Ti piacerebbe molto avere un talento. Ma poi non lo sapresti sfruttare.
L’altro giorno hai detto al tuo capo che pensavi di mandare un curriculum alla concorrenza. Lui non ti ha presa sul serio. Forse dovresti farlo. Ma tanto non ci andresti mai a lavorare lì.
Ecco un altro di quei momenti in cui guardi in faccia la realtà e invece di baciarti i gomiti ti domandi: "Ma io che ci sto a fare qui?"
Che vale per qualsiasi posto al mondo.

Annunci

18 commenti

Archiviato in Senza categoria

18 risposte a “

  1. manda, nel frattempo.
    niente da perdere, no?

  2. ma perché? per andare a fare lo stesso lavoro in un posto che mi piace meno di questo?

  3. mi arrovello nello stesso ginepraio:)

  4. Io oggi ho compilatoil questonario… e mi sono firmato.
    E ho detto tutto fuori dai denti.
    Tanto un operatore help desk… sai che je frega se vado, rimango, dico o taccio.

  5. anonimo

    ma che lavoro vorresti fare?

  6. ecco estate, ci siamo capite
    peppermind… in direzione! (guarda, pure io se me ne andassi non gliene fregherebbe granché)

  7. Io lo manderei lo stesso, chi lo sa magari guadagneresti più soldi.

  8. sinceramente non ho bisogno di più soldi

  9. tuffatore

    ma cosa ti piacerebbe fare sul serio?

  10. il problema non è cosa faccio, perché poi tanto tutto ti viene a noia. il dramma che io sto vivendo adesso è aumentano le responsabilità, aumenta la visibilità, aumentano le competenze (su un settore tra l’altro non solo di nicchia che più di nicchia non si può, ma anche mediamente noioso) aumenta il rischio errore. aumenta lo stress.
    non voglio fare carriera, non mi interessa. invece, causa il fatto che siamo in pochi in azienda e quei pochi devono ballare, mi tocca e non ci sono alternative

  11. ma lise, ammettilo: non sei lì a baciarti i gomiti solo perchè non sai farlo!

    io ogni volta che leggo “baciarsi i gomiti” provo a farlo, lo ammetto, eh.

  12. credo che ci siano lavori per cui non è che si può scegliere se fare o non fare carriera: è inevitabile (e quindi terribile)

    no?

  13. non c’entra niente con il post ma con la scritta qui a fianco sulla destra io non mi abituo. caspita. avere l’ardire di scegliere una roba del genere per il blog e per se stessi. complimenti, immagino sia vero. nessuna polemica, sono, sinceramente, stupita che possa circolare una simile affermazione…
    ciao, sara

  14. ciao sara, se clicchi sulla scritta arriverai a un post che ho scritto circa un anno e mezzo fa e che ha un riferimento preciso a “io non mi abituo”. diciamo che è una specie di proclama (infatti poi l’hanno ripreso anche alcuni amici)
    cri, forse più che lavori sono circostanze
    conigli: io lo so che sono fortunata, questo non me lo scordo mai. epperò non sceglierei la prima linea se fosse per me. l’onore e la gloria, no grazie (che nella mia testa si traducono immediatamente in disonore e ingloria, ovviamente)

  15. no no lise, non ero così seria nel commento, scusa! io intendo la frase “baciarsi i gomiti” come “passatempo”, ma mi sa che al nord ha un altro significato!

  16. Cara Lise..oggi me lo chiedo anch’io cosa ci sto a fare qui. Ma in un senso molto più depresso…passerà lo so, ma oggi vedo proprio tutto nero e mi sembra di sprofondare nel baratro della depressione.
    Marissa.

  17. ah conigli, non saprei, per me “baciarsi i gomiti” significa essere particolarmente fortunati
    marissa, cara, mi spiace tanto per la tua depressione: anch’io quando ho finito di studiare ho sentito un grande vuoto, spero che ti passi presto. un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...