Il mondo deve sapere.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. L’ho letto anche io prima. Parlare di disgusto per quello che sta succedendo in Italia è davvero pleonastico.

  2. ma ancora lo fanno parlare a Cossiga?

  3. fanno schifo
    ma ancora di più chi permette che accadano cose del genere. i valorosi difensori della patria e della famiglia, ma che vadano a cagare.
    f-disgustata

  4. purtroppo il mondo sa, è che fa finta di non sapere

  5. Batchiara

    Io sono anni che lo dico, che ci stanno fottendo, ma la senzazione e’ che ai piu’ piace proprio per quello.

  6. ossi, ma infatti, dovrebbero internarlo (io son più propensa a ucciderlo, ma se proprio non si può…)
    cri, chiara, vì: infatti. la collega mi diceva or ora: “ma io ho letto, non mi sembra così male il decreto gelmini” dove ha letto? sui giornalini gratuiti!
    f: guarda, gli studenti di destra pessimi. ma peggio ancora la polizia che li fa passare e picchia i manifestanti disarmati

  7. infatti- siamo perfettamente d’accordo su tutta la linea.
    f.

  8. no, ma scherzate? meglio che cossiga parli, che magari ci dice altre cose interessanti …

  9. cinas, ma se parla e non gli fanno niente allora tanto vale! che magari la gente comune li appoggia pure, che dicono che ci vuole ordine e basta con le manifestazioni

  10. Non ci sono parole, indignarsi non serve a nulla, protestare neanche a quanto pare. Lo chiamavano il Bel Paese. E’ marcio invece, proprio come quel formaggio lì.

  11. Pandora32

    Quando ho letto l’articolo mi sono subito venuti in mente Genova e il G8….e’ davvero uno schifo…eventi che si ripetono e un paese che non cambia

  12. caroline, hai ragione, ottimo parallelo 😦
    pandora: è marcia questa gente, son proprio gli italiani. settant’anni fa han voluto un nano pelato, ora rivogliono un nano pelato, a loro piace proprio così

  13. Sarò invecchiato, ma io personalmente non ci vedo contenuti tali da erigere barricate:

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Norme%20e%20Tributi/2008/10/decreto-scuola-abc-maxiemendamento.shtml

    (è solo un riassunto.)

    Sugli scontri di ieri a Roma: a guardare i filmati su Youtube – dove si fa fatica a trovare qualcosa di veramente “neutrale”, e forse non c’è – non si capisce niente, tranne che i finti studenti di destra erano finti studenti di destra (in realtà: poliziotti).

    Ma il liceale di sinistra che arringa i compagni (di scuola), chi sarà ? A me pare che, con i (pochi) capelli bianchi e la barbetta -bianca pur’essa – sia finto pure lui.

    Qualcuno si lamenta del furgone dei finti studenti di destra: e i furgoni degli studenti (veri ?) di sinistra (con caschi e mazze pure loro) chi li ha fatti entrare ? Boh.

    A me pare che in questo momento ci siano problemi di una gravità planetaria, e in molti sono molto contenti che non se ne parli, e che l’attenzione sia rivolta agli studenti di liceo e dell’università che fanno casino sulla riforma (???) della scuola elementare.

    (scusa, Lise, per la lunghezza del commento. Normalmente non intervengo su questi temi, ma ho la sensazione che si parli di cose di cui nessuno abbia effettiva coscienza e conoscenza.)

  14. io non li vedo i filmati su youtube, c’è da dire però che la polizia che non fa il suo dovere non deve essere scusata. son tutti lì a dire che i dipendenti statali non fanno il loro lavoro, gli insegnanti di qua e di là, con la polizia non se la prende mai nessuno.
    se tu non ci trovi da manifestare per carità, nemmeno io sono andata in piazza, però trovo la questione della privatizzazione (perché quello è) delle università francamente SCANDALOSA.
    il fatto di andare in piazza non esclude automaticamente interessarsi anche alle questioni planetarie, come se fosse possibile prestare interesse a una cosa sola.
    diciamo pure che se il ministro dell’istruzione avesse fatto meno “quella tutta d’un pezzo” che non vuole incontrare i rappresentanti degli studenti e degli insegnanti, a questo punto non si sarebbe arrivati

  15. Mah, Lise: io cerco solo di informarmi e di esprimere opinioni e non slogan, sapendo che sono opinioni e, quindi, criticabili. Tutto qui. Mi spiace se ti ho irritata.

  16. ma no, che irritata. a informarsi non si sbaglia mai (epperò se i filmati non li vedo, non li vedo, mica lo faccio per partito preso, non mi si caricano, firewall aziendali). solo dicevo che non è che se uno si informa da una parte poi non si informa anche su altre cose

  17. Tra l’altro trovo quasi ridicolo lo studio della materia “Cittadinanza e Costituzione” in tutti i cicli scolastici da parte di un governo il cui capo non si preoccupa di calpestare la costituzione, quando gli fa comodo.

  18. canto, non so come si svolgano attualmente i programmi ministeriali perché non vado in classe e non ho figli. pure ai tempi miei però nel programma c’era educazione civica e non si è mai fatta una volta

  19. il mondo o meglio, il microcosmo italico, SA! E non gli INTERESSA.
    Cosa c’è di peggio del sapere e restare indifferenti magari guardando le vetrine, fissando l’appuntamento settimanale al solarium e via scavando..

  20. son rimasta sconvolta anch’io da quel che sta succedendo in italia in questi giorni…ed ha ragione chi dice che la gente sa, ma non e’ interessata a che le cose cambino…povera italia.. :.(

  21. Poi le mie dita fremono e vi regalo una notizia di quelle che di notizia non ne fa: il carabiniere che ha denunciato la ‘carneficina sudamericana’ fatta nella scuola Diaz al g8 dalle forse dell’ordine, è stao l’unico ad essere sollevato dall’incarico e mandato ad occuparsi di scartoffie. Ewwiwa ‘o sole ‘o mandolino ‘o mare bbello.

  22. @Lotrovassi: l’articolo su IlSole24Ore è appunto un sunto, molto non viene spiegato, ma già lì posso trovare subito qualcosa che non va. Che senso ha aprire le graduatorie ad esaurimento per gli specializzandi SSIS del IX ciclo, quando i precari (=coloro che sono iscritti in graduatoria permanente) saranno i primi ad essere colpiti dal taglio del personale? Ci tengo a puntualizzarlo perchè, oltre a questo, di precari nel dl non si parla nemmeno di striscio. Potrei continuare e spiegare cosa c’è che non funziona in questa legge, ma non voglio abusare di uno spazio non mio, quindi finisco qua.
    PS: leggere ed informarsi a volte non basta, bisogna entrare nel merito delle questioni per capirle davvero.

  23. anita, sariti, la verità è che la gente sa quello che legge sui giornalini gratuiti (v. la mia collega) e cioè pochissimo. che poi neanche quel poco gli interessi è pure vero…
    superqueen se spieghi bene a me fa piacere!

  24. Non voglio tediare i tuoi lettori oltre misura, Lise, quindi lascio questo link esaustivo
    http://omarcinquanta.bloog.it/politica-scolastica/il-decreto-gelmini-va-letto-alla-luce-del-decreto-aprea-e-della-legge-brunetta.html
    Chiarisco solo che il dl Gelmini va letto alla luce della Finanziaria e del decreto Aprea, che prevede, tra le altre cose, l’assunzione diretta degli insegnanti da parte delle autonomie scolastiche (con eliminazione quindi delle graduatorie permanenti ad esaurimento e l’apertura di una bella stagione di sano clientelismo all’italiana – è chiaro che i presidi, specie in alcune zone – assumeranno non in base al merito ma a logiche clientelari). E questo, io mi chiedo, è il modo di migliorare e razionalizzare la scuola? Invito tutti coloro che leggeranno questo messaggio, se sono interessati, a togliersi le fette di prosciutto dagli occhi e ad informarsi, perchè quello che passa attraverso tv e stampa è una minima parte di quello che è invece contenuto nei dl approvati dal Senato.

  25. ricordo solo che abbiamo imparato i segnali stradali. Ecco, finita educazione civica.
    (Grazie Superqueen)

  26. anonimo

    Licio Gelli su Odeon…

    Come cantavan gli Scorpions …”Wind of Change”

    Alessandro

  27. Grazie Super per il link. Io sono seriamente preoccupata 😦 Dan(iela)

  28. A chi lo dici! Sono curiosa di sapere come gestiranno il problema dei precari (la Finanziaria, approvata a giugno, ha deciso per noi), visto che siamo in tantissimi e che trovare lavoro di questi tempi è come vincere un terno al lotto. Boh, chi vivrà, vedrà!

  29. chi – mio coetaneo, quindi con tutti gli strumenti a propria disposizione – non sa è perchè non vuol sapere. E mi fa davvero rabbia. Mi sa che questa rabbia non passerà tnanto presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...