Per esempio Jude Law è un figo pazzesco, ma a te non fa propriamente impazzire. Chi è in grado di capire questa tua affermazione capirà anche quando dici che Roma è bellissima sì, ma non ne sei innamorata, che non ti attira tanto da volerci vivere, tanto da dispiacerti quando te ne devi andare via.
E’ pur vero però che dopo tre spumantini a stomaco vuoto, che gli stuzzichini post conferenza stampa sono un po’ mignon, se ti fossi trovata davanti Jude Law che ti vuole portare a letto (be’, perché no? tu ieri eri bellissima ora che sei dimagrita e il tubino nero di Armani taglia 40 che ti tirava un po’ e la commessa diceva "ma così è più sexy" ti stava a pennello e tra quella patata tutto stile e niente curve di Sienna Miller e la babysitter insignificante tu eri di certo un’alternativa migliore) non avresti fatto tanto la difficile.
Allo stesso modo, ieri sera mentre il taxi ti riportava in aeroporto passando per il centro, quando dopo piazza Esedra ha infilato una stradina che vi ha portati proprio davanti al Colosseo sei rimasta a bocca aperta, che pareva proprio un remake di "Vacanze Romane" e poi l’auto ha preso un viale alberato pieno di verde, proprio tutto il verde di cui senti tanto la mancanza a Milano, hai pensato che cavoli, sì, ti spiaceva tornare a casa ieri sera, una sera così bella che pareva fatta apposta per stare fuori e tirare tardi.
Ma la verità è che se in preda all’alcol finisci a letto con uno che non è proprio il tuo tipo, la mattina dopo te ne penti e altrettanto ti saresti pentita stamattina se ieri fossi rimasta a Roma e oggi ti fossi dovuta alzare presto per rientrare a Milano e direttamente in ufficio.
Alla fine quindi va bene così ed è un po’ come due persone che si piacciono, ma non vanno a letto insieme e anche per questo continuano a piacersi*.

* Ogni riferimento a fatti, persone, nomi, cose, città, animali, fiori, frutta, colori, non è puramente un tubo

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. erore de sbajo, amica: oggi roma è più bella di ieri!
    (ma fermarti no, eh?)

  2. tesora, ci ho una montagna di lavorooooo purtroppo non potevo 😦

  3. Anch’io trovo Roma, urbanisticamente parlando, splendida ma non ci vivrei mai.
    Non so perché, ma proprio non mi ci vedo domiciliata lì. Meglio i mordi e fuggi, così ogni volta ci si sente un po’ Audrey.

  4. Batchiara

    Io a Roma mi sento sempre Giapponese in vacanza, invece, con i cartelli che ti dicono “gira deqquà” “vai dellà“… e poi tutto quel cielo azzurro, le piantine che nascono sui cornicioni delle case e TUTTE QUELLE CHIESE…
    nonono!

  5. non lo so, a me la baby sitter cicciottella e vestita malissimo faceva molta allegria.
    Sienna invece mi sembra una che non ride mai perchè se no le vengono le rughe.

  6. è una questione di punti di vista. ci sono parecchie chiese, ma anche tante altre cose- basta saperle vedere.
    (di roma sono autorizzati a parlare male solo i romani. questa è la regola numero uno)

  7. come di milano allora? 🙂
    (io non ne ho parlato male, ho solo detto che non desidero abitarci)
    yuki: vedi? allora ho ragione a dire che sono meglio io di tutte e due!
    chiara: non so, magari fossi stata in vacanza! ero piuttosto stupita tra l’altro da tutti quei turisti in canottiera e pantaloncini: ma non lo sanno che così abbigliati nelle chiese non li fanno entrare?

  8. peccato che andavi di fretta altrimenti ci saremmo potute vedere.
    sono così perdutamente innamorata di Roma da non poter aggiungere niente; non saprei ad esempio descrivere i sentimenti di quando si va in giro in vespa all’ora del tramonto per le vie del centro o del lungotevere. è un’esperienza che devi fare, però!

  9. ieri mentre stavo in taxi avevamo davanti una sulla vespa, vale?
    (avrei visto volentieri un sacco di persone, purtroppo non potevo uffa)

  10. soprattutto se avevi il tubino con le tette fuori!
    Como è bruttisima, e i comaschi sarebbero da eliminare dalla faccia della terra!

  11. roma è bello, però viverci… no dai era venezia. sono solo io che leggo tutte queste cose sull’andare a letto con qualcuno che non è proprio il tuo tipo e penso mmmmmmmmm, lise, fai la brava?

  12. yuki, le tette non erano propriamente fuori, però di certo non nascoste 🙂
    plet: mah, ieri jude law non l’ho incontrato, però se me lo dovessi trovare nel letto una sera che sono sbronza non lo terrò per me

  13. Sai che mi rendo sempre più conto che alla fine la propria città è spesso la più casa di tutte? Però qualche mese a Roma me lo farei, già che ci sono…
    Tanto prima o poi sappiamo dove tornerò.

  14. vì, non lo so se la propria città sia più casa di tutte, per tutti, io per esempio qualche mese a roma non lo farei volentieri, però conosco tanta gente che invece sì

  15. lise, ma non era per te- si commentava il commento 5:)
    (sai quanto io ami milano e quanto mi infastidiscano le lamentele sulla bruttezza della città, sulla mancanza di fascino etc etc.
    faccio solo due dispiaciute critiche: mi sembra una città poco amata dai suoi abitanti e c’è troppo, troppo cemento)

  16. non posso che sottoscrivere 😦

  17. Batchiara

    Visto che il commento n. 5 era il mio, rispondo io: secondo me il diritto di critica e’ di chiunque (se vogliamo, al massimo potrei distinguere che e’ dei romani su Roma come posto per abitarci; mio come posto dove andare in vacanza o per lavoro). E comunque me n’ero vagamente accorta, che a Roma non ci fossero solo chiese… era naturalmente una battuta (ma son mesi che abbiamo capito che non sono spiritosa, portate pazienza).

  18. ma guarda, io direi che tre mesi a Roma con Jude Law li passerei volentieri, andrei anche a messa in vespa la domenica mattina:-))

  19. ahaahhaha, estate, il tuo commento è da antologia. io pure, ad ogni modo.

  20. mah, per me roma è stupenda.
    dopo cinque anni di milano devo dire che, in my opinion, milano è orribile, più ancora di quanto credessi, mentre i suoi abitanti sono molto migliori di quanto mi aspettassi.
    (quest’ultima affermazione a torino mi riempie di insulti, di regola).

  21. Penso che Roma sarebbe l’unico altro posto in Italia in cui sarei disposto a vivere. E sì, in confronto a Roma, Milano ha decisamente troppo poco verde (diciamo pure che ha troppo poco verde tout court) e ve lo dice un Milanese innamoratissimo della sua città.
    A Roma però, al terzo appuntamento in cui mi vedrei arrivare l’altra persona mezz’ora in ritardo, con nonchalance, temo che potrei andare giù di zucca (ogni riferimento a fatti o persone reali è puramente voluto) ;-P

  22. amica lise, e chi litiga? non mi pare il luogo adatto, in primis.
    (quanto al diritto di critica: giusto e sacrosanto, ma almeno motiviamolo come cristo comanda. tanto per restare in tema di chiese e cose religiose)

  23. (bleurgh, il mio italiano oggi barcolla. in vespa con jude anche io- o fa i turni o ci stringiamo:)

  24. indizi, ma stavo scherzando (mai e poi mai mi permetterei di darti della bambina!)
    ubi: io conosco dei romani puntuali (indizi per esempio) e delle milanesi ritardatarie (io per esempio)
    cinas: io non ho detto bella non bella. roma è un posto dove non avrei voglia di abitare e basta
    estate, plett: e io no
    🙂

  25. ahahah, mi fate un sacco ridere

  26. Sto pensando di tornare a farci un salto, poi ti dico. Certo, qui a Milano mi fanno aspettare mezz’ora per un tram, tutte le mattine, e non credo che a Roma vada tanto meglio. I motivi per trasferirmi dovrebbero essere tanti e validi…

  27. sì lady, però sai, a volte quando vedi una città senti un’aria particolare che ti si abbina e ti viene da pensare: “come ci vivrei bene qui!”. poi però non è che corri a casa tua, prepari le valigie e metti fuori dalla porta un cartello con su scritto “affittasi” 🙂
    ecco, io quell’aria lì a roma non la sento, ma non ha niente a che vedere col fatto che la città sia o non sia bella

  28. sì, è vero. diciamo che fra abitare a roma e milanoa da persona normale la distanza si riduce.
    da ricco, meglio roma, per me.
    insomma, ai tempi, mi avessero dato un appartamentino in piazza di spagna invece che in piazza duomo, avrei preferito.

  29. ma io non parlavo di qualità della vita oggettiva e misurabile. son cose tipo l’amore che o lo senti o non lo senti, proprio come jude law, che è un figo pazzesco, ma a me non dice niente

  30. Roma è bella per starci tre giorni e via.
    Viverci lo sconsiglio, parola di emigrata.

  31. io Jude Law me lo farei… e pure Roma. Non starò diventando un donnino facile? 🙂

  32. canto, si metta agli atti che non ne faccio una questione di (dubbia) moralità! 🙂

  33. Lady, da quel pnuto di vista è assai peggio…le attese che ho dovuto subire per i bus a Roma, ancora me le ricordo… 😉
    Roma però è un posto in cui vivrei (se fossi costretto ad abbandonare Milano, mio grande amore) perché comunque la qualità della vita per tante cosette è migliore. Ma poi, penso abbia ragione Lise, è una questione di sentire personale.
    🙂
    P.S.
    Ma brutta brutta brutta 😀

  34. Ma la verità è che se in preda all’alcol finisci a letto con uno che non è proprio il tuo tipo, la mattina dopo te ne penti

    già.

  35. Roma e’ bellissima, ti incanta in ogni angolo, e in ogni viuzza, (ma che giro ti ha fatto fare ‘sto tassita??), ma viverci e’ veramente difficile.
    Tutto e’ lento e non funzionale, e siamo tanti, a volte troppi, ma quando poi ci sono quelle serate estive con le luci giuste, basta solo una passeggiata per riappacificarsi con tutto.

  36. anonimo

    Ho le stesse identiche sensazioni in merito a Roma, ogni volta che ci vado mi sembra di essere dentro una cartolina e respiro ad ogni passo i millenni di storia di cui tutta la città rimane ancora oggi permeata. Allo stesso tempo però sento che non riuscirei a viverci e a viverla come la mia città natale, Milano sa essere davvero strana, algida e distante ad un occhi attento può rivelarsi la più tenera e familiare delle amanti…

    Richard

    ps: ho letto il tuo commento sul blog di LadyK e .. mi sono ritrovato a perdermi tra le tue parole, spero di non esser “di troppo” in quest’atmosfera “familiare”.

  37. anche io se mi avessero proposto avrei scelto piazza di spagna, in effetti

    è che non me l’hanno proposto, cazzarola

  38. alem, noi venivamo da via isonzo (traversa di via salaria), ma devo dire che per arrivare a fiumicino ci abbiamo messo di meno che i nostri colleghi su un altro taxi e partiti prima di noi, perciò si vede che ha scelto una via forse più lunga ma meno trafficata 🙂
    richard, benvenuto! (qui sono sgradite solo le persone arroganti e maleducate e non mi pare proprio il tuo caso)

  39. roma è grande, confonde, difficile da gestire, ma te accorgi solo se hai vissuto in una citttà più picccola e organizzata come milano e bologna…altrimenti comunque ti abitui e la ami, perchè è comunque sempre bellissima…
    sai molte persone scelgono milano, ma molte scelgono volontariamente roma…

    io lo dico perchè prima ho vissuto a milano e ora sento la differenza e la difficoltà con roma, dove vivo ora…ma se fossi arrivata prima a roma, forse.
    bt
    showfarm.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...