Ariete (21 marzo – 19 aprile)

L’espressione "mettersi in riga" viene dal gergo carcerario. È quello che fa un ex detenuto quando riesce a trasformare così radicalmente il suo aspetto e il suo comportamento da non far capire a nessuno che è stato in carcere. Nelle prossime settimane, Ariete, penso che svilupperai la tua versione personale di questa capacità. Cancellerai a tal punto ogni traccia della tua particolare forma di "detenzione" da far pensare a tutti che sei sempre stato libero come un uccello.

La primavera, o le sue avvisaglie percepite dalle finestre aperte, porta desiderio di rinnovamento. E’ che tu hai già cambiato abbastanza, per desiderare uno scompiglio vero nella tua vita. Perciò rimani insoddisfatta nel desiderio stagionale, che nel finesettimana verrà frustrato dalle previsioni del tempo.
Cerchi perciò di riempirti di piccoli progetti come una mostra che sta per finire, un film da vedere da sola prima che esca dalle sale, un regalo da acquistare. Forse, addirittura, potresti progettare un dolce al cioccolato un po’ complesso.
E speri soprattutto che Brezny abbia ragione, questa potrebbe essere la settimana giusta per fare i compiti a casa: Per fare un esperimento, immagina di avere due angeli custodi. Come si chiamano? Cosa vorresti che facessero per te?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. VeraChicca

    anch’io-anch’io. voglia di rinascita, di vivacità, di autenticità.

    solo 2 angeli? io ne ho 5.

  2. Due angeli… oddio, non so se devo pensare solo ai parenti o ad angeli sconosciuti. Brezny, insomma, come la fai sempre complicata! 🙂 Ultimamente io mi affido alle righe di Pesatori (D).

  3. lady, io D non lo leggo più: non ho tempo!
    ma insomma, amichette, ognuna si prenda tutti gli angeli che preferisce e li gestisce come meglio crede 🙂

  4. massaggi! voglio i massaggi da due angeli spalmati di grasso!

  5. Anch’io avrei voluto vedere Fischli & Weiss in questi ultimi giorni, ma oggi non ce l’ho fatta, e ormai so che me la perderò… Sigh.

  6. anonimo

    Lise, sul mio segno oggi si legge:

    Cancro (21 giugno – 22 luglio)
    In Venezuela c’è un posto dove le tempeste di fulmini durano dieci ore ogni notte, 150 giorni all’anno. È dove il fiume Catatumbo sfocia nel lago Maracaibo. C’è chi è pronto a rischiare la vita pur di avvicinarsi a questa tempesta perenne. Uno dei suoi aspetti positivi è che produce una buona percentuale dell’ozono del nostro pianeta. E fa tanta luce da illuminare la rotta anche alle navi che si trovano a 400 chilometri di distanza. Se nei prossimi giorni incontrerai qualcosa di metaforicamente simile ai fulmini di Catatumbo, ti consiglio di ammirarlo a distanza. Così potrai sfruttare tutti i suoi vantaggi senza correre rischi.

    uno potrebbe dire “bella, è chiaro in cosa devi evitare d’infilarti, no?”
    no che non lo è.

    quindi, se li trovi i due angeli custodi, quando hanno finito con te, me li presti per un paio d’anni?
    che me li porto in Venezuela

    Vocione

  7. anonimo

    dimenticavo: vai alla mostra perchè merita davvero.

    poi dimmi cosa t’è piaciuto in particolare.

    Vocione

  8. vocione, i miei angeli te li posso prestare per un po’ meno tempo? no, è che adesso, così, su due piedi mi pare di non averne bisogno, ma non posso pensare di fare programmi così a lungo termine. 🙂
    mostra boh. ero pesantemente insoddisfatta (ma forse perchè di cattivo umore) fino alle ultime due sale. poi invece le foto con le sedie e i vasi in bilico le ho trovate divertentissime (specie i titoli) e anche i mini plastici dell’ultima sala. “paranoie” per esempio era bellissimo e anche i due coniugi einstein subito dopo aver concepito albert oppure anna o che sognava il primo sogno che sarebbe stato analizzato da freud. foto e filmati invece non mi hanno detto niente, ma perchè io non amo quel tipo di comunicazione

  9. della regista di vogliamo anche le rose, prorpio venerdì ho acquistato il dvd “un’ora sola ti vorrei”, davvero bello, se non lo avessi visto, te lo consiglio.

  10. infatti anche quello mi voglio comprare, grazie comunque della segnalazione (tu dove l’hai comprato?)

  11. da Feltrinelli. nel sito della casa editrice segnalano che lo vendono insieme al libro (19,50), io invece quando sono andata lì ho trovato solo il dvd (15,90)

  12. anonimo

    le mini sculture sono bellissime e geniali. io ci ho fatto 2 giri, ammazzandomi dal ridere.

    perchè quella di Jagger e Richards che se vanno a casa soddisfatti dopo aver scritto “I can’t get no satisfaction”, è forse poco bella?

    certo, andare ad una mostra con l’umore cattivo non aiuta. però alla fine qualche momento divertente l’hai trovato.
    bellalì

    Vocione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...