&quot;e poi ho scoperto che sei pure di sinistra, sei comunista tu, stakanovista, di pi&ugrave;… di pi&ugrave;…&quot; (Sempre di domenica – Daniele Silvestri)<br /><br />Ti rigiravi inquieta nel letto stanotte, avvolta da cattivi pensieri di lavoro. Sei sommersa di pratiche da cominciare, portare avanti, finire. Ogni giorno ce n’&egrave; almeno una nuova. Mentre ti dibatti tra le scartoffie la tua collega se la prende comoda, si lagna da mesi per la stessa pratica che detesta (vabbe’, pure tu la detesteresti quella pratica, lo ammetti) e ci dedica il minimo indispensabile prima di dichiararsi stanca e abbandonare l’ufficio. Lei non fa niente che non dovrebbe, per carit&agrave;, se non ha lavoro &egrave; giusto che se ne vada, ma perch&eacute; &egrave; sempre lei a passare per quella diligente tra voi due?<br />Ma il motivo per cui ti rigiravi tra le coperte stanotte non &egrave; questo: ti domandavi se sia il caso di prenderti luned&igrave; di ferie, come progettato da almeno un mese, con tutto quello che hai da fare. Sar&agrave; pur solo un giorno, ma un po’ ti rimordeva.<br />Poi sei arrivata in ufficio stamattina e facendo due conti, i tre colleghi pi&ugrave; alti in grado: tutti quelli che si occupano di viaggi e convention sono in ferie contemporaneamente.<br />Allora ti sei detta: chi sei tu, dal tuo terzo livello, terza area per preoccuparti di un giorno di ferie? Non &egrave; mica pi&ugrave; un problema tuo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. È sempre così anche da noi. Sembra che il nostro reparto ci debba sempre essere, mentre di là, specie alla moda, fanno ponti esagerati che vanno tipo da roma a palermo. Ma da quest’anno si cambia solfa.

  2. Serendipityblu

    io ho imparato che al lavoro nessuno è insostituibile e anche che tutte le pratiche possono aspettare 1 giorno se non è quello di scadenza…no?

  3. essere diligenti nuoce gravemente alla salute! lavora meno!!

  4. Condivido, pure io ogni tanto mi facevo prendere dall’oscuro senso di colpa di Stakanov, poi ho capito che non ne val proprio la pena, dato che il tuo senso di colpa viene strumentalizzato ad arte…

  5. io e l’oscuro senso di colpa di stakanov, seper puro ci incontriamo, non ci salutiamo neanche.

  6. in genere nemmeno noi, però da quando ci hanno diviso le competenze non posso neanche chiedere di passare le pratiche in più a qualcun altro epperciò affogo e la cosa mi angoscia

  7. io so di gente (mia madre dei gemelli) che si ispira ai post sui tuoi colleghi (che io le racconto) per trovare scuse per ferie/malattie

  8. Serio? Sicura? 😀
    P.S.
    Coma: tsè, non sei nemmeno la metà del nichilista che vuoi far credere di essere, t’ho visto alle prese coi cavetti, chetticredi? ;-p

  9. ma quelli sono riflussi compulsivi-tecno-nerd, mica stakanovismo!

  10. allora spap, quella che va più alla grande per prendere il giorno di ferie del ponte è: “ma io ho bisogno!” poi salta fuori che hanno bisogno per andare al mare, a ny, in montagna, a una festa dai vicini di casa, all’addio al celibato dell’amico di liceo

  11. e poi lise,hai visto qualche giorno fa il vecchietto simil stakanov,cento anni,appena andato in pensione zac! è morto,vedi,attenta!

  12. Vabbè, ma non c’è differenza…semplicemente ai tempi di Stakanov, i nerd maneggiavano i picconi da miniera 😉

  13. per la prima volta nella storia dell’azienda in cui lavoro, faremo un ponte!
    non ci si può credere. e io che per la prima volta non ho organizzato niente di niente. posso dirmi sfortunata? no, direi che approfitterò per fare il cambio armadi. non nel senso che butto gli armadi (anche se lo farei volentieri), nel senso che cambio i vestiti che ci sono dentro. qualcuno ne ha in eccedenza? ;D
    buona giornata Lise (e tutti gli altri), sono una nuova di qui. e il tuo blog è davvero bellissimo, fonte inesauribile di idee e sorrisi!

  14. eccedenza di vestiti ne ho in abbondanza, ma di armadi ne ho uno solo e me lo tengo stretto, con tutte le sue sette ante 🙂
    benvenuta qui

  15. per non parlare delle colleghe che ti costringono a rimanere in ufficio in loro sostituzione per sensi di colpa del tipo “noi teniamo famiglia e tu no” e perchè hanno il figlioletto con l’asma che deve essere portato alle Terme o il marito immobilizzato a letto con gamba rotta per partita di calcetto che deve essere assistito, facendoti sentire oltre che zitellona anche cogliona…c’è qualcuno che mi può ingravidare???

  16. ossimoro: potresti dire che hai una mamma (zia/zio/nonna/sorella gemella segreta riemersa dal passato) gravissimamente malata, che senza di te non muove un passo e defilartela come fanno loro né più né meno 🙂

  17. una volta l’ho anche fatto, ho inventato che mia madre aveva la pressione alta e dovevo accompagnarla dal dottore ma poi mi sono sentita incredibilmente in colpa non per le mie colleghe ma per la mia mamma 😦

  18. 🙂
    tra i miei suggerimenti però quello della sorella gemella segreta che spunta dal passato è il mio preferito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...