Poi ti è venuto il ghiribizzo e hai fatto tutto, tutto insieme. La spesa, l’insalata coi cetrioli, mettere via la valigia che per ripicca minacciava più volte di caderti sulla testa. Mettere via l’aspirapolvere, addirittura. E poi accendere un incenso, che te lo sei trovato lì per lì tra le mani.
Dopo tutta questa immane fatica, dovuta più che altro al maneggio col copridivano in lana, eri tutta sudata e meritavi un po’ di riposo, delicata e cagionevole che non sei altro.
Così ti sei concessa 30 (trenta) pagine di Guerra e Pace e hai fatto due conti che se vai avanti con questo ritmo costante potrai scrivere su aNobii: finished on September 11, 2008. Ma già, quel giorno avete la convention aziendale, non sarà possibile.
Non puoi aspettare tanto prima di cominciare il libro di Izzo che ti ha prestato la collega Ms. Design, dovrai cambiare il tasso di ritmo costante.
Al lavoro è successa una cosa strana: sulla intranet aziendale è stata pubblicata la ricerca di una nuova posizione nel tuo ufficio. Hai chiamato Stear, gli hai detto: "Ho uno scoop. Cercano una persona nel mio ufficio, ho letto il profilo, non è quello di Serena" (Serena è andata via da un paio di mesi). Lui: "Ah, ma va’? E’ quello di Mirando?" Tu: "No. E’ il mio".

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. ti piace proprio, guerra e pace!

    (cercano una nuova te? sii più specifica, se no non possiamo dirti NO NON TI VOGLIONO SOSTITUIRE)

  2. Non ho capito se quello di Guerra e pace è un dovere o un piacere, però…

    (Un’altra te, come la canzone di Ramazzotti? No, seriamente, che vorresti dire?)

  3. erba sì, mi piace!
    allora, diciamo che il profilo è in parte di attività che faccio io, ma non penso che mi vogliano sostituire, forse sposteranno una parte delle mie attività sulla nuova persona, tra l’altro chiedono la laurea in economia e quindi no, non è una nuova me 🙂
    (come ne il diavolo veste prada, il film: “lei è la mia nuova emily”)
    🙂

  4. ginevs

    a me guerra e pace è piaciuto, però le ultime 100 pagine le ho lette a spizzichi, anzi diciamo che le ho quasi saltate , non vorrei fare del terrorismo ma sono un po’ pesanti 🙂
    I libri di Izzo sono bellissimi.

  5. e che gli piaci così tanto che ne vogliono due.

    (cinasmotivatore)

  6. quindi insomma nessun problema, vecchia emily!
    🙂

  7. Ecco, avevo appena finito di accomunarci per l’incapacità di agire che mi deludi così. 🙂

    Ti danno una segretaria da comandare e da cui farti portare i caffè, evviva!

  8. ok…chiedono laurea in economia….non è che mi daresti qualche dettagliuccio in piu’ in pvt? 😉

  9. anonimo

    Io ho la laurea in Economia e sto cercando di cambiare aria….Vabbè so che questo blog non è un’agenzia interinale, non è una testata giornalistica né l’Enciclopedia….quindi non si fanno domande né richieste ma si lasciano solo commenti e si spera nella bontà dell’Autrice! 😉

    Comunque ben tornata da una lurker fiorentina (con cui condividi peso e altezza) che legge spesso e che raramente commenta…
    Ciao, Fra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...