Possiedi un paio di stivali di gomma neri a cuori rossi, da bambina, che ieri hanno molto migliorato la tua giornata, anche se la sera sei tornata a casa con un muso che levati e hai detto a Stear che non vuoi più vivere in periferia. E lui per una volta non ha saputo cosa risponderti.
Ti sei iscritta a un corso di cucina di tre ore sul cioccolato. Imparerai a fare i cioccolatini! Poi con molta probabilità non li farai mai più, non pensi nemmeno di comprarti gli stampi, ma vuoi mettere il divertimento? Comprerai invece un libro di ricette di biscotti: a Natale metroicon ti ha regalato una confezione da cento formine con le quali sbizzarrirti. Sono molto divertenti e anche gigantesche, tipo che con tre formine hai finito la pasta.
Coi saldi ti sei comprata un maglione a dolcevita morbido e soffice che tanto desideravi. Ora non hai il coraggio di metterlo: ti sembra troppo morbido e soffice per te.
Il mistero della collega S. che qualche lettore attento ricorderà, si è finalmente chiarito: dal primo di febbraio verrà a lavorare nel tuo ufficio. Non vedi l’ora. Anche se sai già che ti farà sentire ancora più inadeguata.
Hai sempre fame.

Annunci

24 commenti

Archiviato in Senza categoria

24 risposte a “

  1. ginevs

    non avendo gli stivali di gomma nei a cuori rossi ieri ho pensato bene di non uscire di casa 🙂
    Per quanto riguarda il cioccolato: in preda all’entusiasmo post lettura rivista d cucina mi sono comprata termomentro e stampini, ma sono ancora impacchettati in fondo ad un ripiano. Ho fatto solo i tartufi che non necessitano di troppi apparati.

  2. Buon Anno cara Lise, anch’io ho sempre fame in questi giorni. Ieri sera ho pulito così bene il piatto con il pane che ero indecisa se lavarlo o no.

  3. ginevs, il termometro mi terrorizza, mentre sugli stampini sono più flessibile.
    intanto che vi scrivevo mi è arrivata la conferma del corso
    caroline, non mi dire: mi sono messa a leggere le ricette di un gruppo di cucina su anobii e mi mangerei pure il pc

  4. io voglio cioccolatini e biscotti fatti con quelle formine stupende:)
    e fame! fame! fame!
    f.

  5. f, biscotti sì, cioccolatini non garantisco 🙂

  6. era quella figa strafiga conosciuta a trieste o dintorni?

  7. faccio volentieri la cavia:)
    (ti scrivo mail)
    f.

  8. lise, pure per me periferia (di bologna), ma niente stivali di gomma e ieri, mi sa, andare a zonzo con la neve mi ha abbattuta definitivimante. la vigilia ho cucinato, sorprendendomi parecchio, dei biscotti allo zenzero con formine natalizie, spazzolati dai nipoti felicissimi. son cose belle. e vorrei tanto un dolcevita soffice soffice. buon anno a te, donna piena di risorse!

  9. Cara Lise, innanzitutto buon anno!!!! Davvero di cuore…E poi, gli stivali di gomma….Lo sai, adesso che il mio trasferimento si avvicina sempre di più, a volte mi diverto con mia mamma a fare delle ipotesi tipo:” Come fari con la neve?” E i capelli pensi di piastrarteli tutti i giorni???

    Allora ho pensato di arginare il problema scarpe con il tacco con un bel paio di stivali di gomma, possibilmente azzurri…Esco di casa con quelli, mi porto le scarpe eleganti in una sportina dietro, e poi arrivo in ufficio e mi metto i tacchi. Come in Il Diavolo Veste Prada!!!Che ne dici…? Sarà fattibile??? Intanto io continuo ad ipotizzare, leggendoti e ammirandoti!!!!
    Marissa.

  10. Ti prego, mettiamoci in società! Ho un’amica che cucina benissimo, anche dolci. Ci facciamo fare un corso e poi ci mettiamo a produrre biscotti con le tue formine! 🙂
    Uno dei desideri che ho per il futuro prossimo (buoni propositi? E che roba sono?) è proprio specializzarmi in dolci.

  11. no, io i cioccolatini li voglio assaggiare.
    un po’ amari, eh.

  12. ah, e tanti. non che ce ne dai uno poi basta.

  13. brava paola, era lei!
    emme, io pure in un’altra vita con un altro fidanzato, facevo chili di biscotti con le spezie. devo ricominciare
    marissa cara, anche la mia collega ieri ci aveva le scarpe di ricambio e pure la segretaria dell’AD, che prima di lavorare da noi era assistente di uno stilista del gruppo Prada (hai detto niente) si porta spesso le scarpine di ricambio, perciò perché no? 🙂
    lady i dolci sono l’unica cosa che mi viene quasi sempre (sorvolo sui muffin dell’altro giorno che son venuti duri come il marmo…), ma non sono sicura di volerla trasformare in attività redditizia, che poi mi viene l’ansia 🙂
    (corso! corso!)
    cinas: vieni anche tu al corso? è un giovedì sera, non puoi dire di no

  14. Ma io intendevo mangiarli, non venderli! :;-D

    (Anche se perdere peso è un altro dei pochi obiettivi che ho…)

  15. ah lady, allora sì, organizziamo delle merende reciproche, dei the delle cinque, qualcosa del genere insomma 🙂
    (sssshhht! uno dei miei due propositi segreti è proprio quello, ma mi sto comportando malissimo)

  16. quanto son carini gli stivali di gomma ma vien da pensare che con quelli ti si ghiaccino i piedi pur essendo idrorepellenti. è vero?

  17. ossi, con la neve ti si ghiacciano i piedi con qualsiasi calzatura, credimi. il segreto dello stivale di gomma che almeno non ti fa bagnare i piedini è: comprali un numero più grande, così sopra i collant ti metti un paio di calzette di lana che aiutano un po’
    🙂

  18. w il corso sul cioccolato!!!

  19. anonimo

    Ciao Lise, anche io stamattina stivali di gomma (gialli a fiori viola, ma quando li ho comprati ero indecisa tra i fiori ed i cuori…anche tu da Giò Cellini?)con doppia calza e scarpe di ricambio! ieri xò non ce l’ho fatta, mi sono infilata i moon boot, poco chic ma così caldi!calcolando poi che i tram non passavano ed ho fatto 10 fermate a piedi, nella neve fino ai polpacci, sono stati una benedizione!Colette

  20. non so, erano un regalo, comunque ti assicuro che anch’io mi sono attraversata la città a piedi con la neve a metà polpaccio senza problemi

  21. Allora cederò anch’io agli stivali di gomma.

  22. edi

    signora, se ti può consolare ho dilapidato i miei soldi in saldi assolutamente fuori di testa: due vestiti optical (oggi al lavoro “hey, sei un bersaglio mobile”), un paio di pantaloni A SCACCHI, l’ennesimo stivale sportivo-ma-elegante.

    ma perché sono così matta?

  23. anonimo

    Non mi parlare di fame (e di gola!) qui sono arrivate 5 calze della befana :/ Dan(iela)

  24. edi, li voglio anch’io i pantaloni a scacchi! 🙂
    daniela e qui neanche una? ma che ingiustizia! 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...