Il disastro che hai in testa
Solo pochi mesi fa scrivevi entusiasta della tua scoperta di Coppola il parrucchiere e di come ti avesse ben conciata e che valeva la spesa e vissero tutti felici e contenti. E ora sei qui a domandarti perché tutti i parrucchieri si smentiscano al secondo appuntamento.
Hai dei capelli orrendi. In parte sarà anche colpa tua, che nell'ultimo anno hai usato phon e spazzola molto più che nei trentasette precedenti. Ma se non lo facessi saresti assolutamente impresentabile, con ciuffi di capelli tremendi che sparano a destra e a manca. Poi, il colore che ti ha fatto è mostruoso. E' color "capello rovinato", sei sicura che sulla confezione ci sia scritto proprio così, in mezzo alle tinte mogano, nero profondo e biondo marylin.
Ti viene il sospetto che Coppola stia per "mettiti in testa una coppola e va'", ma a questo punto tanto vale andare da un qualsiasi parrucchiere cinese, che ti costa un decimo. E farti il colore a casa, come facevi prima.
Intanto se qualcuna delle gentili frequentatrici di questo blog ha dei suggerimenti per ricostituire una chioma rovinata, ogni commento è ben accetto.
A proposito: a casa hai l'olio di semi di lino, qualcuna sa come si usa?

Annunci

35 commenti

Archiviato in Senza categoria

35 risposte a “

  1. oh, lise, parole sante, tutte. davvero non si spiega, questa cosa dell'effetto secondo appuntamento.nell'ultimo anno ho vagamente fatto pace coi miei capelli, dopo che, nei due precedenti, me li son visti rovinare ripetutamente da una serie di persone che giuravano di aver capito "di cosa avessi bisogno", finendo col. 1. bruciarmeli con la permanente (ebbene sì); 2. bruciarmeli con il colore; 3. farmi tagli improponibili, bellissimi nelle foto, tremendi su di me (che, rassegnatevi, col corto sembro più vecchia).comunque sia, io per un annetto ho agito a forza di mpacchi d'olio d'oliva (30-45 minuti con testa intrisa d'olio e avvolta nella pellicola. forse può andar bene anche per l'olio di lino?), ho fatto il colore soltanto in casa e ho usato creme balsamo idratanti intensive e ristrutturanti (da biopoint a nivea, eh, per dirti la qualità anche non eccelsa, che può aver influito negativamente). ti confesso, però, che soltanto tagliandoli (ahimè, vedi sopra) li ho visti migliorare.una cosa, devo dire, mi ha aiutata: integratori per pelle e capelli. in farmacia-erboristeria, credo che male non facciano comunque.

  2. io faccio l'impacco dieci minuti prima dello shampoo una volta a settimana. e sto contenta così. a si sa, io no sono miss femminilità

  3. emme, infatti dopo l'estate li taglierò di sicuro, ma poi non vorrei ripetere il danno sui capelli corti :)erba, grazie del consiglio, stasera provo!

  4. io ho la fortuna che i miei capelli (ciospa riccia, o stoppa frisata come mi ha detto l'altro giorno un mio amico) nascondono qualsiasi cattivo taglio. però secondo me bioscalin o simili integratori per bocca fan benissimo. 

  5. ma plett, non è mica un complimento °__°gli integratori non vorrei prenderli, da una parte perché me ne dimentico, dall'altra perché mi hanno detto che non appena smetti di prenderli sei di nuovo daccapo. forse dovrei rivedere la mia alimentazione (ora guardo sul sito di starbene). fatto sta che capelli così tinchi non li ho mai avuti (tinchi è un'espressione che usava una collega forlivese)

  6. (lise, non per fare la clinicona da strapazzo, ma se non li hai mai avuti così tinchi, magari stai attraversando un periodo un po' troppo intenso. in questo caso, l'integratore aiuta proprio a contenere danni che abitualmente non avresti. a me ha aiutato, l'anno scorso, in un anno davvero un po' troppo pesante.)

  7. mah, secondo me sono tinchi per via di spazzola, phon e tinta, oltre che un taglio assurdo che peggiora le cose

  8. comunque, te, invece di star qui a parlar di capelli, corri a commentare dalla plett dandomi ragione come avevi promessoe poi, si può sapere dov'è vassilissa quando parliamo di certi argomenti? lei è una guru indiscussa dei trattamenti di bellezza naturali (e poi ha dei capelli bellissimi)

  9. Mi invochi? Non sia mai detto che tu lo faccia invano, sono qui: Vassilissa la Divinità Accessibile, alias Vassilissa la Parrucchiera (dev'essere il mio momento:  venerdì ho trascorso metà pomeriggio a fare taglio e piega ad un'amica!). Inizierò con il dire che Emme ha ragione: tutti gli olii (oliva, mandorle, germe di grano, jojoba, lino…) si usano ad impacco, che può durare da un minimo di mezz'ora a tutta la notte (effetto assicurato, ma dormire con la cuffia da doccia è sgradevole, eppoi la federa si sporca omunque perchè l'olio trasuda). L'olio si può usare anche  in quantità minima in fase di asciugatura: si fa colare qualche goccia nel palmo della mano, ci si sfregano i palmi l'uno contro l'altro e poi si strofinano i capelli con le mani. Quale olio va meglio? In genere il germe di grano, che non a caso è tra i più cari; poi la jojoba, che però è più adatto per la pelle; e gli altri a seguire (checchè se ne dica, la mandorla è quello di più difficile assorbibilità). Farei 2-3 impacchi la settimana per almeno un paio di settimane; poi uno alla settimana per 3 settimane. Gli integratori per i capelli funzionano, ma vanno TASSATIVAMENTE presi a stomaco pieno (sono di difficile digeribilità a stomaco vuoto, e non dico per dire: mi è capitato di rimettere…). Io faccio in media 1-2 cicli l'anno. Funziona anche il lievito di birra in capsule, ma è meno efficace. Se hai problemi di caduta, un ciclo di Cistidil può darti una mano. Non ho niente contro la Biopoint (ci mancherebbe!), ma ritengo la Kerastase del tutto sopravvalutata. Però, quello ci vuole nella vita (nella vita dei capelli, intendo), è un negozio di prodotti professionali per parrucchieri: dove puoi comprarti in confezioni giganti le tinte fai da te, i balsami più sofisticati, e anche le forbici, i phon e le piastre professionali da lasciare in eredità ai nipoti. La mia fortunata città di questi negozi ne ha svariati, ma di MIlano non so nulla. Domani ti mando un paio di nomi di prodotti di assodata affidabilità. Ti basta? Bacissimo, Vassilissa.  

  10. L'olio di semi di lino funziona bene, come anche quello di mandorle dolci, meno quello d'oliva ma solo perché cola molto ed è difficile da gestire.Per la mia personale esperienza il migliore è l'olio di jojoba, che unge molto poco, tenuto in testa tutta la notte con arrapante cuffietta di plastica.Al moroso va spiegato che si fa per una buona causa.

    Sempre secondo la mia tutt'altro che modesta esperienza, i prodotti migliori sono senza marca, niente supermercato ma neanche profumerie, puoi provare dai fornitori per parrucchieri, però la cosa essenziale è leggere gli INCI e vedere quanti principi attivi contengono.Di solito I PROVENZALI ha della roba con poche porcherie aggiunte, tipo oli e burri (anche per la pelle) al 100% a dei prezzi relativamente contenuti.La roba migliore è sciampo senza tensioattivi diluito con acqua e crema al karitè o ai semi di lino, però controlla che sia uno dei primi ingredienti, di solito nei prodotti 'bio' c'è molto principio attivo.In ogni caso ne avrei da dire ancora tante: solidarietà!

    (comunque farsi una cultura sugli inci è una cosa molto utile e interessante, secondo me) 

  11. sì sì, lo so che non era un complimento, ma mi fece molto ridere sul momento (e devo dire che pioveva, e poi i capelli afro alla fine mi piacciono). sul bioscalin confermo quello che ha detto vassilissa, è pesante (e puza di fieno marcio), ma con me ha fatto miracoli (ne avevo persi un sacco nel post pillola, e devo dire che ora ho dei capelli veramente diversi), ci vuol un po' di costanza e due cicli l'anno, ma funziona, sia immediatamente, con capelli più lucidi e voluminosi, sia sul lungo periodo.un'altra cosa che funziona, secondo me è la varietà: il capello ma anche la pelle si abituano in fretta a una crema o a un balsamo, devi stupirli con l'effetto sorpresa.ho usato con soddisfazione i prodotti della yes to carrot (da sephora): hanno un ottimo rapporto qualità prezzo e un'amica che lamentava problemi simili ai tuoi post parrucchiere milanese (lo stesso?) si è trovata molto bene con la maschera 

  12. amiche, io vi amo tutte, però non siate gelose, oggi vassilissa un po' di più

  13. per il momento condivisione: avendo investito in piastre e simili, ho i capelli più provati del solito. un'amica informatrice scientifica mi regala tutti questi campioncini di bellezza da ustrapparsi i capelli (ah-ah) compreso uno zinco post-ceretta miracoloso. e un olio. secco, spray. che mi decido a provare, poche gocce sul palmo, a fine asciugatura.mi sono rimasti i capelli incollati per giorni.

  14. conigli, come sempre mi hai fatto riderissimocomunque mi avete convinta. dopo l'estate li taglio e comincio un ciclo di integratori. adesso no, che tra integratori per l'abbronzatura e pastiglie anti-tifo (andiamo in Brasile questa estate) ho già abbastanza pilloline da dimenticarmi. per di più dovrei prendere anche le bustine di potassio-magnesio e non lo sto facendo, abbiate pietà.ci terrei a sottolineare comunque che non li perdo eh. li ho solo tinchi.ieri ho fatto una maschera con l'olio di lino (senza il domopak però), l'ho tenuta su circa un'ora e mezza. ora non è che noti grandi miglioramenti, ma comunque non mi aspettavo il miracolo, perciò va bene così. in settimana la rifaccio.vassilissa, sì al pvt con le marche, ho in mente un negozietto non lontano dall'ufficio che vende prodotti per parrucchieri, posso provare lìlaclauz, credo anch'io che mi farò una cultura sugli inci a breve. grazie per la dritta sui provenzali, che tra l'altro si trovano anche facilmente (la coop dove vado li ha). il mio fornitore di prodotti bio è grandioso per bagnischiuma e creme corpo, ma per i capelli è un disastro. va bene l'assenza di tensioattivi, ma i capelli non venivano puliti e rimanevano un groviglio indistricabile pure con la maschera. da piangere per pettinarmi insomma (e io ho i capelli lisci!). e comunque se hai altro da aggiungere fallo! :)plett, grazie per il consiglio sui prodotti, ci farò un giro.per ora continuo con i semi di lino, vi tengo informate, secondo me questo è un argomento che affascina in tutte le stagioni

  15. impacchi con olio di argan!

  16. edi

    leggo con grande attenzione i commenti perché ho i capelli a molla e spendo fortune in balsami, trattamenti etc. La mia regola principale è: meno parrucchiere possibile! Faccio solo il colore e il taglio, quindi mediamente ci vo una volta ogni due-tre mesi. Li pettino e li acconcio meglio a casa. Poi,siccome sono molto secchi, non li lavo mai senza balsamo: ne utilizzo uno "quotidiano" (a base di germe di grano, anche di quelli che costano poco, purché abbiano una consistenza grassa) e uno un po' più costoso (preferibilmente Collistar) per il weekend. Metto l'olio prima di ogni asciugatura: poche gocce di Protoplasmina (ottimo!) o di Biosilk subito prima del phon. Shampoo: solo Asatex, di farmacia, oppure shampoo a base d'olio d'oliva. Ne ho trovato uno termale che è favoloso, peccato lo facciano solo a S. Gimignano :S

  17. Ragazze, mi avete aperto un mondo, vi ho letto  con gli occhi sbarrati come se stessi guardando un film di fantascienza.Io ai miei 16-17 capelli non metto nulla a parte shampoo possibilmente privi di schifezze e ogni tanto dico loro che sono delle belle persone. Però ieri sera mi hanno regalato questa spazzola che si presume me li renderà brillantoni e non tutti elettrici come se fossi posseduta dal demonio.So di non aver contribuito un granché alla discussione, ma si parlava di robe da femmine e mi spiaceva non dire la mia.

  18. edi

    "Io ai miei 16-17 capelli non metto nulla a parte shampoo possibilmente privi di schifezze e ogni tanto dico loro che sono delle belle persone."ahahahahaha!sei un mito, canto!

  19. io ho inaugurato stamattina il phon agli ioni e mi sono solo venuti più grossi del solito. comunque sottoscrivo edi, l'unico trucco da parrucchiere che mi sento di condividere è di "chiudere" i fusti e le punte dei capelli con un olio prima di stirarli e asciugarli.

  20. Lise, io neanche leggo i commenti precedenti. Ma ti consiglio: chiedi a Giovanni, quando lo vedrai, non farti scrupoli. Coi suoi 17 anni di esperienza, sulla mia testa difficile (quanto a taglio e colore) ci ha saputo fare.

  21. cmq gli integratori alla birra sono da rimettere…. 🙂 burp.

  22. lady, infatti pensavo di farlo quando lo vedo!canto, facci sapere se la spazzola funziona, siamo tutte molto interessateedi, ma quanto lavoro, sono atterrita °__°io dal parrucchiere ci vado due volte l'anno (lo giuro: quest'anno ci sono andata solo una volta il mese scorso, cioè, no due: una per il taglio e l'altra per il colore ed era la prima volta che facevo il colore da un parrucchiere, tutte le altre volte a casa). anch'io metto sempre il balsamo, altrimenti il pettine rimane incastrato dentro e non ne esce più, tipo foresta della bella addormentata. mi segno questa dritta del balsam all'olio di germe di grano.ve lo dico subito, a tutte, di mettere qualcosa prima di asciugarli, non so se me la sento.un secolo fa avevo usato l'olio di germe di grano dell'erbolario, ma non avevo notato la differenzaalja: scusa, non vedi che le altre sulla traccia "capelli tinchi" ci hanno fatto il tema di maturità? tu pensi di cavartela con quelle 5 paroline? raccontaci anche tu la tua odissea nel mondo dei prodotti per capelli, suvvia (rido moltissimo, comunque mi segno il consiglio)

  23. (vi adoro. evviva i temi di maturità. voglio anch'io pvt coi prodotti. e voglio sapere tutto sugli inci (?). ecco.)

  24. ma olio di lino commestibile hai o per uso cosmetico?se è PURO PURISSIMO puoi anche usarlo per bocca o come olio vettore per massaggi ed impacchi insieme ad olii essenziali.i semi di lino io (insieme a girasole, zucca, sesamo) li uso nelle insalate e nel pane che faccio io.tutto ciò fa bene alla chioma.e ci faccio anche i germogli.per farti gli impacchi ai capelli se sono secchisci meglio mandorle cocco e monoi.io compro molto su http://www.karitepercaso.com/niente test animali niente ogm tutto bioil burro di albicocca è la mia crema viso la mattinail monoi loro è il più buono del mondo.parola di naturopata 🙂

  25. lisina mia, hai visto cosa ho in testa?:)posso tenere un master sugli oli per capelli!allora, faccio così: quando stanno mezzi morti di aridità, prendo il famoso olio di argan*, lo metto in quantità abbondante e lo lascio lì per 5/6 ore (se puoi impacchettarti la capoccia meglio).poi shampoo e via, capello più sano.prima dell'esposizione solare: olio di monoi o di jojobaaltrimenti i poveri capelli, già provati, muoiono.meglio così?;)*puro e biologico, grazie:)

  26. miaperfidia: ho guardato il boccettino e sulla lista ingredienti c'è scritto solo linum usatissimum (una cosa simile), però non so se mi posso fidare a condirci l'insalata. i semini che tu hai indicato li metto anch'io nel pane (anche il sesamo!). noi al gas compriamo da fitocose, che anche quello è tutto bio, no ogm (si coltivano loro le piante officinali) e no test su animali. e stanno a cusago, quindi è pure km 0. però i prodotti per capelli non sono tanto buoni. avevo anche l'olio di mandorle (sempre loro), ma lo usavo sulla pelle, l'ho quasi finito, forse salta fuori un impacco. il monoi ha un odore nauseante :(alja: grazie per il temino, quando si parla di argomentucci da signore è bello condividere! 🙂

  27. persempremamma

    Mamma, quanti commenti da leggere!Io amo il mio parrucchiere, ha nettamente migliorato il mio rapporto con i miei capelli, compro i prodotti da lui (ma li alterno con altri) di marca Redken (non so come sia messa in quanto a INCI) e mi trovo bene, mi trovo ancora meglio da quando uso un prodotto da stendere sui capelli dopo il lavaggio prima di asciugarli (anche senza phon).I semi di lino, sesamo, zucca, ecc li metto nell'insalata 🙂 buonissimi. Devo trovare anche il germe di grano.Danielaps. è a Milano, se vuoi ti passo le coordinate!

  28. daniela, anche la mia usa la redken, anzi mi ha proprio fatto la tinta della redken, la tinta "color capelli tinchi" 😦

  29. io sono passata al parrucchiere cinese del mio paesello. 9 euro taglio e piega! alla fine non è tanto peggio degli altri e se anche non  il mago del tglio, per 9 euro:-) però sul resto non so dare consigli, io uso solo shampoo del punto sma, tempo fa prendevo il lievito di birra ma non ho mai capito se abbia mai fatto granché.

  30. persempremamma

    :((( mi dispiace.Ti lascio in pvt l'indirizzo del mio, nel caso tu voglia provare a rimediare sul colore (sul taglio dipende da quanto corto lo hai fatto).Daniela

  31. mia mamma quand'ero piccola ci faceva una maschera  per i capelli con il rosso d'uovo, ma non saprei dire se non fosse uno strascico della depressione post partum…ad ogni modo con questo prodotto i miei capelli non sono migliorati affatto, ma mi sono misteriosamente scomparsi i dolori mestruali:http://www.easyfarma.it/bioclin_phydrium_advance_integratore_per_il_benessere_dei_capelli_C3587.html

  32. ahahah, tortina, i famosi effetti collaterali

  33. gli inci sono un tunnel, io vi avverto, la vostra vita non sarà più la stessa :)Questohttp://forum.saicosatispalmi.org/viewtopic.php?t=9129&sid=436eec1c798429918ac4d0c3f6d839f6è un forum in cui sono recensiti tantissimi dei prodotti in commercio un po' di tutti i generi e prezzi: io ho avuto delle sorprese bruttissime, tipo con la roba di Avène che pullula di paraffina.

  34. cacchio, potevo mettere il link bene.

    Dai, metto il link bene:Forum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...