Varie ed eventuali, rigorosamente a casaccio
La nuova scrivania è più piccola di quella precedente, ma la nuova società ha un forte indirizzo informatico e quindi speri che si stamperà di meno. In ogni caso ti pare di capire che avrai meno pratiche e scartoffie ad affollarti il tavolo.
I colleghi nuovi quando sanno della tua collocazione ti dicono "Auguri!" come se fossi capitata in un qualsiasi girone dell’inferno. Ma lo sanno loro da dove vieni tu? Lo sanno com’era? Evidentemente no. I colleghi vecchi invece ti dicono che hai un’aria molto più rilassata. Giocherà forse il fatto che in due settimane non hai ancora avuto un solo motivo di incazzatura, mentre prima ne avevi almeno due al giorno?
L’unica cosa che ti disturba un po’ è la luce. Ma speri che con l’arrivo della bella stagione si possa spegnere a favore di quella naturale.
Non ne puoi più di vedere negozi di cucine. E i futuri vicini di casa si preannunciano rognosi assai. Si riporta a titolo esemplificativo una delle frasi clou della vicina, rivolta ai muratori che stanno facendo i lavori: "Io mi sono ammalata per colpa vostra che tenete le finestre aperte". A te non importa: hai una discreta esperienza di vicini perfino peggiori, perciò lei nelle sue lamentele ci può pure morire, se non ha niente di meglio da fare, poverina.
Il fine settimana passato non è stato per niente male, ma se devi fare una classifica delle tre cose migliori ci metti al terzo posto il plum cake noci e caffè, al secondo l’astice alla catalana e al primo il goal di Ibra.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. qualche mese fa ho visto all’incirca un milione di cucine… ma ne è valsa la pena, visto che l’ultima, quella che abbiamo scelto e che ora è in bella mostra a casa, è bellissima, comodissima e facilissima da pulire… se ti va, dagli pure un’occhiata http://www.euromobil.it (la nostra è la filovanity top, quella tutta bianca!)

  2. insomma lise, tu mi sei sempre sorella. quando sono venuta a lavorare qui tutti mi dicevano: AUGURI! con ironia…e invece non mi sembra di essere in questo inferno, e in tre mesi ho stretto rapporti più affettuosi con le colleghe che in tre anni altrove.
    l’unica cosa odiosa è la luce artificiale accesa sempre, nonostrante 5 enormi finestre.

  3. astice alla catalana? gnam!
    (io qui di fronte c’ho il terrore dell’azienda. tutti mi dicevano: povera te, ti si mangia dopo due ore. è uno zuccherino:)

  4. massì, li manderei tutti agli acquisti per un mese, poi ne riparliamo 🙂
    julia: ecco, magari anche no

  5. Connessione finalmente stabile? Evviva!
    Bentornata, si spera nella consueta dose quotidiana di post.

  6. però la cucina è importante. te la tieni – di regola – per un sacco di tempo.

    su ibra, sono felice, era ora che emergesse un brutto difetto, di quelli orribili.

    🙂

  7. Lise: è così orrenda? la devo cambiare? se me lo dici, la cambio, eh! 🙂

  8. lise come stear appassionata di calcio?

  9. Anche per me scegliere la cucina è stata la cosa più complicata…e dire che io non cucino!

  10. lulu: 🙂
    cinas: vabbe’, ibra ha il nasone, ma per il resto… (rido)
    julia: intendevo dire che non avevo intenzione di andare a guardare 🙂
    erba: no, appassionata no, ma era veramente un gran goal
    maldi: lo so, io ho già comprato una cucina, so cosa vuol dire 🙂

  11. IRI

    da me si chiama “oficina sin papeles” teoricamente non dovremmo stampare quasi nulla, ci hanno tolto anche i cestini dell’immondizia!

  12. iri: e come fate coi fazzoletti di carta o la carta delle caramelle eccetera?

  13. Ma infatti, maledetto Ferrara! Partorisca figli invece di pç**@#nate!
    P.S.
    Ma ti sei trasferita nella stessa zona dove stavi prima?

  14. Se hai preso casa in un ridente paesino di nome Erba, non sarei tanto rilassata. Ps ma vai a vicerci con Stear ????

  15. ma chi è che si è trasferito??? ma se non abbiamo ancora i pavimenti! ma poi, chi ha parlato di zona e di andarsene da milano? ma fate tutto da soli!

  16. IRI

    lise: infatti, me lo chiedo anch’io. per adesso li ammucchio sulla scrivania e quando vado in bagno o al caffé li getto. 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...