<strong>Seghe mentali un tanto al chilo: ovvero l’orologio biologico come metro dell’insoddisfazione<br />
</strong>Ieri sera (sia ringraziato quel santo ometto di metroicon che non si &egrave; offeso anche se hai cancellato un appuntamento con lui all’ultimo minuto) che te ne stavi sul lettino a sfogliare l’ultimo numero di D in santa pace ti &egrave; venuto in mente che se ultimamente sei sempre lagnosa e insoddisfatta &egrave; colpa dell’orologio biologico. Il che &egrave; un po’ complicato, perch&eacute; tu lo sai benissimo che bambini non ne vuoi e non &egrave; che adesso hai cambiato idea. Per&ograve;, pensavi, una cosa &egrave; la mente, una cosa &egrave; il corpo. E il corpo lo sa che non hai procreato e magari non lo sa che la mente non &egrave; interessata. E magari a una certa et&agrave; il corpo sente la mancanza delle sostanze che dovrebbe produrre la gravidanza e l’allattamento e mette in circolo tutta una serie di sostanze alternative che andando per le spicce ti fanno sentire una fallita. Magari eh, che qui di scienza se ne sa poco e al perito aziendale chimica si fa solo al secondo anno.<br />
Oppure, un po’ pi&ugrave; cerebrale, partivi dall’assunto che tanta gente che non ha fatto grandi cose nella vita si sente comunque appagata e realizzata nella famiglia, il che &egrave; senz’altro un’ottima cosa e permette alla stragrande maggioranza della gente di vivere in maniera serena perch&eacute; ha tutto ci&ograve; che desidera. Anche se, in questa generazione di insoddisfatti e adulteri forse il tuo &egrave; solo l’ottimismo del vicino pi&ugrave; verde.<br />
Ma tu che no realizzazioni e no ambizioni familiari, sei destinata all’insoddisfazione perenne.<br />
Ma forse. Poi ti sei messa a leggere un articolo sull’equazione del sedere perfetto e ti sarebbe piaciuto misurarti il tuo, ma ad un certo punto ti sei persa nella matematica e hai lasciato perdere.<br />
La prossima settimana sarai a un corso di formazione in uno sperduto villone nella Brianza. Tornerai gioved&igrave; con nuovi post pieni di aneddoti surreali, comici e incazzosi.<strong></strong>

Annunci

27 commenti

Archiviato in Senza categoria

27 risposte a “

  1. Non ti leggo più.
    Ché poi mi fai crollare le mie certezze.
    Sempre più incerte.

  2. leggi del chiurlo piuttosto allora 🙂

  3. Anch’io, con l’azienda in cui lavoravo prima, andavo a fare i corsi in uno sperduto villone della Brianza: ne succedevano sempre di tutti i colori. Non vedo l’ora di leggere i tuoi aneddoti!
    (Sull’insoddisfazione familiare e professionale mi astengo).

  4. L’equazione del sedere perfetto è quella che dimostra che davanti ad un sedere perfetto l’ultima cosa a cui ti viene da pensare sono le equazioni, giusto? 😉

  5. era una roba un po’ più matematica di così ubi (e l’ho trovata su due giornali diversi!)
    😉
    francy: ma perché secondo te ci mandano nei villoni brianzoli? ci hanno un gusto da film dell’orrore? 🙂

  6. il chiurlo non porta orologio, invece. gli tocca e basta.

  7. se rinasco voglio rinascere chiurlo

  8. forza chiurlo!
    buon corso surreale,allora, Lise! (se il villone è in campagna, magari assisterai a concreti esempi di caccia da parte del ciurlo maschio 🙂

  9. ahahah, può essere. A noi dicevano che faceva tanto team! E in effetti, visti gli accoppiamenti che si verificavano durante quelle settimane, ci avevano ragione! 🙂

  10. tornerai formosa, dal corso di formazione?

    il discorso sulla generazione di insoddisfatti e adulteri (e aggiungerei incompleti) sto cercando di chiarirmelo da un po’, ma fondamentalmente ci credo molto anche io.

  11. francy, io sono in gruppo con delle persone che vorrei ammazzare. che di solito non succede niente perché grazieaddio non si lavora insieme. altro che team: mi sono già consultata con una collega e faremo cordata per spingerli alla morte

  12. più (formosa) di così oltra?

  13. per me vai già benissimo così.

  14. tre chili di seghe mentali anche per me, grazie.
    E me le tagli sottili.

  15. resto in trepidante attesa. ciao, lise 😉

  16. o magari il problema è che viviamo ancora in una società che vede il maggior successo di una donna legato alle aspirazioni familiari, uno specchio che ti rimanda un’immagine negativa. E che non da valore all’esser single, ma dopo una certa età più o meno nascostamente le compiange.

  17. io l’altro giorno parlavo con mia madre e per poco non piango e dicevo: perché se vogliamo fare figli abbiamo tre, quattro anni di tempo0, che a 40 anni io non partorisco di certo. però se andiamo avanti così non avremo mai una sicurezza economica nel giro di 3 anni e quindi niente figli.
    e, cazzo, IO NON VOGLIO FIGLI!

  18. Il giorno che capirò l’utilità delle rivisti femminili probabilmente sarò donna. Il giormo che capirò l’utilità di quelle maschili spero non arrivi mai.

  19. ..quanto mi piacciono gli anedotti surreali!
    Li aspetto impaziente!^_^
    Buon viaggio!

  20. sono pericolosamente attratta dall’equazione del sedere perfetto.

  21. Beata te che te ne vai nello splendido villone, io sono appena rientrato e già non ho più voglia…

    Captain’s Charisma

  22. anonimo

    lise, ricordati che il premio di consolazione successivo di chi non si realizza, dopo il farsi una famiglia è buttarsi nella religione (o anche semplicemente il farsi – e non nel senso di imparare la lingua parlata in Iran)

    -raè-

  23. anonimo

    (reimparare ad usare il corsivo nei commenti, invece, sarà la mia personale realizzazione)

    -raè-

  24. condivido affermazione di erba, ultimamente mi trovo a fare discussioni del tipo: “ho solo tre anni a disposizione per fare figlio” oppure “tra tre anni sarò ancora fertile?” (si perchè mi son data il limite ai 37/38 anni), sono indemoniata o è l’orologio biologico che fa tic tac?

  25. il mio limite è di 35 anni. che ho già allungato. prima era a 32… ma visto che ci sono arrivata quest’anno e non è successo niente… ho postposto di qualche annetto… ma poi basta eh! 😉

  26. avete pensato all’opportunità di congelare gli ovuli (non fecondati, naturalmente)? la legge lo permette e sicuramente la vostra produzione attuale di ovuli è maggiore che non tra qualche anno. io non so se sono favorevole all’idea, ma non vedo perché no. se una non ha un partner adesso, ma sa di volere un figlio in futuro (o comunque vuole riservarsi la possibilità), è un’opzione da non sottovalutare.
    ho letto un articolo in merito su flair di qualche mese fa, ma mi sa che l’ho buttato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...