Definizione di figa di legno
Andare a correre una volta alla settimana era uno dei tuoi malnati buoni propositi del 2008. L’hai fatto per un mese circa, odiando ogni volta quella sera a settimana e maledicendo le lunghe code ai tapis roulant della palestra. Poi hai smesso. Tu odi correre.
Poi ti è tornata la voglia, soprattutto di fronte alla bilancia e al pensiero del tubino nero di Armani nel quale vuoi rientrare per il 14 di luglio. Ma pioveva sempre e nel frattempo le code al tapis roulant in palestra si allungavano. Insomma, a trovare le scuse sei bravissima.
Adesso ha smesso di piovere e ieri non ti è venuta in mente nessuna scusa. Perciò ti sei infilata la tuta, hai preso l’i-pod e sei uscita.
Il Parco Sempione era affollato per il concerto dei Radiohead, c’erano baracchini delle salamelle a ogni metro e non appena hai accennato i primi passi si è fatto sentire il crampo al polpaccio destro che ti tormenta saltuariamente da almeno una settimana.
"Facevo meglio a uscire in bici", ti sei detta, ma ormai era tardi, hai pensato: "Corro piano, provo".
Hai corso mezz’ora. Che per una che non fa attività aerobica da sei mesi non è poi così male. Anche se andavi piano. Ed era bello: il parco era pieno di gente che correva, un paio di ragazzi ti hanno anche sorriso. Il crampo ti è pure passato.
Stanotte hai dormito benissimo e stamattina ti sei infilata un tailleur taglia 38 comprato nel 1997. Ti va ancora perfetto.
Solo, ti senti le gambe di rovere e desideri ardentemente scagliare le decolletee col tacco alto in mezzo alla stanza. Dannato convegno.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. tu mi sei sorella anche perchè io odio correre. cioè odio correre in teoria, odio l’idea di correre, che poi le poche volte che ci sono andata mia è piaciuto.

  2. Uh, se avessi una taglia 38 mi metterei a correre al massimo dietro l’autobus. 🙂

  3. plett, a me piace solo la prima volta. poi quando ci torno la settimana dopo mi rompo da morire. e comunque mi devo fare una compilation nuova, non ne posso più di mika e rihanna
    spikette: ma ho la pancetta! e poi devo rientrare nel vestitino di armani comprato l’anno scorso che mi strizza un po’

  4. a me correre fa venire mal di testa;)
    (e poi ora, visto il mio ginocchio offeso, non posso farlo)

  5. pure io ho messo tra i buoni propositi quello di andare a correre. in realtà dicevo due volte a settimana, ma non ci sono mai andata.
    pure io detesto correre.
    pure io trovo la scusa della pioggia, e ora inizierà a far troppo caldo per correre… (ci sta, no?)
    però odio il numero che c’è scritto sulla mia bilancia, odio la pancia che mi è venuta fuori.
    ma correre fa andar via la pancia?
    se me lo giuri, magari ci provo!

    p.s. si, se mi mandi il link per Cashmere Mafia, mi fai un bel regalino! :))))

  6. alja: un ginocchio offeso mi pare la migliore delle giustificazioni. ora me lo procuro anch’io
    julia: ah, ma io faccio anche pilates due volte la settimana, per cui va bene così. la pancia giuro, l’unico modo (per me) per farla andar via è proprio la corsa, altrimenti col cavolo che ci andavo.
    ora contatto vocione e gli chiedo il link.

  7. ginevs

    dopo aver corso si sta benissimo è il prima, l’idea di dover abbandonare le pantofole e uscire e il durante quando paonazza vengo superata da chiunque che non è tanto piacevole

  8. ginevs, sai che io non sto benissimo neanche dopo? io pure vengo in genere superata da TUTTI (compresa gente che sta passeggiando di solito), tranne ieri, che incredibilmente ho trovato una che andava più piano di me. spero di vederla tutte le volte 🙂

  9. pensa a quando mi dovranno ravanare nel ginocchio per estrarre il pezzettino rotto- orrore!

  10. ehi, mica dicevo sul serio, per carità! vorrà dire che ti verremo a trovare a casa e ti porteremo i cioccolatini. tanti cioccolatini!

  11. Anch’io ho un tubino nero taglia 38 che mi fa il bognino sulla pancia e che quindi non metto, ma faceva parte dei buoni propositi. E allora sai ieri che ho fatto? (No no, figurati se sono andata a correre…) Ne ho comprato un altro che mi sta a pennello! 🙂

  12. guarda canto, io sono una cretina, perché c’era pure la 40 quando l’ho comprato ma la mia collega e la commessa mi hanno convinta che la 38 mi faceva più sexy 😦

  13. secondo me hai fatto bene- se ti entra la 38, perché comprare la 40?
    😉

  14. perché la 38 mi strizza un po’. escono le tette da ogni pertugio 🙂

  15. Fantastico, Lise! Correre è meraviglioso 🙂 E il dolore da acido lattico è una bella sensazione, a me viene sempre da ridere quando mi succede perchè cammino come un tronco!
    Anch’io stamattina gonnellina di cotone NY Industries taglia 38!

  16. io oltre a avere la pancia ce l’ho a culo nel senso che la cicatrice verticale che ho sopra sembra quasi dividerla a metà. strazio degli strazi l’altro giorno mi sono andata a provare un vestito di ethic di maglina (dannata maglina) che mi faceva una pancia a culo che non ti immagini 😦

  17. lo dicono in tanti, ma io lo detesto… 🙂

  18. ossimoro, la maglina è il MALE! si vede qualsiasi cosa, perfino l’elastico delle mutande, figurarsi un eventuale accenno di rotolino. io poi ho il piercing all’ombelico e dai vestitini di maglina si vede: orrore

  19. si è proprio vero, pensa che il colore era un lilla chiaro facevo prima ad andare nuda!

  20. correre non mi piace per niente. però ho pensato che in qualche modo devo fare, così da due settimane vado a camminare a passo – molto – svelto per un’ora. Ieri, che ho fatto solo mezz’ora, mi sono sentita insoddisfatta.

    Però è vero, anche per me l’unico modo di fare andar via la pancia è correre. consumare.
    Sarà per quello che la mia non se ne va 😦

    (ho una voglia matta di vestitini carini, dev’essere la primavera – sì, questa roba ibrida che non è certo estate o perlomeno non ancora)

  21. ossi, l’ho visto (vado spesso da ethic a fare un giro). sìsì, a volte si vedono delle cose che davvero nude è più dignitoso
    monica: sì, vestitini carini! a iosa!
    me ne hai fatto giusto tornare in mente uno marrone carinissimo comprato l’anno scorso. domani me lo metto

  22. Detesto correre. Mi balla tutto, e poi fa male alla mia schiena, il trainer della palestra mi ha vietato persino lo step, quindi nisba (questa è una buona scusa, no?).
    Mi ricordo della corsa, però, ogni volta che guardo i miei addominali mancanti. Una blogger un giorno mi disse che correre fa venire la tartaruga in poco tempo.
    Peccato…

  23. lady, guarda consolati, non è mica vero. fa andar via la pancia, ma scordati la tartaruga.
    anche io non potrei correre per via della schiena. ma me lo dissero prima che mi dessi al pilates, perciò…

  24. ma se ti escono le tette da ogni dove, va benissimo la 38. 🙂

  25. canto ma non è professionaleeeee

  26. oltra ma la bici a me non fa andar via la pancia (e nemmeno a un collega mio che si fa 150 km tutte le settimane)

  27. io corro solo nel bosco dietro a casa mia.
    ovviamente non casa mia di milano, dove dovrei correre più forte degli spaccini, dei cani, dei bucatini, dei troioni e dei loro pappa, e obiettivamente non credo di essere più in forma di loro

  28. ginevs

    ma parliamone, io non ho mai messo abbastanza impegno nella corsa per apprezzarne i risultati, se però fa andare via la pancia sfanculo tutte le schede che mi hanno fatto in palestra e mi metto sul tapis roulant per un’ora al giorno.

  29. (da ethic c’è un vestitino a camicia sopra e sotto a palloncino, rigido e grigio che è una meraviglia, ma col cavolo che mi si chiude sulle tette, cazzaccio). ad ogni modo, la soluzione per la maglina è la sottoveste. più sottovesti e meno rotolini per tutte.

  30. se è così, dovrò cominciare… senza scuse…
    magari da lunedì, và! :)))

  31. Batchiara

    Ripetete con me: la taglia 38 non esiste.

  32. Se io entrassi in una 38 (taglia che forse portavo a 16 anni, forse) non farei niente. Effettivamente, non faccio alcuno sport comunque, anche adesso che mi avvicino alla 44. C’è da dire che ieri ho rimesso un paio di pantaloni da Audrey Hepburn che comprai 14 anni fa e mi vanno ancroa bene, quindi sono contenta così!

  33. lattis, se io non facessi niente non porterei la 38. e poi sono bassa e anche con la taglia 38 non ho l’aspetto di una persona magra, per la mia statura la 38 è proprio il minimo accettabile (sto parlando per me eh, ognuna si senta felice con la propria statura e la taglia che porta)
    ginevs: io dico che funziona per me, non posso dire che sia un rimedio universale
    plett: se una ha la pancia si può mettere tutte le sottovesti che vuole e la pancia si vede uguale (e poi fa caldo per le sottovesti, che personalmente ho sempre detestato e sotto la maglina poi si vede la sottoveste)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...