<p><strong>La schiavit&ugrave; della donna occidentale</strong><br />Cosa ci fanno 15 ragazze alle 20.15 di marted&igrave;, dentro una palestra con in sottofondo &quot;Hung up&quot; di Madonna a tutto volume?<br />Saltabeccano sullo step, mentre la Pazza grida: &quot;Oohhoohh! Aahhaaahh!&quot;. <br />Se visitate da un medico, nessuna di loro si sentirebbe dire che deve dimagrire. Nessuna. Se interrogate davanti allo specchio o nei pressi di una bilancia tutte direbbero che devono dimagrire. Tu per prima.<br />Come vi siete infilate in questa trappola che recita pi&ugrave; o meno &quot;per quanto magra tu possa essere non sarai mai comunque magra abbastanza&quot;? E’ un ricatto? Chi lo ha ideato?<br />Tu non credi nelle teorie del complotto, ma &egrave; un bel modo per gestirvi, per sminuirvi. Una bugia alla quale siete sempre pronte a credere.<br />Ma anche una violenza che utilizzate l’una contro l’altra,&nbsp;pur inconsciamente.<br />L’irraggiungibile ideale femminile imposto e accettato senza battere ciglio. La Barbie, la Canalis, Keira Knightley. I manichini nei negozi. La magrezza come simbolo di successo. Non ti viene in mente neanche un sex symbol attuale che esca dai canoni militareschi de &quot;175 cm per 55 kg di peso&quot;.<br />Una volta hai letto su una rivista un’articolo di una giornalista mediorientale che diceva che &quot;il burqua delle donne occidentali &egrave; la taglia 42&quot;. A te &egrave; venuto da dire &quot;magari!&quot;<br />Com’&egrave; possibile che tu che porti la 38 ti senta comunque troppo grassa, considerando che la 38 &egrave; la taglia pi&ugrave; piccola che si trova nei negozi? Dove li comprano i vestiti quelle pi&ugrave; magre di te? Alla Chicco?<br />Come se ne esce? Come ne esci <strong>tu</strong>?</p>
<p>P.S.:&nbsp; non &egrave; vero, come dicono, che le ballerine classiche non hanno le tette. Ieri sera indossavi una maglietta della collezione &quot;Freddy Teatro alla Scala&quot;, taglia M e ti andava larga.</p>

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

0 risposte a “

  1. ginevs

    non lo so come se ne esce. io non è che mi ammazzo per dimagrire però lo stesso mi guardo allo specchio e non sono contenta e non c’è verso di riuscire a credere a chi mi dice che vado bene così. alla fine, mi dico, io devo piacere a me stessa e non mi piaccio. poi sono contraddittoria e non faccio nulla di troppo faticoso per piacermi di più. resta il fatto che vivrei meglio fregandomene. magari basta il training autogeno guardarsi allo specchio e dirsi mi piaccio mi piaccio tutte le mattine per almeno 10 minuti… da domani ci provo 🙂

  2. Si, infatti: alla Chicco. O alla Benetton 012. Parlavo con una collega di A., l’altro giorno, che è bassa ma non troppo magra. Si disperava perché la 36 le sta grande e spende un capitale in sarta.

    Io non so come possa uscirne tu. Forse qui non c’entra il cibo, il rapporto conflittuale è col corpo, non con quello che si mangia. Forse. Sicuramente qualcosa non gira per il verso giusto.Almeno lo stai ammettendo…

  3. a meno che non torni di moda il paleolitico,lise,non se ne esce.

  4. per i vestiti l’ovs ragazzi va bene,almeno per l’abbigliamento casual.

  5. ahahah, conigli! grazie a dio la 38 mi va perfetta, quindi trovo ancora tutto ciò che mi occorre e per tutte le occasioni. ah, ma dimenticavo un ps. ora lo aggiungo!

  6. come se ne esce? non se ne esce, ti assicuro, non se ne esce… Certo che tu però, con una 38, mi fai proprio venire il nervoso…

  7. ma che nervoso nishta: se mi guardo allo specchio in costume mi prende il ribrezzo

  8. non va molto meglio per noi, cresciuti con alvaro vitali per poi ritrovarci a trent’anni tra brad pitt e zequila…

    e’ l’immaginario gay al potere, piu’ che la guerra dei gender…

    meglio emigrare

  9. ma emigrare DOVE? su marte? 🙂

  10. e che dire delle altre, che sembrano sempre e comunque più magre, anche se palesemente non lo sono?! E che se le vedi cicciottelle dici che però sono armoniose e belle di una bellezza anticonformistica, ma per te non hai pietà neanche se metti su mezzo chilo?!

  11. Se ne esce se ti ricoverano per un sospetto tumore all’intestino nel reparto grandi obesi, proprio lì dove fanno l’operazione per ridurre lo stomaco…
    E se conosci una donna che pesa 160 kili che diventa in qualche giorno la persona più bella e più magra che tu abbia mai visto.
    Io ne sono uscita così. Ma, per mia fortuna, forse non ci sono mai neppure entrata. Almeno questa me la sono risparmiata…

  12. si,la cosa delle tette delle ballerine è verissima,lisa:le hanno le tette le disgraziate,e come se le hanno!
    (io sono contenta di vestirmi all’ovs ragazzi quando posso,costano la metà i vestiti)

  13. boh, isla, quello no, nel senso che quelle più rotondette di me in genere lo noto (in palestra poi è una cosa difficile da occultare) e non le invidio. o magari non per quello (nel senso che magari penso che abbiano i capelli, gli occhi, il sorriso o che altro, più bello del mio)
    mic: ma io sto parlando di persone che non hanno bisogno medico di dimagrire. però sono ossessionate dal peso lo stesso. ma in quel reparto non ci finiranno mai

  14. conigli: ma i tailleur? comunque i pinocchietti io li voglio comprare da zara bambina: io non lo so se le donne di oggi sono tutte spilungone (io no, come avrai notato), ma a me i pinocchietti vanno tutti come pantaloni normali e se hanno dei risvolti particolari non li posso mettere!

  15. Neppure io ci sono finita per quel motivo.
    Anche io all’epoca ero ossessionata dal peso.
    E’ stata una specie di punizione: “ah sì? Ti senti grassa? Bene, ora beccati uno pseudotumore all’intestino, poi stattene 20 giorni a contatto coi ciccioni, poi ne riparliamo”.
    Abbiamo chiuso lì il discorso…

  16. Ovviamente non è una cosa che auguro.
    Anche se poi, per fortuna, nel mio caso si è risolto tutto bene.
    Ma la lezione mi è servita.
    Del resto all’epoca avevo 24 anni, non capivo un cazzo….

  17. a proposito dei pinocchietti lise,scatta l’aneddoto.ero con vadolenta in un negozio strafescion e cercavo dei pantaloni che non dovessi accorciare di 15 cm almeno.ad un tratto,zac,li vedo,un intero stand che mi aspetta e io che urlo “vaaaà,guarda,questi vanno beneeee” e lei che comincia a ridere,ridere,ridere e ancora ridere.erano tutti pinocchietti,ovviamente.

  18. mic: però c’è differenza tra il sovrappeso clinico e il sovrappeso estetico, no? (spero che su questo siamo d’accordo tutti)
    conigli: ahaha. una volta io stavo ordinando un paio di pantaloni in palestra, che presumibilmente erano dei pinocchietti (non so, non mi sono mai arrivati) e le ragazze: “guarda però che sono molto corti” e io: “fa niente, anch’io sono corta”

  19. Lise, certo che c’è differenza, ma capisci cosa voleva dire Mic? Che ti rendi conto quanto il tuo problema sia inesistente quando ti trovi faccia a faccia con uno vero…

  20. vabbe’, ma allora si può anche dire “pensa alla fame nel mondo”. che razza di ragionamento è il “pensa che c’è chi sta peggio”? c’è sempre chi sta peggio

  21. Lise non ci sono donne più magre di te, rassegnati…e se ci sono, vivono in Biafra e non influiscono suelle scelte della grande distribuzione 😉

  22. No, il discorso è diverso: c’è chi sta DAVVERO male. Tu (non ne dubito) stai male dentro di te in qualche modo, ma non hai una forte, evidente e indiscutibile anomalia fisica (tipo 100 chili in più).

    E qui chiudo il discorso. Ciao

  23. ca

    175 cm per 55 kg di peso?
    ma allora io vado bene!!

  24. boh, forse io me ne frego perchè sono cresciuta in una casa senza bilancia e con l’illusione che, visto che mia madre a 50 anni ancora pesava 41 kg, non sarei mai stata grassa. in realtà non è andata così. in compenso, mi complesso patologicamente per i miei limiti intellettuali e relazionali

  25. Beh, sì, in effetti il mio era un discorso stupido. Ma sono contenta che almeno Lady l’abbia inteso nel senso giusto.
    E anche io chiudo qui il discorso.
    Mic

  26. secondo non era stupido, mic, né retorico

  27. Stupido o no, era comunque la mia esperienza…

  28. il tuo discorso era assolutamente corretto…
    Lise, guarda che posso capire a volte mi sento pure io un balenottero arenato, ma ci vuole anche un pò di coscienza e rispetto…Non arrabbiarti, davvero, ti prego, ma in tutto questo c’è qualcosa di sbagliato

  29. mh… tanti spunti. primo KEYRA ha i coSioni (se ne parlava da lulu). per il resto… già.. perché siamo sempre ciccione??? colpa degli uomini, dei media o di noi stesse? io resterò sempre convinta che lo è degli uomini, quantomeno in prima istanza. poi, sì, anche nostra che li ascoltiamo.
    e infine: sono felice di sentirti dire che sei una fissata, tu e la tua 38!
    hai la 38 e dici che sei cicciona!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...