Ieri, a causa dell’utilissimo e intelligentissimo corso di inglese, ti sei noleggiata e vista &quot;Colazione da Tiffany&quot;. Per la prima volta. S&igrave;, non l’avevi mai visto, e allora? Avevi letto il libro. Il libro, che mannaggia sei andata cercando per tutta casa senza trovarlo, chiss&agrave; dove l’hai ficcato, forse in cantina, che disgrazia, chi lo recupera pi&ugrave; da l&agrave; sotto che anche scendere in cantina diventa ogni giorno di pi&ugrave; un’attivit&agrave; da affidare ad una stuntgirl?<br />
Ma stai divagando. I primi pensieri che ti sono venuti sono stati che se tu lo avessi visto prima, quel film, probabilmente a New York saresti andata a guardare le vetrine di Tiffany (che invece hai snobbato perch&eacute; a te i gioielli non interessano) con brioche e bicchieretto di carta col caff&egrave; dentro. Il pensiero successivo &egrave; che hai un bisogno disperato di un tubino nero passe-partout (che quello che hai non va pi&ugrave; bene), comunque oggi sei arrivata in ufficio vestita tutta di nero e pure con gli occhiali scuri giganteschi, che per&ograve; non era il caso di indossare, con questa nebbia (infatti sono in borsa).<br />
I pensieri successivi per&ograve; sono stati (e ora lo sai che ti arriveranno insulti da ogni dove) che certo, niente da dire sullo stile, ma Holly, come personaggio &egrave; veramente un’insopportabile sciacquetta.

Annunci

21 commenti

Archiviato in Senza categoria

21 risposte a “

  1. a ny ci sono andato eccome, da tiffany. ma non ho avuto il coraggio di chiedere un formanumeroditelefono in argento.

  2. Adoro le insopportabili sciacquette 😉

    (perchè con loro posso fare altrettanto)

  3. a dirti la verità, anche a me il personaggio di holly sembrava insorpottabile, se incontrassi una tipa del genere oggi le darei della meretrice….

  4. Tiffany c’è alla rinascente?

  5. Holly a me fa tenerezza, invece.
    Oggi indosso il mio tubino nero passe-partout. Ma sono lontana anni luce dalla grazia della Hepburn 😦

  6. francy sulla grazia della hepburn non si discute, ma io sono certa che anche tu ne hai una tutta tua che ti fa brillare della tua luce;
    lady: non lo so, mi pare di sì. io ci sono andata con la mia amica meg, ma al negozio apposito in via della spiga
    oltra: e un’incisione su un anello delle noccioline? 🙂
    bakis: una cosa è fare la sciacquetta. una cosa è esserlo;
    ossimoro: meno male! temevo di essere io quella sbagliata

  7. io guardando il film l’ho trovata a tratti addirittura detestabile…
    la grazia di audrey però fa dimenticare tutto e come dici tu, fa venire voglia di volare a new york con caffè e bioches in mano, vestita di tutto punto con tubino nero e occhiale maxi! 🙂

  8. anche a me lei fa tenerezza. Il libro poi è molto diverso dal film, e c’è la parte in cui abbandona i gatto che a me fa versare fiumi di lacrime.

  9. ah ecco, perchè anch’io quando l’ho visto mi sono indispettito…

  10. scusa se approfitto, ma il libro com’è? 🙂

  11. psicos, il libro l’ho letto forse 10 anni fa, per quello lo cercavo. mi ricordo che ai tempi mi era piaciuto, ma ho cambiato molto i gusti in tante cose da allora. quello che mi ricordo è che non finiva tra i cuoricini come invece il film

  12. Oooh, che bel film..
    Sì, il libro finisce decisamente in maniera più triste..per quello non l’ho finito mai. [ho letto l’ultimo capitolo..vd.Harry ti presento Sally]
    Il film mi fa piangere sempre anche se finisce bene, figuriamoci il libro..
    no-no-no..non fa per me!
    cià!

  13. Fragile, insicura, confusa, sfueggente, incasinata, incoerente, spaventata, frivola, reattiva, ingiusta…”alone except for a nameless cat”…e tutto il resto ma….no, insopportabile sciacquetta è un po’ riduttivo per definire Holly

  14. Io, invece, la trovo adorabile…vorrei sapere essere sciacquetta con la sua stessa grazia…

  15. ma è una insopportabile sciacquetta,nel libro ancora di più che nel film.e si,il libro è proprio più tragico con tutta la storia della sua adolescenza e quel finale tutto così,ma solo per la scena dei capelli asciugati al sole val la pena di ri-leggerlo.
    (il tubino nero l ho comprato a 18 anni apposta)

  16. io adoro le storie che finiscono male! 🙂

  17. da tiffany a nyc ci sono rimasta due ore! non volevo uscire più :* e la mia amica ha pure acquistato la giuiella!!!!

  18. Sai che anche a me aveva deluso e irritato un po’? Sarà che l’avevo mitizzata per millemila anni. Sarà che è il problema di quel film, prima ancora che lo si veda.

  19. Anche io ho visto Colazione da Tiffany pochi giorni fa per la primissima volta! Si può dire che mi aspettavo molto molto di più? Insomma, è il film preferito di molte persone, ma io, a parte alcuni sprazzi, non mi sono entusiasmata più di tanto. Forse è perchè, sì, Holly è una sciacquetta…

  20. anonimo

    Io faccio parte di quelli che adorano quel film, lei, e i personaggi di contorno, l’ex marito che le dice di mangiare di piu’, il commesso di Tiffany, il vicino di casa collerico, e lei con quel suo disordine da matta, le fragilita’, il fratello malato, l’assurdo e inconsapevole (sara’ vero?) codice con cui scambia notizie con il carcerato. Si’, fa la mantenuta, e allora?In assoluto e’ una cosa, inserito in quella sceneggiatura perfetta va benissimo.
    :o)
    Alessandra

  21. anche a me il film è piaciuto (altrimenti non l’avrei messo nei 3 film memorabili), anche se lei la trovo quasi sempre insopportabile. il commesso di Tiffany è una meraviglia, è la scena che ho scelto di portare al corso e quella scena, ovviamente, nel libro non c’è

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...