Cult(ura)
Una delle tante cose di cui sei ignorante è la cultura pop. Specie quella anni Ottanta.
Vivendo nel tuo mondo "di frutta e verdura" (come lo chiama la collega Lucrezia) e coltivando con amore e maniacalità il silenzio, sei cresciuta con un buco che somiglia a una voragine in fatto di musica, fumetti, cinema e televisione.
E i libri? Vabbe’, i libri mica sono pop al giorno d’oggi (disclaimer: questa è solo una boutade).
Così finisce che la gente fa le citazioni e tu non le capisci. Scendi dal pero come un extraterrestre che si deve fare le ripetizioni per capire gli umani. Sarai mica un visitor*?
Ti scriveva oggi Vocione: "Tutto è bene quel che finisce bene" e ci è rimasto malissimo che tu non gli abbia risposto: "E l’ultimo chiuda la porta". Figurarsi come ci sei rimasta tu. E come direbbe Body: pensa come ci è rimasta la porta.
Che tipo, così, su due piedi le citazioni che riesci a fare sono:
"Cosa stai dicendo Willis?" (caduta in disuso però)
"Adoro i piani ben riusciti"
e la tua preferita: "A grandi poteri corrispondono grandi responsabilità".
Così chiedi ai gentili e comprensivi lettori di farti un minicorso di citazioni cult, di sicuro ne sanno più di te. Possibilmente evitando i tormentoni dei comici.

*Ha! Questa non era male!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. Così su due piedi è difficile.. io dico sempre “I’ll be back”, come Terminator, ovviamente imitando la sua voce.

  2. ahem. dipende cosa intendi per cose pop. io sono ferratissima su un certo cinema trash:)

  3. gea, è esattamente quello a cui pensavo
    alja: sì, ti prego, fammi le citazioni di rambo

  4. “Sei solo chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo!” (Robert De Niro in “Gli intoccabili”)
    Cmq puoi farti una cultura qui
    http://www.drzap.it/film_citazioni.htm 😀

  5. rambo? no, io sono piuttosto su: tomas milian nei panni der monnezza, febbre da cavallo, verdone, marchese del grillo:)

  6. uh, grazie, accorro
    (ci sono anche cartoni e telefilm?)

  7. alja, tira fuori, sono tutta pupille 🙂

  8. “Tutto è bene quel che finisce bene” è un opera di Shakespeare. Bella, ma cosa c’entra la porta?
    davvero, che c’entra?
    (sono simile a te, mi sa)

  9. Telefilm sicuro,cartoni non ne ho trovati ma forse cercando bene…

  10. cinas, l’amico vocione mi ha detto i cartoni di nick carver in tv. io non li ho visti, mi devo fidare

  11. “mi dispiace, ma io so’ io- e voi nun siete un cazzo”

  12. per cinas… se davvero non lo sai (ma davvero non lo sai?)
    ‘maledetto Carter, hai vinto anche stavolta’
    ‘tutto è bene quel che finisce bene’
    ‘e l’ultimo chiuda la porta’

    sono le frasi cult di Supergulp, le avventure di nick carter (Fumetti in tv, metà degli anni 70, direi… insomma, quando io facevo le elementari…)

  13. be’, monica, non lo sapevo neanche io… che quando andavo alle elementari non avevo la tele

  14. mah, credo di non andare più in là di “sono wolf e risolvo i problemi” e “domani è un altro giorno”. ah, no, la mia preferita è “cosa hai fatto ieri sera? è passato troppo tempo, non me lo ricordo. cosa fai domani? non faccio mai programmi così a lunga scadenza”. ma non è per niente pop!

  15. Io adoro citare le battue dei film…
    mmh…le mie preferite sono:
    “Metti a posto la candela…” Frankenstein jr.
    “Tutto chiaro? Cristallino.” – “Mi oppongo fermamente” – Codice Rosso.
    “Non ridiamo di te, ridiamo con te” L’Attimo fuggente”

  16. plett: semmai sono poco anni ottanta 🙂
    caroline: “gobba? quale gobba?” 🙂

  17. mi spiace ma anch’io devo andare sul tormentone dei comici in particolare Verdone che qui da noi più che un cult, è un modus vivendi, essendo citato sulla metro, per strada, in ufficio, durante riunioni, insomma in occasione di tutti gli eventi della vita che necessitano di un commento sintetico e esplicativo. Allora c’è: e “Sta mano pò esse fero e pò esse piuma, ‘sta vorta e’ stata piuma…”
    oppure: “sto fregnone d’un nipote che non sa riconoscere nemmeno ‘na sorca da un par de mutanne!”
    and so on

  18. ah dimenticavo i cartoni, tipo: ” sei più carina quando ridi che quando piangi” ( o qualcosa del genere) detto da Anthony a Candy Candy affranta e sdraiata su di un prato.

  19. anonimo

    “Ehi tu porco, levale le mani di dosso!” (ritorno al futuro)
    “Il destino è quel che è, non c’è spazio più per me!!” (frankestein jr)
    “Erano aaaaaaaanni che non mi divertivo così…” e “nu vulevon savuar…” (marrakech express)

    Evviva, adoro le citazioni dei film 😉
    Baci
    Drew

  20. Bambi13

    “Come fa a descrivere le donne così bene?
    Penso a un uomo, e gli tolgo razionalità e affidabilità.”
    HELEN HUNT chiede e JACK NICHOLSON risponde in “Qualcosa è cambiato”…”Mi fai venire voglia di diventare una persona migliore” Jack che si dichiara a Helen…poi concedetemi la più divertente: sempre Jack nel momento delle presentazioni…”Karol la cameriera, Simon la checca”…non so se sono pop…ma adoro questo film…

  21. “nun c’è er dottore. ce sta er dottorino”

  22. ma drew “nu vulevom savuar” non è marrakech express, è totò che viene a milano (non so il titolo del film) con su il colbacco!
    bambi: ma “Qualcosa è cambiato” non è pop, dai
    ossimoro: oddio, candy! un pilastro della mia infanzia

  23. totò, peppino e la malafemmina
    🙂

  24. te la lì, quella che ci ha la cultura di tutto 🙂

  25. anonimo

    insisto con marrakech express, sicuramente con riferimento a totò!
    drew

  26. mbe’, ma qui si cita la fonte originale! 🙂

  27. la cosa tragica è che li vedevo, da ragazzino.
    boh.

  28. “Ho visto cose che voi umani…” non è molto pop, vero?
    Diomio, questo post mi mette molto in crisi.
    I primi botta e risposta che mi vengono in mente:
    “Ricordati che devi morire.”
    “Mo’ me lo segno” (Troisi in “Non ci resta che piangere”)
    e
    “Charlie Chaplin ha fatto figli fino a 90 anni”
    “Sì, ma non riusciva a tenerli in braccio”
    (Dialogo tra Meg Ryan e Billy Cristal in “Harry, ti presento Sally”, film famoso anche per un finto orgasmo facile da citare: “ahh, ah, aaaaah.”)
    🙂

  29. -potrebbe andar peggio
    -e come?
    -potrebbe piovere

  30. Signore, signore, ma lei ha un osso che le esce dal braccio!

  31. con lo scappellamento a destra….

  32. E’ vero, la supercazzola!
    E anche “Non può piovere per sempre” (Il Corvo)

  33. AmeliePoulaine

    A come atrocità, doppia T come terremoto e traggedia, I come ira di ddio, L come lago di sangue, A come adesso vengo e ti sfacio le corna !!!! da “Attila, flagello di Dio”
    nn so se è pop, ma è famosa…ah…ma forse la conosci gia! 🙂

  34. frankenstein jr sarebbe da citare tutto dall’inizio alla fine

  35. la supercazzola *prematurata*

  36. AmeliePoulaine

    Mai fidarsi dei trapezzisti… Ti mollano all’ultimo momento.

    “Tutte le donne vogliono addormentarsi sulla spalla di un uomo”. “Sì, ma gli uomini russano ed io… ho l’orecchio musicale”.

    Prendete due persone normali di sesso opposto, fate credere a ciascuno che l’altro lo trova irresistibile e lasciateli cuocere a fuoco lento. Funziona sempre.

    Ognuno vive come gli pare, ma oggi sembrano tutte uscite da una fotocopiatrice!

    da “Il favoloso mondo di Amelie”

    …lo so che non è pop, e non è nemmeno anni ’80, però adoro questo film!!

  37. amelie, col tuo nick non lasci spazio a dubbi, ma la citazione di Attila mi è molto piaciuta (e no, non la conoscevo)

  38. Bambi13

    “Dimmi solo un nome di una a cui è andata bene”. “Quella gran culo di Cenerentola!”. Da Prety woman…questa forse è più pop…

  39. ahahah, bambi, è bellissima

  40. Bambi13

    era pretty naturalmente..ho lasciato una t nella tastiera…si bellissima anche per me…senti ma l’anello delle blogger lo vendono a milano…dove??

  41. bambi, ti mando subito pvt

  42. Alja col “dottore e il dottorino” tocca l’olimpo delle citazioni.
    a tema io segnalo:
    “se mo ar fiume ce stanno pure i PIRANES”

  43. signor acido, ci voleva il post pop per farti tornare eh! quanto mi sei mancato giovin signore, evviva i piranes

  44. “non ce la fazio piùùùù”
    (segue rumore di sciacquone)

  45. Batchiara

    Allora… se dev’essere pop anni ottanta direi che è immancabile Vacanze di Natale: “Ah ah… Ivana, fai ballare l’occhio sul tick! Via della Spiga, Hotel Cristallo di Cortina: 2 ore, 54 minuti e 27 secondi… Alboreto is nothing!!”

  46. cioé se io dò un pugno a un juke-box (ammesso di trovarne uno) e dico “ehiiii” con un sorriso ebete, tu non hai idea di cosa voglia dire?

  47. sempre da Non ci resta che piangere
    “Quanti siete?” Due “Cosa portate?” “sì ma quanti siete?”
    “Un fiorino!”

    da ripetere ad libitum.

    e poi – tutta per plett nella città delle c aspirate – da amici miei lo scherzo degli schiaffi a tutti quelli che partono con il treno, schiaffo a uno dei figli dei burloni che dice “Ma papàà!” “Ma tu sempre a partire stai?” (ops, più o meno…)
    e sì, Frankenstein jr è un mito in ogni battuta! (lise, davvero niente tele? anche una mia compagna di classe non l’aveva, e si arrabbiava tantissimo perchè non poteva partecipare ai commenti sui programmi della sera prima… facevamo la critica costruttiva già da piccoli!
    e poi vero, la battuta di Pretty Woman è meravigliosa!!!)
    oltranzista magari pure con un giubbotto di pelle addosso 🙂

  48. alja, ma la fonte?
    chiara: ahahah, mi mancano tutte quelle citazioni lì
    oltra: vabbe’ il buco nero dell’ignoranza, ma non COSI’ grande!
    monica: cioè, in realtà ce l’avevamo (ma non da subito), ma erano i miei a decidere cosa vedere e perciò niente di ciò che mi interessava, per cui era come non averla

  49. Gualtieri di Ficulle fue lo più gran cavaliere di Tuscia, et ego fue lo che lo atterrò con un solo colpo di lancia. Lo meo nome – stare attenti! – est Brancaleone. Da Norcia!
    (Ben prima di Frankenstein junior, “L’armata Brancaleone” costituisce un esempio eccellente di film tutto da citare…)

  50. No, questa è molto pop e molto eighties:
    “Nessuno può mettere Baby in un angolo” – “Questo è il mio spazio e questo è il tuo spazio” Dirty Dancing

  51. vassilissa, maddai! prova a fare una statistica in giro, a caso, di quanti siano in grado di fare una citazione da frankenstein jr e quanti da l’armata brancaleone e poi rivediamo il concetto di pop

  52. sempre verdone:)
    poi certo, c’è vacanze di natale- il primo. e lì è tutto un fiorire di citazioni:)

  53. “piove sui giusti e sugli ingiusti”

    “ma noi cosa c’entriamo ?”

    [Peanuts – trad. it.]

    “Qualcuno dice che bisogna vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo”

    “Aaaarrghhhhh !! E’ l’ultimo !!!!”

    [id.]

  54. Maddai tu e tua sorella. Se davvero sei scesa al livello che “L’armata Brancaleone” è un film d’elite (apprezzerai debitamente l’anacoluto), allora non vale la pena di parlarne. E ti cedo “La forza dona al jedi la possanza!” (Alec Guinness, Guerre stellari): è abbastanza cheap?

  55. branca, branca, branca…
    LEON! LEON! LEON!

  56. anonimo

    dai Lise, non dire che ci son rimasto malissimo. sennò finisce che sembro una sorta di spocchioso Godard dei cartoni televisivi…
    va detto che non era proprio una delle più diffuse. e poi è supergenerazionale, o sei nato all’inizio degli 70 e seguivi Supergulp, oppure ci può stare che non tu l’abbia mai sentita.
    complimenti a monicabionda, comunque.

    Vocione

  57. ” su questi non mi ci ero mai seduta”
    pretty woman, e questi erano dei fax.

    da usare quando ci si siede inavvertitamente sul cappotto di qualcuno.. la capiscono tutti.

  58. Ma “che cosa sta dicendo willy” è la mia citazione must…. del tipo che la ripeto ogni 3 giorni….

  59. “supehstelliiiiinooooooo” con voce stiracchiata (gli snorky).

    “iaia bimbhaa”, da dire piagnucolando e sbavando (hello spank).

    “all’opera energy!” da dire sussurando e toccandosi il lobo come se avessi un orecchino a forma di stella (jem & le olograms, ovviamente il mio preferito).

    pensa che ho un amico con cui, a trabochetto, ci sfidiamo a suon di citazioni.

  60. puffo brontolone: io ooodio stare in mezzo alla gente (da leggere con tono alla puffo brontolone).

    e poi ti ricordi la sigla di un Fantastico, nella quale la Carrà con un vestito meraviglioso, volteggiando su stessa, cantava: “Ballo ballo da capogiro, ballo ballo senza respiro” (confesso che solo a sentirla mi vien da librarmi in aria)

    e poi sempre da Fantastico la Parisi con disco bambina o la Cuccarini con Sugar Sugar

    che tempi pop che furono quelli

  61. vassilissa, pop e cheap sono due cose completamente diverse. se pop significa popolare, misura il grado di popolarità dell’armata brancaleone e sappimi dire se le citazioni sono pop oppure no. non è una questione di buono o cattivo, il termine è neutro
    lot, mi hai fatto molto ridere!
    vocione: essere uno spocchioso Godard sarebbe cosa di cui vantarsi (e io sono del 72) 🙂
    menza: io non l’avrei capita (vabbe’)
    conigli: io adoravo jem e le olograms, ma questa non me la ricordavo. però “bimba piange” a volte ce la diciamo pure io e mia madre!

  62. A me viene in mente la trasmissione AVANZI, citavamo a memoria ogni singola battuta (Maddècheaooo!) di lorenzo-corrado guzzanti, che preparava gli esami di maturità. Da qualche devo avere anche la videocassetta registrata. Perchè non mi ricordo le battute??????

  63. le avete già dette tutte…

  64. ce l’ho!
    Gli farò una proposta che non potrà rifiutare – Il Padrino
    e
    Shoulda woulda coulda – sex and the city

  65. lise, era la frase che diceva jerrica quando doveva trasformarsi in jem!

  66. conigli, sì, l’avevo capito, ma non è tanto pop

  67. scusate forse sono fuori tempo massimo, ma una per me molto bella è:
    “Ho un cervello per gli affari e un corpo per il peccato” Melanie Griffith in “una donna in carriera”.
    E anche “culo secco!”, detto sempre da M. Griffith a Sigourney Weaver per sfottere l’aria da donna manager algida che questa ha sempre.
    E anche “posso offrirle qualcosa? caffè? tè ? me..?” (cynthia, la finta segretaria della griffith a Harrison Ford) 🙂

  68. culo secco, è vero! non c’era qualcosa di simile anche in 4 matrimoni e un funerale?

  69. quella di 4 matrimoni e un funerale era:

    “e poi lo so che i tuoi amici mi chiamavano faccia di chiulo”
    “ma no non è vero”

    appena ella gira l’angolo si avvicina l’amica:

    “allora come sta faccia di chiulo”

    e cmq ecco la mia perla:

    “quanto sei cretino, cariiiino!” tormentone cantilenante di elias e tisini nei ragazzi della IIIC.

  70. anonimo

    ripesco due film che sono già stati citati ma secondo me i veri tormentoni che hanno generato sono questi :
    “hello??? c’è nessuno in casa??” (il cattivo di “ritorno al futuro” bussando sulla testa di marty mcfly).
    e poi il mitico “hasta la vista baby” (saluto di terminator), citato e omaggiato in sacco di film/canzoni/video degli anni successivi.
    ale

  71. Cosa stai dicendo Willis io la uso un sacco!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...