Diceva ieri la radio che secondo un sondaggio inglese una persona dice quotidianamente un certo numero di bugie, di cui la più gettonata è: "Va tutto bene" e in seconda posizione: "Che piacere vederti!".
A te, da quando sei nel lavoro nuovo, pare di stare perfettamente in media. I capi ti fermano nei corridoi per chiederti come va e tu atteggi il volto a un sorriso che manco ti avesse chiamata Adelphi per pubblicarti un romanzo che non hai scritto e rispondi che sei contentissima.
Sì, certo, sei contenta. Anche quando ti danno da leggere delle cose noiose sei contenta. Anche se adesso devi chiamare una persona che disprezzi e che speravi proprio di non sentire più, sei contenta (perché adesso il rapporto è diverso). Ma il sorriso enorme che ti metti in faccia è veramente fuori luogo: non ha senso. Non sei mica a Gardaland e nemmeno sei ubriaca (giuri!).
Eppure questi capi qua, al sorriso sembrano credere. Forse crederanno anche a frasi tipo: "Che piacere incontrarti!" nel momento in cui ti troverai a pronunciarle.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. anche quando hai le scimmie urlatrici in testa e incontri una vipera pettegola……

  2. Certo, se incontri le stesse persone per tutto il giorno nello stesso corridoio, dire “che piacere incontrarti!” sarà poco credibile! 😀

  3. fa parte del gioco. è orribile e abietto, ma che si può fare di diverso?
    (però, promettimi che se un giorno ti starò sulle palle- farai la faccia disgustata urlando: vade retro!;)

  4. superbibi: soprattutto in quelle occasioni! 🙂
    lady: oddio, in pensavo in caso di incontri fortuiti fuori dal luogo di lavoro
    alja: mbe’, ma tu mica sei il mio capo, perciò…
    ma pensate tutte a quando diranno a me: “che piacere incontrarti!” °__°

  5. quando te lo diranno, tu ghignerai intuendo la nuvoletta nera piena di fulmini e teschietti e improperi;)

  6. Io sono a favore del sorriso di cortesia, a patto che sia tutto sommato candido e non maschera per ogni tipo di malignità.
    Sono decisamente peggio quelli che si vantano di dirti tutto in faccia. In genere ti dicono solo le robe brutte o commenti acidi.
    E allora meglio l’innocuo sorriso.

  7. diffido dell’eccesso di cortesia.
    però, sul lavoro, meglio esagerare.

  8. lulu, il sorriso di cortesia non è mica un sorrisone a trentadue denti come il mio.
    ci sta dire che va tutto bene (che poi è vero), ma il mio sorrisone è sospetto. non mi ha chiamata Adelphi insomma
    cinas: nevvero?

  9. però è pur vero che io a furia di dire ai miei capi ” sto bene, davvero” ci sto credendo, fa tanto auto terapia.

  10. io invece non la vedo come la miss margot. lo sai, preferisco tutto in faccia. il che spiazza gli altri, ma a me spiazza l’ipocrisia di circostanza, percui pari e patta.
    a volte, però, sorridere ed essere gentili diventa autocontagioso. ci si immedesima, e a poco a poco si diventa affabili PER DAVVERO.
    (e in ogni caso se sei incazzata, lise, non ci credo che ce la fai a fare “la bugiarda”)

  11. erba con l’AD sono sicura di saper fingere benissimo

  12. vero. però è anche vero che a volte le due frasi le dico credendoci. menomale.

  13. Perchè proprio Adelphi? L’economica Adelphi credo siano i più brutti libri in giro. (Non parlo del contenuto, eh)

  14. perché è così elitaria e perché se pubblica un italiano ci crede per davvero e insomma, mi piacerebbe essere creduta da loro 🙂

  15. io ti credo, ma lo so che non è lo stesso. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...