Archivi del mese: giugno 2007

Tu che non ti muovi mai, che non ti pubblicizzi, che non fai mai la splendida, avevi visto un’opportunit&agrave; e avevi cambiato atteggiamento. Ti eri mossa, ti eri <em>pro</em>mossa. Con apparenti ottimi risultati. Hai fatto colloqui, ricevuto commenti positivi, sembrava tutto fatto.<br />
E invece ti dicono oggi una data che probabilmente si tramuter&agrave; in un nulla di fatto e resterai a marcire nella tua squallida posizione senza via di uscita.

9 commenti

Archiviato in Senza categoria

<strong>La gara a chi &egrave; pi&ugrave; bravo</strong><br />
Tu sei una di quelle che sul lavoro non ha niente da dimostrare. Fai quello che devi fare, magari anche pi&ugrave; di quello che devi, magari no, ma non &egrave; che devi dimostrare in giro chi &egrave; pi&ugrave; bravo. Non stai l&igrave; a fare la gara con nessuno.<br />
L’anno scorso hai seguito un’attivit&agrave; per la quale blateravi che non eri in grado, che una gallina non sa nuotare e tante belle parole di questo passo. Quest’anno l’attivit&agrave; sar&agrave; ancora pi&ugrave; complicata, perch&eacute; dovrai gestire anche una parte nuova. Che farci? Hai tirato un sospirone, hai messo in piedi la tua parte. Hai chiamato un collega che si occupa di coordinamento e gli hai presentato le questioni pratiche. Lui ti ha detto: &quot;Devo vedere quelle persone proprio domani, entro due giorni ti do una risposta&quot;. Splendido.<br />
Invece ti &egrave; arrivata una mail, dal responsabile del coordinamento, che ti inoltrava a sua volta una email proprio da quelle persone, che gli scrivevano come se l’iniziativa fosse loro. Ma guarda che caso. Si sono mossi proprio non appena il tuo collega &egrave; andato a chiedere. Vabbe’, chi se ne frega.<br />
Hai telefonato al responsabile, avete concordato brevemente una linea da seguire. Stamattina arrivi in ufficio e trovi una email del collega Serpe (che in questi giorni fa le veci della gran topa della tua capa, attualmente in ferie) che diceva: &quot;Per favore aggiorna il responsabile&quot;. S&igrave;. Peccato che tu lo avessi gi&agrave; fatto, senza bisogno di tal pungolamento, da almeno 36 ore.<br />
A met&agrave; mattinata ti &egrave; arrivata una telefonata dal collega nuovo, oggi a Torino, che diceva: &quot;Ah ieri ti cercava il responsabile, mi raccomando chiamalo, aveva bisogno&quot;. Vabbe’, che ansia.<br />
E addirittura, mentre scrivevi questo post &egrave; arrivato uno dei sottoposti del responsabile a chiederti conto.<br />
Ma insomma! Forse non sarai brillantissima, ma davvero credono che&nbsp;ti occorrano quattro solleciti per spingerti a fare qualcosa che hai gi&agrave; fatto? O forse solo tutti devono far vedere che si danno da fare? Ti senti un po’ tipo al palo della cuccagna, che mentre tu ti arrampichi sulla pertica scivolosa gli altri da sotto urlano incitamenti a raggiungere il caciocavallo.<br />
Vabbe’. Tra l’altro, queste persone che dovresti coinvolgere per partire con il lavoro le hai gi&agrave; chiamate quattro volte e morire se risponde qualcuno.

23 commenti

Archiviato in Senza categoria

Per i suoi lettori questo blog ha provato: la Somatoline.<br />
Dunque. Ne hai due: una per la notte da usare sulle cosce, che crea un effetto calore e rende la pelle tutta rossa. Un’altra pancia e fianchi, effetto freddo, anche quella rende la pelle tutta rossa.<br />
La prima l’hai messa con costanza e puoi affermare che la coscia appare un po’ meno gonfia, soprattutto ad altezza ginocchia. Le misurazioni col metro da sarta indicano una diminuzione della circonferenza in quella zona di circa il 10%, che ti pare troppo: probabilmente hai sbagliato la prima misurazione. Anche perch&eacute; invece ad altezza gluteo la circonferenza &egrave; rimasta immutata.<br />
Quanto a quella pancia e fianchi, risultati: nessuno. Ma ammetti di non averla usata spesso (anche se qualcosa di specifico te lo spiaccichi sempre sui rotolini).<br />
C’&egrave; da dire che ieri alla fine della lezione di pilates una compagna di corso ti ha detto: &quot;Ma tu sei dimagrita tanto!&quot;<br />
Tu: &quot;No, guarda, sono sicura, mi peso tutti i giorni&quot;<br />
Lei: &quot;Allora sei sciupata!&quot;<br />
Toh. Ciapa su.<br />
Tornata a casa hai sentito Meg, che ti ha confessato di essere gi&agrave; a letto con un libro e tu in quel momento l’ha invidiata, che voglia di uscire non ne avevi mezza, sottotono com’eri. Epper&ograve; ti sei infilata addosso qualcosa lo stesso e sei uscita e nonostante le comunicazioni terroristiche dei mezzi d’informazione faceva pure freddo. Lungo viale Pasubio c’erano i cartelloni della giornata contro la droga, ti sei fermata a leggere i sintomi per capire se uno &egrave; drogato e li avevi praticamente tutti, tranne la sparizione degli oggetti da casa, anche se a dirla tutta, gli occhiali da sole di Guess sono due settimane che li cerchi senza risultato.<br />
Nel solito locale ad un certo punto &egrave; entrato un gigantesco gruppo di giovani inglesi, soprattutto ragazze, semisvestite e chiassone come e pi&ugrave; di un pollaio, alcune di loro con la sigaretta accesa e sfacciatamente indifferenti ai camerieri che intimavano loro di fumare fuori. Talmente sgradevoli che voi avete preso in considerazione l’ipotesi di andarvene.<br />
E quando te ne sei tornata a casa ti sei detta che vabbe’, non sarai questo granch&eacute;, ma almeno non sei cos&igrave;.

15 commenti

Archiviato in Senza categoria

Se qualcuno si chiedesse perch&eacute; sei sempre nervosa e arrabbiata e di cattivo umore, tu una risposta ce l’hai. Basta pensare a qualcuno che sta molto antipatico: un collega odioso, un vicino di casa molesto, un parente sgradito. E pensare di dover convivere con quella persona per ventiquattr’ore. Sempre appiccicato, senza mollare un minuto. Ecco. Che umore si potrebbe avere in una situazione cos&igrave;?<br />
Tu vivi tutto il tempo a stretto contatto con la persona che pi&ugrave; disprezzi a questo mondo: te stessa. E non te ne puoi proprio liberare. Non c’&egrave; da stupirsi che tu sia sempre di cattivo umore. Vorresti vedere gli altri.

31 commenti

Archiviato in Senza categoria

<strong>Squallore</strong><br />
Avresti dovuto guardarti meglio e con pi&ugrave; cura nello specchio prima di comprare quel vestito, presa dalla fretta, dall’innamoramento (per l’abito) e dall’idea dell’affare.<br />
Il vestitino di Cavalli rosa big babol che ti sei portata alle terme ti stava da cani. Gi&agrave; lo sapevi, ma non ti eri accorta (non l’avevi mai messo) che tutti i reggiseni che possiedi, anche i pi&ugrave; striminziti, sbucassero sgradevolmente. L’unica soluzione &egrave; stata di indossarlo senza reggiseno, col risultato che le tue tette cascanti, infilate in quelle coppe non create per sostenere ma solo per delimitare, ci stavano a malapena risultando in due polpettine di carne prima della cottura. Pi&ugrave; in basso il vestito sottolineava spietatamente la tua pancia prominente, che dopo una cena, una colazione e un pranzo abbondanti somigliava piuttosto a un’anguria da competizione. Chi diceva che saresti dimagrita? Quando mai si dimagrisce in quei posti? Mica eri nella clinica di Henri Chenot. Per proseguire nei paragoni alimentari complessivamente sembravi una pera. Nel tentativo di minimizzare il dramma e di&nbsp;contrastare il freddo&nbsp;ti sei infilata un golfino nero, che a brevissimo dovr&agrave; essere rottamato perch&eacute; col taglio che ha ti fa sembrare una donna sul punto di partorire e che purtroppo copriva anche la parte pi&ugrave; bella del vestito, ovvero un disegno su tutto il retro dell’abito.<br />
Pi&ugrave; avanti nella serata, a causa della bassa temperatura, sei stata costretta a indossare anche un giubbino di jeans, il cui taglio mal si abbinava sia con l’abito che al golfino. Insomma, nel complesso potevi essere paragonata a un banco di stracci del mercato. Esiste una buona parola per descriverti: indecorosa.<br />
E se qualcuno si domandasse: s&igrave;, erano tutte vestite meglio di te. Pure le vecchie.<br />
Ma bando alle ciance. Questo post ha tutt’altro obiettivo: regali vestito di Just Cavalli rosa, taglia 42, tagliato a sottoveste con coppe sagomate, balze irregolari sul fondo e grande disegno genere tatuaggio sulla schiena a chiunque venga a prenderselo a casa tua. Indossato solo una volta. Le lettrici non si facciano ingannare dal resoconto di cui sopra, il vestito a te sta male, ma &egrave; bello per davvero.

44 commenti

Archiviato in Senza categoria

<strong>Sono queste le cose importanti nella vita</strong><br />
A Stear hanno regalato un finesettimana alle terme. Soggiorno e vitto in hotel con centro benessere: due percorsi e una gita in un vicino centro noto per le sue bellezze architettoniche.<br />
Partite domani.<br />
Luned&igrave; sera eri al telefono con tua madre che ti chiedeva se avessi gi&agrave; preparato la valigia.<br />
Tu: ma mamma, ma &egrave; solo luned&igrave;!<br />
Lei: eh va be’, pensare almeno alle cose da portare! E l’albergo com’&egrave;, ti sei interessata, hai guardato su internet?<br />
Tu: veramente no<br />
Lei: ma come! Sembra quasi che non ci vuoi andare.<br />
Cos&igrave; ieri hai controllato il programma, c’era il sito dell’hotel e sei andata a guardartelo per bene: le foto delle camere, del giardino, del centro termale. E’ un posto extralusso, dove un finesettimana, solo pernottamento e prima colazione, in offerta costa pi&ugrave; di trecento euro.<br />
Ti &egrave; preso un colpo. Hai chiamato Stear: &quot;Ma l’hai visto? E’ un posto da ricchi quello, io non vengo, non ho niente da mettermi&quot;<br />
Lui: &quot;Ah, figurati nel parcheggio pieno di Porsche e di Maserati come faccio io con la mia Peugeut 206 sporca?&quot;<br />
Ecco. Ora sei nel panico. Come puoi infilarti nella vasca termale di marmo raro col tuo costumino Calzedonia collezione 2003 comprato coi saldi? E come ti vesti la sera alla cena <em>smart casual</em>?<br />
Ieri ci hai messo tutta la sera a preparare met&agrave; della valigia.

50 commenti

Archiviato in Senza categoria

Attenzione! A lei &egrave; successo <a target=”_blank” href=”http://prettywoman.splinder.com/post/12724617″>questo</a&gt;. A tutti coloro cui hai consigliato&nbsp;del nuovo silk-epil chiedi, se non se lo sono gi&agrave; procurato, di sospendere l’acquisto in attesa di maggiori dati.

37 commenti

Archiviato in Senza categoria