<strong>Scova le differenze<br />
</strong>Dopo aver visto il <a href=”http://www.imdb.com/title/tt0054698/&#8221; target=”_blank”>film</a> ti sei anche riprocurata il <a href=”http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?shop=1&amp;cc=EBB44QA5N3SR6CK&#8221; target=”_blank”>libro</a> e lo stai rileggendo. Come era prevedibile il libro &egrave; meglio, ma vabbe’.<br />
Solo che sull’ondata modaiolo-emotiva del film venerd&igrave; sera hai chiamato l’amico metroicon e gli hai detto che non avresti messo i leggings per uscire come preventivato, ma un tubino nero tutto scollato. Hai raccolto i capelli come Holly, hai truccato gli occhi come Holly, poi ti sei infilata una giacchina che ti faceva tanto Dita von Teese e cos&igrave; non hai resistito alla tentazione del rossetto rosso che Holly non avrebbe messo.<br />
L’amico metroicon ti aspettava gi&agrave; davanti al GLounge con addosso un soprabito molto anni Quaranta che ti si abbinava benissimo e sotto indossava camicia bianca e bretelle: eravate una splendida coppia.<br />
Siete scesi al piano di sotto e siete rimasti un po’ perplessi: cosa &egrave; successo al GLounge, &egrave; diventato un locale etero? Dapprima non vi siete preoccupati, vi siete detti che la clientela cambia tanto frequentemente che nel giro di un quarto d’ora tutti quei tamarruzzi ventenni con giubbotti col cappuccio, felpe Ivy League e camicie bianche aperte sul pettorale scolpito sarebbero scomparsi, sostituiti dall’abituale fighettume gaio.<br />
Invece no. La concomitanza di 3 (tre) feste di compleanno vi ha drammaticamente rovinato la serata.<br />
Una clientela cos&igrave; giovane e zaura che non si capiva come mai non fossero al <a href=”http://www.tuttalanotte.it/&#8221; target=”_blank”>The Club</a>, tanto che per un attimo hai temuto di veder comparire il fattomodello, che tra quei giovinastri non avrebbe di certo sfigurato.<br />
E per finire, hai rimediato perfino una palpata di sedere da ignoti.<br />
Chiss&agrave; se a Audrey Hepburn hanno mai toccato il sedere a una festa. Facevi meglio a metterti i leggings.<br />
<strong></strong>

Annunci

23 commenti

Archiviato in Senza categoria

23 risposte a “

  1. basta, cederò e me li comprerò pure io, i leggins. che sono un acquisto meno impegnativo del tubino nero.

  2. ah certo: da zara a prezzo pieno li ho pagati 7 euro e 90 🙂
    (se poi non mi piacciono più li uso in palestra)

  3. edi

    non cederò mai ai leggings.

  4. edi, lo dicevo anch’io. eppure.
    però da una parte ti dico che fai bene (è la parte razionale: quella che ha ceduto è quella scema-modaiola)

  5. Hahaha, GggiovaniLounge invece che GayLounge? 😀

  6. non erano neanche tanto lounge lady! 😦

  7. Uff, non mi pubblica il commento… Dicevo:

    Hahaha, GggiovaniLounge invece che GayLounge? 😀

  8. alla fine il tubino nero ha colpito anche i Gggiovani ;D

  9. lady, via il cioccolato allucinogggeno! come non ti pubblica il commento? ma se ti avevo pure risposto! 🙂
    eh dea, ma uffa. io ero andata lì tutta scollacciata pensando che tanto erano gay e non mi avrebbero dato fastidio. invece. lo scafandro dovevo indossare! 😉

  10. Aaaah no, cara, giuro che Splinder prima mi ha detto che era in manutenzione, poi non voleva accettarmi il copia-incolla perché diceva che il commento era già stato salvato. Epperò io non lo vedevo! (Comunque per oggi ho mangiato quello bianco! ;:D)

  11. Dovevi fare come la Lady che è stata ttirata con l’inganno in un locale goth-metal e si è divertita anche se non lo ammetterà mai ;-p

  12. Proprio stamattina, in coda in macchina, mi sono complimentata con me per non aver ceduto ai leggins… coi miei 10 cm di gambe ci mancano solo quelli… 😉

  13. miss holly golightly avrebbe incendiato inavvertitamente i capelli di qualche ventenne.
    invidio molto chi riesce a portare il rossetto con quel certo non so ché.

  14. Hahaha! Solo perché era il vecchio Transilvania! (In realtà mi son divertita perché c’eravate voi). Quando ho scosso la testa a ritmo dei Nirvana mi sono tutta spettinata… 😀

  15. yuki, hai ragione. devo fare più esercizio, sarebbe stato un bello sviluppo di serata

  16. io i leggins non ho idea di cosa siano. però una palpata anonima, se data con stile, è pur sempre un complimento.
    complimenti, lise! (puoi schiaffeggiarmi virtualmente, se vuoi)

  17. quando ho letto il libro ho capito perchè hanno preso lei per quel film…era perfettamente aderente alla descrizione.
    però il tubino non era un po’ troppo austero? e ti hanno toccato il sedere? hanno profanato un tubino nerooooooooooooooooooooooo?

  18. menza in effetti lo penso anch’io. io non sono un uomo, ma vista così da fuori mi vedevo un po’ troppo sciura per richiamare una palpata. ma magari il palpatore anonimo era un gerontofilo, va’ a sapere
    oltranzista, no. aspetterò di vederti e te lo darò di persona

  19. no, la palpata anonima no!
    se brevettassimo tubini con trappole per topi sul sedere, lise, non sarebbe meraviglioso?
    (no, sarebbe orrendo, ma è giusto dare un segnale forte ai viscidi palpatori anonimi. Vieni da me, mi dici “bel sedere, posso palparlo un pò”, casomai).

  20. – giampi, visto l’intubata?
    – cosa credi, le ho fatto il calco al culo.

  21. manuel, io ti ADORO
    yuki, magari un cartello? 🙂

  22. ecco. lise, magari un cartello 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...