"Sei diventata una donna manager?" ti chiedeva ieri Drew, dopo che le avevi raccontato della tua drammatica carenza di tailleur dignitosi per le numerose riunioni ad alto tasso di formalità che ultimamente stai presenziando. Ovvero che il tuo unico tailleur decente è in ostaggio in lavanderia da circa un mese e non hai mai tempo di passare a ritirarlo, per cui ti presenti a queste occasioni vestita come già detto, da standista della fiera del tondino e poi per forza che non vieni presa sul serio.
Comunque no: non stai diventando una donna manager e lo prova la seguente scena di ieri, in cui tu, seduta in macchina accanto al tuo capo, scribacchiavi malamente le sue istruzioni sulle attività da eseguire oggi. Il tutto a rischio (tuo) di mal d’auto, per non parlare dell’assurdità della situazione, tanto che mentre scrivevi dovevi trattenerti dal ridere, per cui chissà che appunti hai preso.
Sarà il senso dell’umorismo a salvarti la vita, per fortuna.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. lo scribacchiamento vale per tutti, eh, basta averci un capo.

    e ci hai ragione, il senso dell’umorismo è troppo importante.

  2. per non parlare dei pantaloni da bagonghi… Sì, l’umorismo aiuta assai. 🙂

  3. spero che non stessi guidando, mentre appuntavi!
    🙂

  4. cinas: ma in auto? a me non era ancora capitato °__°
    canto: mioddio, non me ne parlare. quasi quasi domani me li rimetto 🙂
    erba: no, no: guidava lui. è per questo che mi ha assunta (sospetto): per avere qualcuno che scriva mentre lui guida

  5. una volta ero in auto con un direttore centrale (io in versione lacchè/tranquillizzatore) e l’ha chiamato l’AD del gruppo, insomma il Profumo di turno, e lui si è messo freneticamente a prendere appunti.

  6. ahahah cinas, mi stai dicendo quindi che sì, sono diventata una donna manager?

  7. Avrai preso degli appunti tipo stenografa, cioé simil-elettrocardiogramma? 🙂

  8. lady, steno era l’unica materia in cui andavo male (ma male davvero eh, tipo 4/5 come media) alle superiori. poi alla scuola interpreti abbiamo appreso un’altra tecnica di presa appunti e io ho mixato i due saperi (ahahah). c’è di buono che il mio capo parlando si ripete un sacco e questo agevola. più che altro mi occorre un corso di presa appunti in condizioni disagevoli
    la prossima puntata potrebbe essere di lui che mi detta le email mentre sono impegnata in virata durante la regata aziendale 🙂

  9. oh sì l’umorismo ci salverà, anche perché veere come si piglia ul serio certa gente fa davvero tanto ridere!

  10. d’accordo con estate indiana. comunque la questione taiulleur è un dramma per tutte, sono abiti costosi poco riutilizzabili. c’è stato un periodo in cui stavo sempre da max e co, ora mi sono placata. me ne vado in giro spesso e volentieri con pantalone e cardigan neri (tipo suora laica per intenderci).di una tristezza assoluta ma comunque più comodo.

  11. ossi, io vivo nell’outlet di max&co e l’autunno scorso mi sono comprata un tailleur bellissimo a una cifra molto conveniente (mi par di ricordare € 120, che per un tailleur tagliato max mara, anche se con un’altra etichetta, mi pare un prezzo ottimo), ma mi sembra sempre troppo elegante.
    per il resto pure io mi vesto da suora laica, scarpe comprese e tenendo conto che non porto le camicette, l’effetto formale va a farsi benedire
    🙂

  12. VeraChicca

    siamo le famose “donne in corriera”.
    Buondì Lise!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...