Sei la stessa.
Sei la stessa che quando esci di casa faresti meglio a lasciarci la carta di credito. Sei la stessa che passi le ore a guardare i giornali di attualità, di moda, di cucina. Sei la stessa che non la smetteresti mai di fare dolci. Sei la stessa che non la smetteresti mai di starsene sul letto a leggere. Sei la stessa che ieri si è comprata un paio di open-toe di Marc Jacobs, viste, provate, portate alla cassa nel giro di pochi minuti.
Sei tutte queste cose e chissà quante altre che ancora non sai.

Annunci

19 commenti

Archiviato in Senza categoria

19 risposte a “

  1. open toe di mj. sospiro fortissimo.

  2. a un outlet! pagate pochissimo (cioè, pochissimo per essere di mj, altrimenti un prezzo normale di scarpe un po’ costose)

  3. oh beh, se “dimentichi” la carta di credito rimangono il bancomat e i contanti, nel portafoglio…

  4. io una volta ho perso la carta di credito in
    casa, dopo aver fatto un acquisto on-line. Scomparsa. Credo sia stata una punizione divina:-)

  5. Ora urgono indicazioni sull’outlet 🙂

  6. dmagazine di via montenapoleone

  7. Ho già preso nota dell’indirizzo dell’outlet, non vedo l’ora di andare a vederlo!!!
    Troppo carino il post, sei TE STESSA, e sii fiera di quella che sei, perchè sei semplicemente FANTASTICAAAAAAAAAA!!!!!!!! Buona settimana, la tua amica Marissa.

  8. Anche io sono la stessa, che prima dico “col cavolo che non mangio i dolci di carnevale per restare in linea” e poi mi deprimo perché tutto mi sta male (o non mi sta affatto) a causa del nuovo grasso distribuitosi ovunque. Tranne che nei piedi, per questo le scarpe sono sempre l’acquisto ideale. Anche se stavolta ho virato su un paio d’occhiali.

  9. anonimo

    Sei una certezza in un mondo che cambia rapidamente? 🙂 Dan(iela)

  10. anonimo

    *_*

    amélie

  11. ah lady, io ormai mi butto sui libri di cucina 🙂
    daniela, non direi, anch’io sono “in continuo movimento”
    marissa, il dmagazine è un posto pericolosissimo! tutte le volte che passo di lì mi dico: “entro solo a dare un’occhiata” e poi finisce che esco con un sacchettino

  12. anonimo

    Ho la tessera sconto del dmagazine, ma non ci sono mai stata, provero’ ad andarci durante una delle prossime trasferte milanesi. Sei mai stata in quello di Alviero Martini? Dan(iela)

  13. edi

    mi sono fisicamente separata dalla carta di credito al fine di evitare l’acquisto di una carissima Nespresso che però, oltre a fare il caffé tanto buono, è semplicemente figa!

  14. Avercela, una carta di credito…
    🙂
    Dan

  15. daniela, anch’io ho la tessera sconto, che mi illude di risparmiare un po’ sui miei costosissimi acquisti 🙂
    (non sapevo ci fosse un outlet di alviero martini, ma devo anche dire che non mi piace poi molto, perciò comunque credo che non andrei)
    edi, non me ne parlare, sto drammaticamente subendo l’attrazione per il kitchen aid, che costa come una borsa di miu miu e ingombra come un caterpillar, spero di riuscire a resistere! 🙂
    macca: ah be’, è una croce delizia 🙂

  16. ma sai che ho l’impressione che bisognerebbe dire: sei la stessa che quando ESCE di casa… eccetera. chiedi a qualcuno più ferrato di me, ma mi pare suoni meglio.
    ciao lise!

  17. anonimo, inizialmente era così. poi ho preferito rigirarlo al TU perché lo sentivo più mio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...