Il convegno a Santa Margherita Ligure in realtà lo potevate tenere anche a Cerro Maggiore fronte discarica che tanto era uguale.
"Perché?", domanderà qualcuno, "Santa Margherita è un posto tanto carino!"
Ah sì? E chi l’ha visto? Tutto quello che hai visto è stato il mare la mattina dalla finestra della tua camera, peccato che fosse mosso e piovesse e la strada che porta all’autostrada al rientro sabato dopo pranzo (all’andata non hai visto niente perché era sera). Basta. Blindata in hotel per tutta la permanenza, la maggior parte della quale chiusa dentro la sala dell’evento.
Durante i pasti e le pause hai mangiato talmente tanto che alla fine la notte non riuscivi a dormire per via della pancia troppo piena. Due chili in due giorni, che potrebbe essere un bello spot per le cucine dell’hotel. Hotel bellissimo tra l’altro.
Ora però non vorresti sembrare quella che sputa su tutto, perché in realtà è stato interessante e ti è piaciuto esserci, vedere come andavano le cose e vedere che andavano veramente bene, non solo da un punto di vista organizzativo, ma soprattutto di partecipazione.
Però quello di cui hai sentito di più la mancanza è stata la no man’s land di berberoviana memoria: per due giorni sei stata da sola, per i fatti tuoi solo in bagno e nel tuo letto. Quella è stata presumibilmente la fatica maggiore.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. mi ricordo di un convegno quattro anni. per 6 giorni son stata sola solo in cesso, chè stavo pure in camera doppia. al quarto giorno ho fatto una scena che se la ricordano ancora tutti. per fortuna non ero armata.

  2. noi asociali non siamo fatte per eventi e convegni. al massimo le teleconferenze
    🙂

  3. un convegno ogni tanto mi farebbe così bene… un paio di giorni senza pensare a niente. parlare con gente sconosciuta che non incontrerai mai più, fingere che quello che ascolti sia fondamentale per l’universo, e che quello che dici sia effettivamente importante. sì, ogni tanto mi farebbe così bene…

  4. guarda oltra, di per sé stare al convegno va pure bene (anche se queste sono persone che incontro periodicamente tipo almeno 5 volte l’anno), è l’esserne organizzatori che fa fatica, perché devi essere sempre disponibile

  5. a me capitò Taormina…pensa a luglio in taiulleur a fare la bella statuina mentre da fuori la finestra scorgevo una enorme piscina a precipizio sul mare con gente in costume che nuovava e prendeva il sole. meglio per te che è stato cattivo tempo.

  6. ossi, sì, alla fine sì, se non fosse che per passare dalla reception alla sala bisognava uscire e quindi c’era l’antipatica pioggerellina (ma solo pochi metri), tanto vale il tempo brutto.
    devo dire però purtroppo che in hotel si moriva di caldo, tanto che uno dei motivi dell’insonnia era proprio la temperatura eccessiva

  7. per smorzare il senso di sazietà consiglio di bere una lattina di coca.

    Questo blog è moderato, i commenti saranno inseriti nella coda di moderazione e pubblicati solo dopo l’approvazione da parte dei moderatori.
    ora voglio vedere che succede.

  8. ma miché, se avessi saputo che ancora bazzicavi il mondo dei blog ti avrei aggiunta come amica prima (che gli amici non vanno in coda di moderazione). provvedo SUBITO

  9. stare sempre con gli altri, in effetti, è una fatica. non scherzo. ti ho caspita. e mi dispiace.
    🙂

  10. erba, lo so che tu mi capisci, lo so che voi tutti che passate di qua e mi leggete spesso mi capite
    🙂

  11. io sono stato asocialissimo (“impresentabile”, disse una gelida ma amorosa fidanzata) fino a trentanni, poi con la vecchiaia (maturità, insomma, quel che è) sono cambiato.

    diventerò il classico vecchietto rompicoglioni, è assodato.

  12. ahahah, cinas, io invece da giovane ero più desiderosa di socialità (forse perché invece non avevo compagnia), mentre adesso tendo a schivare la gente (con poche gradite eccezioni). da vecchia minaccerò anche gli amici col bastone per essere lasciata in pace

  13. come ti capisco!Io non voglio mai andare ai convegni perché bisogna sempre parlare di qualcosa con il sorrisetto sullle labbra. Se poi sono internazionali è la muerte,che si fa pure fatica a capire. Meglio i ritiri spirituali, tutto sommato.

  14. oddio, estate, noi avevamo pure la simultanea, perciò se fai fatica a capire ti infili la cuffia e via. in realtà spesso da noi si fa più fatica a capire quelli che in teoria parlano in italiano

  15. in quell’hotel c’è una validissima beauty farm

  16. guarda, ci possono essere tutte le meraviglie del mondo (e forse ci sono anche), ma se non hai la possibilità di usufruirne non fa nessuna differenza. avevamo a malapena il tempo di andare a farci la doccia prima di cena, altro che beauty farm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...