La collega S. non è bella in modo canonico: è leggermente strabica e ha un neo un po’ grosso sul naso che le rende il profilo asimmetrico. Però se fossi un uomo ti piacerebbe uscirci. Di più: essendo una donna ti piacerebbe essere come lei. La prima immagine che ti viene alla mente è quando l’hai incrociata per strada a Trieste e lei sembrava uscita da un film di Hitchcock per la classe che aveva, col suo cappottino retrò (Marni), le scarpe altissime (Ferragamo) e l’andatura elegante, col collo eretto che mannaggia ce l’avessi tu.
S. è la regina delle firme, ma senza menarla in giro: sei tu che hai notato con l’occhio lungo l’enorme borsa Miu Miu, mentre lei ti faceva i complimenti per la Muse, dicendo di averla anche lei perché gliel’hanno regalata.
S. va in giro senza calze anche adesso. S. è una che di giorno si mette i vestiti, poi la sera per uscire a cena si infila una maglietta grigia anonima, i jeans e le All Star.
S. si trucca pochissimo, ma ti pare una che possa spendere milioni in creme e con lei hai intavolato una divertentissima conversazione sul botox.
La collega S. ti è piaciuta e ti piacerebbe ancora di più se lavoraste vicine e non a cinquecento chilometri di distanza.
Sulla collega S. c’è un piccolo mistero che non ti è chiaro e che vorresti svelare presto, sperando che non sia una brutta sorpresa.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. molto bello il tuo blog… ciao e buona giornata da Maria

  2. Il mistero è che LA collega S. in realtà è UN collega S.? Vabbè, banale.
    Invidio chi ha questa classe innata e si può permettere di uscire in all star e non truccarsi (pur rimanendo figa, ovvio).

  3. La tua collega S mi ricorda un’altra collega di mia e tua conoscenza.
    Tutte nascondono un segreto. Per quanto riguarda la mia, scoprii che sudava parecchio. E si sentiva.
    Ma magari aveva altri segreti che non ho mai potuto scoprire.

  4. io mi illudo dicendo che se avessi molti soldi sarei di classe come la collega s, invece ne ho pochi e mi vesto da zara.

  5. Oddio, questa collega S un pò mi inquieta…Quale segreto nasconde?
    Marissa.

  6. mi piace l’idea anglosassone di girare senza calze pure d’inverno. ma bisogna avere una grana della pelle perfetta perchè d’inverno le gambe non sono abbronzate e in alcuni casi si vedrebbe pure la ricrescita, orrore.

  7. maria, grazie, buona giornata anche a te
    canto: no, dai, a me non è parso 🙂
    devo dire che in maglietta e all star era diversa: meno di classe, però dimostrava molti anni di meno, grrr
    caroline: ma non potevi dirmelo prima, invece di lasciarmi per anni a consumarmi nell’invidia? 😉 no, in realtà la collega S. non pare finta come la tua, è più vera ecco
    plett: boh, io non so, credo che non avrei quel portamento nemmeno se avessi tutti i soldi che l’agenzia delle entrate mi accusava di avere (mi pare sui 4,5 milioni di euro)
    marissa: devo dire niente di inquitante, tranquilla, è solo che ieri aveva un appuntamento col mio capo (l’ho scoperto vedendo l’agenda di lui) e mi ha fatto strano che né lui né lei me ne avessero parlato, tutto qui
    ossi: a parte il freddo… ma io pure tornata dalla ceretta mi scopro i peli, una cosa ingestibile (però le ho visto il rasoio nel bagno!)

  8. le non perfette piacciono assai.
    scarpe altissime, mah.

  9. la classe e i soldi sono completamente indipendenti, e i piccoli segreti (piccoli, eh) aumentano il fascino a dismisura.
    mi sono già innamorato di s.

  10. anonimo

    lise, io penso di te quello che tu pensi della collega s: se fossi un uomo mi piacerebbe uscire con te. di più: essendo donna, mi piacerebbe essere come te.

    baci da una lettrice silenziosa!

  11. cinas: è una cosa che ho pensato anch’io. altissime oppure all star o ballerine (naturalmente le topolino di marc jacobs eh)
    oltra: ma bene, la collega S. è single, combiniamo!
    lettrice silenziosa, ma che belle parole, grazie! ma tu mi conosci anche di persona?

  12. le ballerine di porselli ! (che cultura, quest’uomo)

  13. cinas, tu MI COMMUOVI. ti assicuro però che anche le topolino sono graziose (ne avevo trovato un paio deliziose in jeans ad un outlet, ma non c’era il mio numero)

  14. la mia versione del senza calze d’inverno sono i calzettoni che sbucano dagli stivali, anche con la gonna. Quanto ciò si di classe si vede da sè:-)

  15. edi

    il senza calze d’inverno farà pure chic e trend, ma resto ancorata all’idea che una vera signora debba indossarle anche d’estate, nelle occasioni giuste 😛 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...