Al terzo fischio dell'arbitro salti su come una molla e corri a pagare le birre.
"Andate già via?" domanda dispiaciuto il gestore della Cooperativa Case Popolari Vercellesi.
"Devo prendere il treno", spieghi. Saluti la June e ti allontani a passo spedito verso la metropolitana.
Al treno ci sono dieci minuti di attesa, potevi anche prendertela comoda.
Sei lì che aspetti, con il naso dentro le parole di Hemingway quando senti dall'altra parte dei binari: "Io e te, da soooliii…". E sembra Mina, per davvero, una voce forte, stupenda, sicura. Appartiene a una signora che sembra anziana, ma forse non lo è, in piumino (un bel piumino) e con le ciabatte di plastica, continua a cantare la canzone con parole a caso e la stessa voce ferma, sicura, che risuona per tutta la fermata.
E' evidentemente ubriaca.
"Per andare verso la città è quella la direzione?" domanda ad un certo punto a un gruppetto di ragazzi dalla tua parte della stazione. I ragazzi fanno cenno di sì, poi li senti alzare la voce: "Signora non attraversi i binari!" Alzi il naso dalle parole di Hemingway: la donna sta facendo spallucce e già accenna un piede ciabattato verso i binari.
"No!" gridi allora e il tuo grido sembra finalmente convincerla. Nuovamente fa spallucce e dice: "Va bene, va bene, farò le scale", come se dovesse far contento qualcuno.
La signora arriva dalla vostra parte, sempre cantando quella canzone di Mina con parole a caso, con la stessa voce di Mina, tanto che la guardi bene per essere sicura che non sia per caso lei, anche se non le somiglia per niente.
Canta ancora per un po', poi smette.

Annunci

8 commenti

Archiviato in Senza categoria

8 risposte a “

  1. forse è la pazza dell'union. il modus operandi è quello 🙂

  2. Racconto fascinoso. Da sviluppare senz'altro!

  3. erba, devo venire all'union a fare il riconoscimento :)vassi: se lo vuoi è tuo (ora ti rispondo al pvt)

  4. la mia è ate winslet brutta!

  5. cri: a de angelierba: allora no, non è la stessa 🙂

  6. De Angeli?Dove abito io @__@Dovrebbe comuqnue essere senza corrente, ormai, il binario, ma non ci giurerei.Dic erto le metro arrivano e affettano sempre >.>Che brividi…

  7. oddio, diciamo che alle dieci e mezza di sera il binario te lo attraversi con tutto comodo prima che arrivi il treno eh. però, insomma, non è mica cosa da rischiare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...