A volte non è che sia necessario avere dei problemi veri per essere di cattivo umore. Cercavi di far capire questa cosa a un collega venerdì sera a cena, ma lui con la consueta ottusità ha rigirato la questione in burla, cercando di far passare quello che dicevi per una cantilena senza senso.
Quello che vorresti dire è che spesso ti capita di sentirti triste anche se apparentemente non ne avresti motivo e simpatiche frasi del tipo: "I problemi veri nella vita sono altri" ti scivolano addosso come l’acqua sulla schiena delle anatre.
Da un po’ di tempo sei spesso giù o di cattivo umore e poiché apparentemente non sembra esserci una causa esterna scatenante ti piace pensare che forse è il tuo cervello a essere fatto così e sei predisposta per l’umor nero più della media della popolazione.
A volte pensi anche che si dia al mondo esterno una responsabilità maggiore di quella che ha nel determinare gli umori, soprattutto quelli negativi. A una persona allegra nessuno chiede mai: "Come sei allegro, cosa ti è successo?", eppure a quelli musoni il motivo del loro muso viene chiesto in continuazione (parli per esperienza personale). Ma perché, dove sta scritto che il buonumore è la norma e non l’eccezione? A te sembra piuttosto l’inverso.
Ieri avevi tanto bisogno di un Cosmopolitan e accarezzavi l’idea già dalle otto. Non dovrebbe soprendere quindi il tuo disappunto per la serata di ieri, passata in mezzo alla strada invece che nel solito locale, con la Wonder che parlava di lavoro con un suo collega (uno che normalmente ti sta simpaticissimo), che non voleva entrare nel locale perché doveva andar via e invece te ne sei andata tu prima di loro, stufa di stare lì al freddo, a fissare nel vuoto nel corso di una conversazione alla quale non potevi prendere parte. Ma la verità è che tu sei di cattivo umore da troppo tempo per dare la colpa a un cosmopolitan mancato: forse il cattivo umore è la tua situazione permanente, basta prenderne atto e non pensarci più.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. “A volte non è che sia necessario avere dei problemi veri per essere di cattivo umore”. con una battuta direi “no, basta avere il ciclo”. (la camicia preferita sporca, la casa in disordine, poco tempo per fare le cose, una puntura di zanzara sul gomito, sonno nei momenti sbagliati, l’agenda dimenticata a casa…potrei continuare per ore).

  2. plet, la tua risposta farebbe intendere che gli uomini allora sono sempre di buonumore e invece sappiamo bene tutti che NON è così

  3. no, che cazzo, il buonumore è uno stato transitorio e non fisiologico.
    E poi io odio profondamente quelli che si mettono davanta alla porta di un locale (sia in andata che in uscita) e stanno lì a cincischiare rendendosi sgradevoli.
    Ma ci vuole davvero tanto per capirlo?

  4. beh, dai tutte le cose in parentesi capitano anche a un uomo, no? sai poi qual è il problema degli uomini? che anche loro hanno il ciclo, con conseguenti sbalzi d’umore. solo che non lo sanno, e questo rende lo star loro vicino molto difficile.

  5. magari fosse ciclico, avrebbe una vaga prevedibilità. invece è casualissimo, vago, improvviso e appiccicoso.
    oggi ci sono in dentro in pieno, ad esempio..

  6. yuki, non eravamo davanti alla porta del locale, eravamo proprio in mezzo alla strada;
    plett: evviva evviva, finalmente qualcuno lo dice! (con meg dicevamo la stessa cosa del suo capo proprio ieri)

  7. incoscienza ed ignoranza sono due ingredienti importantissimi per il buonumore, oppure no?

  8. ginevs

    mmm stavo cercando di pensare a di che umore sono io mediamente,
    non sono spesso di cattivo umore, ma non sono nemmeno spesso allegra e felice. Di solito sono di umore neutro e penso che alla fine non è nemmeno tanto male (anche se a rileggerlo poi sembra che sono una persona grigia).

  9. cinas, ma guarda che è così pure per noi, è solo che a voi uomini torna comodo dar la colpa al ciclo
    shirk: non so, non mi capita quasi mai! 🙂

  10. ginevs, spero di non aver passato il concetto che essere di buonumore sia una cosa sbagliata, ci mancherebbe!

  11. Mah, a me stupiscono di più le persone allegre che quelle musone. Infatti, chiedo sempre qual è il motivo del buonumore, anziché quello del cattivo.

  12. Non sono ovviamente d’accordo con cru7do, e non penso che “prenderne atto e non pensarci più” sia salutare. Anche perché così ci penserai di continuo, al tuo cattivo umore.

    Comunque. In questi giorni sono fisicamente stravolta, è un altro momento di transizione e questo potrebbe buttarmi giù. Ma la notizia che il nostro tecnico ha recuperato tutto il contenuto del mio disco fisso “morto” tempo fa, mi ha messa di buonumore (6 mesi di foto e di lavoro ritrovati!). A volte basta poco, a volte no!

  13. anche l’umore è relativo. vengo preso per incazzato quando sono allegro, e viceversa.
    e no, non deve dipendere dagli eventi esterni, ma qualche colta è inevitabile.

  14. a parte che mi ha fatto ridere la frase di oltranzista “qualche colta è inevitabile”, da qualche giorno sono di umore grigio (ché nero avrebbe un signigìficato meno insidiosamente appiccicato). così, all’improvviso. poi magari i motivi li trovo pure, ma l’origine è indubbiamente mentale e/o cerebrale. a volte mi pare persino sia un mio bisogno, quello di cacciarmi nella malinconica tristezza.
    boh, sarà pure la pioggia.

  15. caroline, benvenuta nel club!
    lady, ma crudo ha fatto una domanda, non ha espresso un’opinione. io dico solo che se sono spesso di cattivo umore, perché me ne dovrei preoccupare come se la cosa fosse anormale?
    oltra: ah, ci manca solo che gli altri mi chiedono se c’è qualcosa che non va. così se non ero di cattivo umore lo divento. esemplare ieri la compagna di pilates: “cos’hai, non stai bene? ti vedo così sciupata!”
    grrr!

  16. pare che nel mio caso l’oroscopo oggi ci metta lo zampino… e fino al 10 giugno che ci sia poco da scialare.

    Considerando che di norma io sono di buon umore, sarà davvero difficile…

  17. è che uno a volte è di cattivo umore e basta. l’importante è non renderlo un vezzo e pensare di sentirsi una diva, così- ma tu non sei tipo:)

  18. verissimo, quel che dice alja (ciao alja, un abbraccio al volo, col permesso della padrona di casa).

  19. emme, a volte anch’io lo vedo come un bisogno in effetti
    alja: oddio, fare la diva direi proprio di no. diciamo che quando sono di cattivo umore tendo a evitare gli altri esseri umani, un po’ perché mi irritano, ma anche perché non trovo giusto far pesare il mio cattivo umore sugli altri

  20. sacrosanto, lise.
    (per fare la diva intendevo quelle patetiche fintomalmostose che sbraitano ai quattro venti i loro malumori posticci, sperando di rendersi interessante in questo modo. mischine)

  21. Mi pareva una domanda tendenziosa…

    Tutto può essere. Ne ho conosciute, di persone tendenzialmente di cattivo umore, fino a diventare la “normalità“. Epperò a me non sembra normalità. Per questo dico che abituarsi non mi sembra giusto, giusto per sé stessi, per come si vive, per tutte le cose che si finisce col non godersi a causa di quello stato d’animo. Ma non è il mio caso, quindi probabilmente non posso capire…
    (Il supereroe una volta mi disse di essere fondamentalmente “sempre triste e arrabbiato”. Lo disse come una cosa accettata e “normale”. Eppure a me sembra uno che ha voglia di star bene. Boh!)

  22. alja: mischine sì
    lady: non so, a me pare che sforzarsi di essere diversi da ciò che si è non porti a stare bene (anche se chi è di carattere diverso potrebbe pensarlo). alla fine anche questo fa parte dell’accettarsi per ciò che si è

  23. magari, dico MAGARi il sole sistema qualcosa…

  24. @emme: refuso! refuso!
    @lise, come hai resistito alla tentazione di sciuparla a tua volta?

  25. in effetti, oltra, tuttora me lo domando

  26. Dissento: io sento un sacco di persone chiedere ad altre “Come mai così allegro, cosa è successo?”. Forse perché non è la norma vedere qualcuno di buonumore nella vita di tutti i giorni 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...