Tornando a casa ieri sera hai trovato infilato nella porta il biglietto di un piazzista di aspirapolveri, il che ti ha fatto pensare che non &egrave; poi tanto male fare tardi al lavoro: almeno ti eviti l’incontro con certi imbarazzanti soggetti.<br />
Uscendo di casa stamattina, visualizzando il pavimento impolverato nella penombra della porta semiaperta, hai pensato per&ograve; che una dimostrazione di questi prodotti ti avrebbe fatto solo bene.<br />
E’ che tu non avresti voglia di giustificarti anche davanti a uno sconosciuto perch&eacute; non sei diventata quella perfetta donnina di casa che tua madre ha inutilmente tentato di fare di te.<br />
Chi ti conosce, chi &egrave; stato a casa tua lo sa: non hai mai voglia di mettere a posto, di pulire, ti ci dedichi il minimo indispensabile (tanto che stai valutando l’ipotesi di una donnina delle pulizie, nonostante la minuscolosit&agrave; di casa tua), hai sempre qualcosa di pi&ugrave; interessante da fare o da pensare.<br />
Una volta a teatro sentisti due tizie sedute dietro di te commentare a proposito: &quot;Le occasioni scappano, la casa resta&quot;. Non avresti potuto dirlo meglio.<br />
Un’aspirapolvere non ti serve. <br />
Signor piazzista, non si disturbi, non ripassi. A Lise non interessano n&eacute; un’aspirapolvere, n&eacute; i sensi di colpa da casalinga mancata.

Annunci

19 commenti

Archiviato in Senza categoria

19 risposte a “

  1. Questo post lo stampo e lo faccio leggere a mia madre: sono anni che cerco le parole giuste per farle arrivare lo stesso concetto 🙂

  2. magari il piazzista era pure figo.

    io non ho nemmeno nulla di più interessante da fare o da pensare, figurati. però delego ugualmente. venerdì mattina chiedo.

  3. chi se ne frega oltra: il mio moroso è già il più figo di tutti. e poi, guarda, anche dal mio punto di vista anche dormire è più interessante che passare l’aspirapolvere

  4. Fare le pulizie è la cosa che più detesto al mondo, in genere ci dedico il minimo tempo indispensabile per avere una casa pulita, ma ordinata MAI!

  5. Lise, pure io! Pure io ho pensato di prendere una donna delle pulizie per 42 mq. Perché non ne ho mai voglia. Però mi frena il pensare che con quei soldi mi ci scapperebbe una manicure/pedicure al mese, e chissà che altro. E in fondo, un’oretta ogni tanto è rilassante. Ma non mi sento né casalinga né frustrata…

  6. ma io non mi rilasso lady! è talmente una scocciatura che penso che la Betty di Bitch Rules abbia ragione quando dice che è meglio pagare qualcuno

  7. non ci sono più le donne di una volta. 😉

  8. sante parole miles. sarai mica un piazzista di aspirapolveri?

  9. Amica lise, se i sensi di colpa non li ho io, puoi felicemente evitarteli pure tu ;-D

  10. yukik-mamma: da quanto non spolveri la libreria? Yuki: eh.. da un pò….
    tuki mamma: ma non i libri, proprio il mobile libreria, la parte esterna!
    yuki: perchè, si spolvera?
    coro degli omini di polvere: viva yuki! abbasso la mamma interventista di yuki!

  11. Ah ah ah! Scherzi? Non mi voglio mica trovare Fini sottocasa con un randello! ;-p

  12. che amarezza leggere “certi imbarazzanti soggetti”

  13. che bello, una donna che dice che le fa schifo pulire e lo dice senza sentrisi in colpa! Sei un mito, Lise 🙂

  14. sarebbe un circolo vizioso acquistare un aspirapolvere per aspirare i sensi di colpa.

  15. ma è così che si tengono gli uomini. io il mio l’ho perso secondo me anche perché pulisco troppo.

  16. erba: dipende dagli uomini. io C lo persi probabilmente anche perché non pulivo abbastanza;
    spap: ma che dici, fai la piazzista di aspirapolveri tu?
    yuki: io della libreria spolvero soltanto la parte esterna, i libri mai (però lo faccio MOLTO raramente!)

  17. anonimo

    Però… per una dipendente bancaria che preferirebbe dare i 30 euro della cena con il nuovo capo austriaco a part-time verticale (settembre 2006) a Gino Strada e alla sua associazione è un bel giudicare un povero venditore di aspirapolveri con un ” almeno ti eviti l’incontro con certi imbarazzanti soggetti”.

    W il radical – chic

    A.P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...