Ieri ti sono arrivati i libri comprati su BOL con lo sconto. Tra questi troneggiava L'arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedere un aumento, che hai subito sventolato al tuo capo ridendo. Vi siete fatti due risate, il libro l'ha guardato anche Kappa, ha fatto un po' il giro di mani e poi è tornato da te.
"Ti chiederò qualche consiglio", ti ha poi detto il capo, non riferendosi all'arte, ma alla lettura. Poi la sera ti ha mandato un messaggio che diceva: "Acquistato Perec. Non mi troverai impreparato!". Tu impastavi la ciambella di ciliegie ridacchiando un po' per il messaggio, un po' per il libro in sé (Perec era un genio, ma questo già si sa) e pensavi a quali libri avresti consigliato, ai libri che consigli sempre. Trilogia della città di K. Revolutionary Road. La vita davanti a sé invece no, perché il capo ha detto che non gli piace Pennac e insomma, non ci sarebbe nessun Pennac senza Gary. Ma forse Le radici del cielo. E poi Invisible Monsters o Ninna Nanna. E allora hai pensato a Palahniuk, a come Invisible Monsters sia infinitamente più geniale di Fight Club, che pure è il romanzo che gli ha valso la notorietà planetaria. Che tu, se pensi a Fight Club, pensi a un paragrafo solo, quello in cui vanno a puntare la pistola alla testa dei poveri cristi, gli chiedono i documenti e gli intimano di andare a cercare di realizzare i loro desideri abbandonati, altrimenti nel giro di sei mesi li ritroveranno e li uccideranno davvero. E mentre eri sempre lì, tra farina, mandorle e ciliegie hai pensato a come e quando vale la pena di vivere, ai sogni abbandonati e se ci fosse qualcuno che torna tra sei mesi per te, cosa faresti.

Annunci

15 commenti

Archiviato in Senza categoria

15 risposte a “

  1. edi

    "non ci sarebbe nessun Pennac senza Gary"sacrosanto!Lise, leggi cose molto belle.

  2. che spiritoso il tuo capo!io ci ho messo 3 settimane di richieste di colloquio – bellamente ignorata; inutile dire che fingevo di arrabbiarmi ma dentro di me godevo perché allontanavo quella prova che mi sembrava insormontabile – e poi, armata di coraggio, ho usato le seguenti motivazioni:- mi ha dato un compito nuovo che mi dà responsabilità e mi fa perdere tempo,- ha preso in prova uno che non serviva: se i soldi per lui c'erano, vuol dire che non esistono problemi di soldi.Mi ha risposto che qualcosa farà; ora vedremo.(L'ultima parte del tuo post mi fa venire un super magone e quindi faccio finta di niente…)

  3. edi, devo ringraziare anche i consigli delle mie amichette!canto: brava! (questo in realtà è un esperimento letterario su come potrebbero andare le cose andando a cercare il capo per chiedere un aumento, esplorato alla maniera di un diagramma di flusso, è molto divertente). però terrò le dita incrociate per te

  4. i sogni abbandonati puzzan di calzino.

  5. son così vigliacca che mi dovrebbero puntare la pistola alla tempia per convincermi a chiedere un aumento al superiore ….tanto per torvare un nesso

  6. io questo gary lo devo proprio leggere.

  7. ma è la vita davanti a sé, no?

  8. erba, sei la mia autrice di aforismi preferitaossi, io l'ho chiesto quando mi hanno cambiato lavoro, ma come si sarà intuito dal post il mio nuovo capo è una persona con la quale si parla facilmenteplett: gary ha scritto diversi romanzi e con due ha letto il goncourt. io ho letto solo questi due che sono "la vita davanti a sé" e "le radici del cielo". sono diversi sia per tema che per linguaggio, mi sentirei di dire che "la vita davanti a sé" è più bello (anche se in certi passaggi "le radici del cielo" mi ha davvero straziato)

  9. mamma mia plett, ora ho capito il tuo commento (che stordita), correggo il post, grazie °__°

  10. tornando a casa dal lavoro son passata da feltrinelli e e ho acchiappato gary. tra l'altro me ne parlava anche un mio amico che mi ha anche regalato cose belle (tipo l'età di mezzo, delle oates), ma buh, di lui non mi fido mai fino in fondo…di te sì!

  11. Revolutionary Road è stata un'illuminazione. semplicemente perfetto.Con Pennac, ci ho provato, ma risultato negativo. Per me, o si ama o no.

  12. potrei collaborare con baciperugina

  13. io metterei shopgirl di steve martin, norvegian wood di murakami e il buio oltre la siepe di harper lee.E lessico familiare!ora mi toccherà passare da feltrinelli e domandarmi cosa voglio fare tra seri mesi

  14. edi

    sto ADORANDO l'età di mezzo, ma non lo leggo molto velocemente.

  15. (età di mezzo fantastica)comunque, gary. stupendo. e io e il barista, per puro caso, lo stiamo leggendo in contemporanea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...