Ti piace Milano quando ci sono librerie che fanno il 30% di sconto e così puoi uscirne carica e senza sensi di colpa.
Non ti piace Milano quando vi illude con un anticipo di primavera e poi riapre le porte al Generale Inverno e occorre coprirsi di nuovo con piumini, sciarpe e cappelli.
Ti piace Milano quando il giovane commesso di Muji ti fa un complimento allegro sul tuo cappellino.
Non ti piace Milano quando il Sindaco promette una cosa ai cittadini e poi fa l’esatto contrario in maniera talmente sfacciata da lasciare strabiliati per quanto si è stati presi in giro.
Ti piace Milano quando la mattina alle otto vedi i portinai che escono a pulire diligentemente i marciapiedi.
Non ti piace Milano quando il venerdì sera alle nove capita un piccolo guasto facilmente rimediabile con l’auto e non c’è un cane che si fermi a dare una mano, con tutto che né tu, né LadyK, né metroicon avete l’aria da delinquenti.
Ti piace Milano quando si passeggia in certe vie senza pensarci e all’improvviso da un portone aperto si intravede un giardino pieno di magnificenze.
Non ti piace Milano quando passi per Corso Buenos Aires e vedi uno striscione che si auspica Umberto (Bossi) re d’Italia, anzi no, solo del Nord e per di più con la punteggiatura tutta sbagliata.
Ti piace Milano quando passi per Corso Buenos Aires, entri da Zara e ti vorresti comprare tutta la collezione primavera.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in the city

0 risposte a “

  1. 1. libri, voglio sapere che libri.
    2. la collezione primavera di zara, che delizia. ci sono le gonne beige e quelle camicie tanto frou frou e poi una serie di vestitini rosa stile vado a un battesimo che son adorabili….

  2. Osssì, io ti dò manforte su tutto. Non avevamo mica l’aria incazzata!

    E di Zara trf primavera ho già preso diversi “assaggi”! ;.)

  3. Oh, primavera. Nonostante sto freddo è finalmente quasi ora, evviva!
    (Libri! libri!)

  4. amiche, i libri sono su anobii (link in basso a sx). plett: io a maggio vado a un matrimonio, lo userò come scusa per comprare UN SACCO di cosine nuove. volevo perfino le camicette, io che le camicette non le ho mai portate

  5. la collezione nuova di zara l’ho vista giusto stamattina…proprio bella!

  6. quest’anno anch’io non vedo l’ora che venga primavera anche se poi certi vestiti primaverili son belli solo da guardare ma poco pratici, perchè non esiste più la primavera e si passa dalla maglia di lana al prendisole, signora mia.

  7. ossi, bisogna dire che la maggior parte di quegli abitini era soprattutto estiva (anche se nei colori primaverili): certe camicine trasparenti, vestituzzi e gonne di voile, pantaloni di cotone leggero. e poi c’erano le giacche (di cui un paio una vera delizia, spero che mi vadano) e i trench, in caso

  8. vabbè, ma non sono cose tipiche di Milano.

    un giorno devo scrivere le cose tipiche strane di Milano per un torinese.

  9. allora devo proprio andare a dare uno sguardo a Zara

  10. sì, è bella la collezione di zara, ma hey! zara c’è anche a bergamo e a cremona!!!
    🙂

    e belli i cortil oltre i portoni. ci sono le fate, è certo.

  11. erba, zara c’è pure a bratislava, se vogliamo, ma io stavo in corso buenos aires ieri, dove campeggiava il faccione di bossi con la corona in testa, perciò dico: meno male che mi sono potuta salvare da zara!

  12. i giardini nascosti di milano sono spesso un’autentica meraviglia!

    qual è stata la promessa regolarmente non mantenuta dalla sindaca?
    francamente non mi stupisco: chi usa un nome d’arte per presentarsi verso il pubblico al massimo può entrare in lizza con snoop dogg, non amministrare malamente delle città 😉

  13. eh, io amo le camicette, ma quando causa quarta abbondante non entro nella L o faccio – peggio – l’effetto troione a cui partono i bottoni, le amo un po’ meno…

  14. ma su anobii come faccio a capire che libri hai preso? (perdonami, ho lisciato i capelli e per uno strano effetto ottico sono molto più bionda del solito)

  15. lise, brava che fai shopping di libri e vestiti:)
    (io ci ho voglia di abitucci nuovi, ma devo perdere due chili)

  16. alja, se perdi 2 kg ti si vedono solo i capelli! comunque ho comprato solo i libri: i vestiti mi sono limitata a guardarli 🙂
    plett: su anobii dovresti selezionare la visualizzazione “Added (new to old)”. comunque sono Myra Breckerindge (più o meno!) di gore vidal, Uomini che non ho sposato di Doroty Parker, Invisible Monsters di Palacoso e un quarto che non ricordo il nome, è un giallo sellerio scritto da una coppia di autori svedesi, il primo della serie.
    a me le camicette in genere non piacciono perché ho sempre i bottoni sbilenchi e poi non stirando capirai che non me le posso permettere, ma queste erano proprio carine. credo però che restino tuttora importabili
    shirk: come giàssai, io abito nella zona dell’ingrosso cinese. è quasi un anno che si parla di delocalizzare l’ingrosso e il minimo che si potrebbe fare è non concedere più nuove licenze per ingrosso in zona. neanche quello sono capaci di fare

  17. cielo, lise, ho letto “non stirando” e mi sono commossa. ti adoro, ché non lo faccio nemmeno io, e tutti mi dicono che è impossibile (basta scegliere i capi giusti, saperli stendere e piegarli al momento giusto). sei la mia eroina.

  18. emme, ma certo! non stirare fa parte della mia religione 🙂
    (no, è proprio che non mi piace, perciò mi organizzo di conseguenza, come fai tu)

  19. evviva! non stiriamo che ci fa male alla salute:)
    (anche se avrei due camicette da affrontare. glom. e due chili sono quelli che ho messo su e che mi fanno sentire un rotolo de coppa)

  20. (alja, tesoro, io ti ho vista. ne avessi pure preso cinque, non potresti rotolare, mai e poi mai.)

  21. ma chi è questa cicciona che invade il mio blog? ah alja sei tu? :))))
    (ma quale rotolo di coppa, per piacere)

  22. 🙂 che meraviglia, libri e vestiti… se mantengo il ritmo, tra un paio di mesi (e 5-6 kg in meno) mi compro qualcosa di nuovo – per i vestiti. Per i libri non ci sono limitazioni, come sempre!!!

    ps: borsa spedita!

  23. Non ti piace Milano quando poi devi passare il pomeriggio in fila ai camerini…e hai solo un vestito da provare.

  24. monica: vista! appena ho tempo la carico su flickr e ci faccio il post
    allitterata: hai ragione, sabato ero sempre in zona e per i camerini di zara c’erano file che quasi uscivano dal negozio (e pure per le casse)

  25. Milano è anche altro…e molto ancora…ma Roma…è imbattibile
    passa per un caffè alla stazionetermini

  26. che bel post! Vivo solo da tre anni a Milano, ma ne sono ancora perdutamente innamorata, spero non passi mai!

  27. Muji l’abbiamo piastrellato noi… io spero di trovare le collezioni primavera di French Connection e Banana Republic in quel di manhattan… (sborona…)

  28. gea, te lo auguro, è bello abitare in una città che si ama!
    lattis: ti auguro di trovare tutto quello che ti piace, ma io sono rimasta un po’ delusa da banana republic

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...