Lise parla di calcio e di televisione con la consueta incompetenza
Ieri sera una cosa sola volevi dalla televisione. E non dalla televisione di stato o da una rete in particolare: da tutto il mondo televisivo, insomma anche una rete locale ti andava bene, a trovarla. Quella cosa che volevi vedere era il goal dell’Inter. Insomma, una cosa piccola e semplice.
Allora, il primo tentativo l’hai fatto insieme a Stear con Controcampo. Ma eravate tornati a casa tardi e incredibilmente quello l’avevano fatto già vedere. Inconcepibile proprio, che di solito è l’ultima squadra che mostrano, cosicché lo spettatore interista sia costretto a sorbirsi l’intero programma con tutti i suoi tremendi corollari, fino ai goal di serie D e infine, solo allora, dopo le baggianate dette da presentatori e intervenuti, ci sarà spazio alla polemica sull’Inter. Ecco: ieri no. Ieri quando hai acceso la televisione la polemica sull’Inter l’avevano già fatta e quindi ciccia.
Va be’, ti sei detta che avresti tentato di vederlo dal telegiornale. Hai provato con rai1 e la prima notizia era il discorso del Papa (ma come! col Presidente del Senato che sta cercando di formare un nuovo governo, la prima notizia è il discorso del Papa?) e poi ore e ore sulla faccenda della rianimazione dei feti con tanto di primario di neonatologia e probabilmente il prossimo passo sarà la rianimazione degli ovuli non fecondati, comunque sono andati avanti le ore, roba da non poterne più e quando finalmente hanno finito è stata la volta del matrimonio della Bruni con Sarkozy, che era anche ora e si spera che adesso la finiscano con la love story dell’anno, che sembra che non ci siano altre notizie e invece ci sono eccome (e qui non stai parlando del campionato di calcio). E insomma, gira che ti rigira il goal su rai1 non sei mica riuscita a vederlo e intanto facevi zapping con il telegiornale contemporaneo, quello di Canale5, ma hai beccato la menata della morte della madre di Berlusconi, che sinceramente dopo 30 secondi la tua attenzione e pazienza erano ai minimi storici e il servizio aveva tutta l’aria di proseguire per altri cinque minuti buoni, perciò hai dovuto lasciar perdere. Così dopo ci hai provato con rai2 e via di nuovo con tutto il corollario di cui sopra, anche se per fortuna, un paio di minuti al Ciad sono riusciti a dedicarli e il goal sì, l’hanno fatto vedere, ma con un’inquadratura presa probabilmente da un elicottero che sorvolava San Siro, senza dire chi l’avesse tirato il rigore e a che minuto di quale tempo. E va be’, c’erano sicuramente goal più belli da mostrare agli spettatori (c’erano).
Non doma ci hai riprovato in seconda serata, con quel programma di berciatori professionisti che c’è su rai2, dove il goal, farlo vedere, quando mai, però cinque minuti buoni di polemica sul rigore che non c’era (è vero, non c’era), quelli sì, con tanto di riprese da tutte le angolazioni.
Roba che con tutto il trash che ti sei dovuta sorbire per non vedere quello che ti interessava, la prossima volta la domenica pomeriggio stai a casa a guardare tutto Controcampo con Mughini e la Canalis, che almeno aveva addosso uno splendido abito Versace ed era sicuramente meno peggio del resto.
Comunque, già che ci sei, ne approfitti per fare un appello ai signori arbitri della serie A, hai visto mai che passassero di qua. I signori arbitri sono pregati di non darli i rigori all’Inter quando non ci sono, che non se ne può più di queste polemiche (anche se poi uno si domanda di cosa parlerebbero i giornalisti di calcio la domenica sera), che l’Inter non ha bisogno di agevolazioni, che tanto lo scudetto lo vince uguale. E di fischiarli pure, contro l’Inter quando ci sono, che tanto Julio Cesar li para, si è visto.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. a me l’accostamento tra la rianimazione dei feti e la morte della mamma di berlusconi (sul sito di repubblica) ha regalato, ieri, un momento di inconsulta ilarità.

  2. plett! più rispetto per la vita eccheddiamine (e più rispetto per quelli che vivi lo sono già e vorrebbero continuare a esserlo) (rido molto)

  3. ecco, questa è la tv, e mai mai mai avere una piccola… ma che dico pretesina, voglia, ecco, che tanto non te la levi. A meno che tu non voglia vedere qualche finto litigio, fissscion, del gran gossip o notizie che potevamo anche farne a meno.
    Però rido anch’io all’accostamento di plettrude. 🙂

  4. Ma allora sei anche tu interista………Io ieri ero allo stadio, ho l’abbonamento. Sono tornata giusto in tempo dalla montagna. Non nego che la partita è stata una vera e propria sofferenza. meno male che la Roma ha perso. Concordo con te. non abbiamo bisogno di rigori inesistenti.

  5. è vero, è vero… nemmeno io lìho ancora visto…. magari oggi… ci provo! 🙂
    e si, che siamo i “meglio”…

  6. non voglio capire questo post.
    🙂

  7. aspetta cinas: ti do un’interpretazione che può piacere anche a te: la televisione fa schifo 🙂

  8. Insomma, un po’ di rispetto: è morta una signora di 97 anni, che inaspettato e precoce evento.

  9. vì: diciamolo che i medici non si sono accaniti a sufficienza per tenerla in vita

  10. inizio a leggere internazionale per starti dietro (e ti ringrazio: mi strapiace) e mo’ passi al calcio? mi chiedi troppo!!!!
    🙂

  11. ahahah, non ti preoccupare, domani torno a parlare di rossetti

  12. vale se racconto di aver attaccato una figurina panini nell’album dei calciatori che un gruppo di venticinquenni sta facendo in cumulativa?
    (perché abbia contati con gruppi di venticinquenni è un’altra storia, eh)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...