD Ossi mi fai morire. Tu una ruba galline, mia mamma mi dava direttamente della gallina (per i capelli arruffati)!!Daniela

  10. o dio che lapsus : "pantolini"   che suona un pò come "pannolini" …ciò potrebbe essere legato all'effetto a cacarella?grazie dani 🙂

  11. è vero, lo scrivi periodicamente.(ma ovviamente è tutto falso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...